ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PROF - Nibali e Aru: gli amici-rivali che si contendono il Lombardia
Milano - venerdì 6 ottobre 2017 - Vincenzo Nibali sogna il bis dopo il capolavoro del 2015, Fabio Aru il primo acuto in una classica monumento. Il percorso della 111. edizione del Giro di Lombardia sembra costruito a misura dei due amici-rivali: una corsa durissima (da Bergamo a Como, 247 chilometri), con un complessivo dislivello importante (circa 4 mila metri) e pendenze a tratti spaventose, adatte ai grandi scalatori. Una delle più interessanti sul Muro di Sormano, un mostro breve (2 chilometri), ma intenso (15% di pendenza media): una strada stretta, ricca di tornanti molto ripidi all'interno di un boschetto con picchi che superano il 25%. Qui, a 50 chilometri dall'arrivo, verrà fatta una grande selezione: non si capirà ancora chi vincerà la Classica dalle foglie morte, ma sicuramente si capirà chi non ha la gamba giusta. Nibali e Aru, amici contro. Nella prima stagione da rivali (lo Squalo dall'Astana è passato alla Barhain-Merida), i due non hanno avuto a disposizioni tante occasioni per affrontarsi: Aru è stato costretto a saltare il Giro per infortunio, Nibali ha snobbato il Tour, mentre alla Vuelta la condizione del sardo, spremuto dalla Grande boucle, non ha permesso una confronto ad armi pari tra i due. Domani, invece, sarà il teatro perfetto per un duello spettacolare e trasmesso in 185 Paesi. Ma sono tanti a volersi inserire tra loro: a partire dagli altri italiani, Davide Villella (maglia a pois di miglior scalatore alla Vuelta) e Diego Rosa, beffato per pochi centimetri lo scorso anno dal guizzo di Esteban Chaves. Il colombiano non ci sarà, fermato dopo la caduta al Giro dell'Emilia, ma c'è un altro suo connazionale pronto a fare i fuochi d'artificio: Rigoberto Uran, secondo al Tour, ieri è stato protagonista anche della Milano-Torino, vincendo dopo un'incursione solitaria e dimostrando così di avere una gamba esplosiva. Tra gli altri possibili candidati alla vittoria finale l'ultima maglia rosa, Tom Dumolin, Adam Yates, Thibaut Pinot, Julian Alaphilippe e Philippