ULTIM'ORA FRECCIA VALLONE: VITTORIA DI VALVERDE
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

MTB Tricolori cross country: Nemi ha assegnati i titolo Master

Il podio Master1

Il podio Elite Sport

Il podio Master 5/6 e Donne

Nemi (Roma) - sabato 20 luglio 2013 – Nemi si è svegliata sotto un cielo tricolore. La prima giornata del campionato italiano cross country 2013, quella riservata alle categorie amatoriali, ha fatto registrare un’autentica invasione di ruote grasse. Oltre 350 gli atleti, divisi in 10 categorie, che si sono misurati su un circuito di 5250 metri con un primo giro di 6100 metri pensato per favorire lo scorrimento del gruppone.

Le aspettative per la rassegna tricolore organizzata da Il Biciclo Team New Limits e dall’Asd Il Biciclo Racing erano alte ma sono state rispettate in pieno: il Campionato Italiano di cross country è partito davvero col botto in attesa della seconda giornata dedicata agli agonisti.

Valore aggiunto della manifestazione la cornice suggestiva dei Castelli Romani, ricca di storia e con un patrimonio culturale, paesaggistico ed enogastronomico tra i più apprezzati dell’intera penisola.

Nella categoria Elite Sport affermazione per Maximilian Vieider (Zanolini Bike), già Campione Italiano XCO Junior nel 2010. Il biker bolzanese raccoglie così l’eredità di Marco Cellini. Per il secondo posto volata emozionante con Federico Rizza che mette la sua ruota davanti a quella di Vito Buono.

Nella Master 1 Fabio Zampese (Bike Pro Action), Campione del Mondo in carica, detta legge e si porta a casa la maglia tricolore, che aveva già vestito nel 2010 quando gareggiava ancora nella Elite Sport.

Nella categoria Master 2 avvincente il duello tra due grandissimi del Cross Country come Mirco Balducci (Galluzzi Acqua & Sapone) e Massimo Folcarelli. Un’incertezza del campione laziale negli ultimissimi chilometri spiana la strada al “Cannibale” del Team Galluzzi Acqua & Sapone, che al traguardo mostra con le mani il numero ‘6’, come i titoli italiani consecutivi conquistati. Balducci, l’anno scorso Campione Italiano XCO nella Master 1, fa dunque centro anche al primo anno da M2.

La Master 3 è dominata da Luca Botticini (Bi&Esse Infotre), che ha avuto in pugno la gara sin dai primissimi chilometri. Per lui, che era campione uscente, si tratta di una riconferma.

Nella categoria Master 4 exploit di Carlo Manfredi Zaglio (Team Bike Gussago), già 3 volte Campione del Mondo e 3 volte Campione Europeo di specialità. Per l’atleta bresciano è il quarto titolo italiano Cross Country.

Nella Master 5 vince Massimo Berlusconi (Ecodyger Cyp) che, dopo essere stato per gran parte della gara secondo alle spalle del battistrada Claudio Zanoletti, nel finale ha trovato lo spunto decisivo.

Nella Master 6 trionfa Francesco Ferrari (Lugagnano Off Road), che bissa così il successo ottenuto nel Campionato Italiano dello scorso anno. Insieme a Roberto Viviani ha condotto le danze nei primi due giri per poi trovare l’assolo decisivo negli ultimi chilometri.

Nella Master Sport Women arrivo in solitaria per Mara Fumagalli (Spreafico Velo Plus), che è transitata sul traguardo con un margine di due minuti e mezzo dall’inseguitrice Nina Gulino.

La categoria Master Women 1 ha visto protagonista Maria Adele Tuia (Centro Italia Bike Montanini), prima al traguardo nonostante le poche gare di Cross Country messe nelle gambe fino a questo punto della stagione.

Nella Master Women 2 sono addirittura 6 i minuti di vantaggio che Samira Todone (Caprivesi) ha accumulato sulla seconda in graduatoria, Angela Perboni.

Per gli agonisti la giornata di sabato è stata utile per studiare ancora una volta il percorso e definire le strategie di gara in vista delle batterie di domenica.

Nel pomeriggio, presso la sala stampa allestita all’interno di Palazzo Ruspoli, è stato presentato il libro fotografico 10 Mountain Bike World Championships, una produzione Solobike.it, Massimo Bertello e Marco Tuninetti. È stata l’occasione per scambiare due battute proprio con alcuni dei protagonisti annunciati di domenica. (nicola freddii - luca alò)


I PODI TRICOLORI MASTER 2013


ELITE SPORT UOMINI
(5 giri)

1° Maximilian Vieider (Zanolini Bike) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Federico Rizza (Manuel Bike)

3° Vito Buono (Eurobike Corato)

MASTER 1 UOMINI (5 giri)

1° Fabio Zampese (Bike Pro Action) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Alberto Riva (Nissan Boc Marzocchi)

3° Andrea Giupponi (Orobie Cup MTB)

MASTER 2 UOMINI (5 giri)

1° Mirco Balducci (Galluzzi Acqua & Sapone) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport)

3° Marco Minucci (Cingolani Specialized)

MASTER 3 UOMINI (5 giri)

1° Luca Botticini (Bi&Esse Infotre) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Fabrizio Pezzi (Torpado Surfing Shop)

3° Moreno Trabucchi (Paduano Martina Racing)

MASTER 4 UOMINI (4 giri)

1° Carlo Manfredi Zaglio (Bike Gussago) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Zefferino Grassi (Celeste Bianchi Nw Sport)

3° Paolo Alverà (Cicli Olympia)

MASTER 5 UOMINI (4 giri)

1° Massimo Berlusconi (Ecodyger Cyp) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Claudio Zanoletti (Orobie Cup MTB)

3° Natale Battineschi (Boario)

MASTER 6+ UOMINI (3 giri)

1° Francesco Ferrari (Lugagnano Off Road) Campione Italiano Cross Country 2013

2° Roberto Viviani (Racing Rosola Bike)

3° Fabrizio Stefani (Rudy Project)

ELITE SPORT WOMEN (3 giri)

1° Mara Fumagalli (Spreafico Velo Plus) Campionessa Italiana Cross Country 2013

2° Nina Gulino (Bikes Ragusa)

3° Monica Maltese (Triangolo Lariano)

MASTER WOMEN 1 (3 giri)

1° Maria Adele Tuia (Centro Italia Bike Montanini) Campionessa Italiana Cross Country 2013

2° Emanuela Cerchiè (Factory Team Battifolle)

3° Karin Tosato (Spreafico Velo Plus)

MASTER WOMEN 2+ (3 giri)

1° Samira Todone (Caprivesi) Campionessa Italiana Cross Country 2013

2° Angela Perboni (Mata)

3° Barbara Piralla (TMF MTB Racing)


I NEO TRICOLORI


Maximilian Vieider (Team Zanolini Bike), nuovo Campione Italiano XCO nella Elite Sport

«Per me è il secondo tricolore XCO dopo quello del 2010 nella categoria Junior, ma questo ha un sapore davvero speciale. Sono riuscito ad imporre il mio ritmo sin da subito. Nell’ultima discesa, la più veloce, ho guadagnato secondi preziosi giro dopo giro. È lì che ho vinto la gara. Puntavo al podio; è arrivato il gradino più alto».

Fabio Zampese (Bike Pro Action), nuovo Campione Italiano XCO nella Master 1

«Questo successo l’ho cercato con tutto me stesso ed è arrivato. Venire qui a Nemi con indosso la maglia di Campione del Mondo era una bella responsabilità per me, ma ho gestito bene la pressione: un ottimo incentivo in vista dei Mondiali in Sudafrica di fine agosto in occasione dei quali dovrò difendere la maglia iridata».

Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua & Sapone), nuovo Campione Italiano XCO nella Master 2

«Anch’io punto forte al Mondiale in Sudafrica. Mi sento bene e penso di averlo dimostrato anche qui a Nemi. Sapevo che Folcarelli sarebbe stato l’uomo da battere ed ho fatto la mia gara su di lui. Meritavamo entrambi il successo; sono stato fortunato nell’approfittare di una sua piccola incertezza a due chilometri dall’arrivo. È andata bene. Per me questo è il sesto titolo italiano consecutivo dal 2008 in avanti; sono contentissimo».

Luca Botticini (Bi&Esse Infotre), riconfermatosi Campione Italiano XCO nella Master 3

«Questo di Nemi è davvero un percorso durissimo, per cui c’è ancora maggiore soddisfazione a riportare a casa il titolo italiano dopo quello conquistato l’anno scorso».

Carlo Manfredi Zaglio (Team Bike Gussago), nuovo Campione Italiano XCO nella Master 4

«Il livello era davvero molto alto e ho dovuto dare il 101% per conquistare la prima piazza. Ora voglio mettere nel mirino i Mondiali in Sudafrica: spero di riuscire a preparami al meglio per quello che è l’appuntamento più atteso dell’anno».

Massimo Berlusconi (Ecodyger Cyp), nuovo Campione Italiano XCO nella Master 5

«Ho attaccato da subito. Poi, sul tentativo di fuga di Zanoletti, ho giocato d’astuzia provando a fare una gara molto tattica fino all’allungo decisivo».

Francesco Ferrari (Lugagnano Off Road), confermatosi Campione Italiano XCO nella Master 6+

«Mi difendo bene in salita, ma sono riuscito a fare la differenza soprattutto nelle parti più tecniche del percorso».

Mara Fumagalli (Spreafico Velo Plus), nuova Campionessa Italiano XCO nella Master Sport Women:

«Avevo una buona gamba in salita e nei single-track ho guidato bene. Ho fatto subito una buona partenza, poi ho di fatto solo amministrato il vantaggio».

Maria Adele Tuia (Centro Italia Bike Montanini), nuova Campionessa Italiano XCO nella Master

Women 1:

«Non avevo praticamente ancora messo gare di Cross Country nelle gambe, ma il corpo ha risposto bene. Sono strafelice per questo titolo, soprattutto perché è arrivato un po’ inaspettato».

Samira Todone (Caprivesi), nuova Campionessa Italiano XCO nella Master Women 2+

«Il percorso è davvero bello e curato anche nei minimi dettagli; ho apprezzato soprattutto gli ostacoli naturali. La mia gara è stata lineare e divertente, senza sbavature, ma condotta con grande intensità».


DOMENICA 21 LUGLIO 2013

ore 9.15 ingresso in griglia, partenza ore 9.30 uomini juniores (4 giri)

ore 11.15 ingresso in griglia, partenza ore 11.30 élite donne (5 giri), ore 11.32 under 23 donne (4 giri), ore 11.34 donne juniores

ore 13.15 ingresso in griglia, partenza ore 13.30 uomini under 23 (5 giri)

ore 15.15 ingresso in griglia, partenza ore 15.30 uomini élite (6 giri)


Marco Aurelio Fontana: «Ho avuto modo di fare qualche giro sul percorso ed è davvero molto bello. Mi aspetto una gara tosta, combattuta e divertente. Chi temo di più? Tiberi e Casagrande hanno dimostrato di essere in grande forma, per cui i pericoli maggiori me li aspetto da loro».

Gerhard Kerschbaumer: «Domani sarà dura. Ci saranno tanti campioni, ma spero di ritagliarmi uno spazio. Ci stiamo allenando molto in vista del Mondiale e il Campionato Italiano di domani è un crocevia fondamentale sia a livello personale che per la nazionale».

Eva Lechner: «Il tracciato mi piace tantissimo, sia da un punto di vista tecnico che paesaggistico. Mi aspetto di fare bene. Sono le ultime gare che abbiamo prima del Mondiale e diventa fondamentale trovare subito il ritmo giusto. Visto come è andata la stagione fin qui sono fiduciosa».

Hubert Pallhuber, ct della nazionale italiana di mountain bike: «Quella di domani sarà una giornata importante qui a Nemi e mi aspetto dei segnali incoraggianti in vista del Mondiale sudafricano che si disputerà alla fine di agosto. Rispetto ai primi sopralluoghi il percorso è migliorato molto e si è trasformato davvero in un tracciato di qualità. Ci sarà da divertirsi».

Renato Di Rocco, Presidente della Federazione Ciclistica Italiana: «Mai un Campionato Italiano Cross Country era stato organizzato così a sud, a dimostrazione del fatto che se il progetto è valido e le società promotrici sono serie non ci sono preclusioni. Ho sentito tanti commenti positivi e il merito è tutto de Il Biciclo Team New Limits e dell’Asd Il Biciclo Racing».

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online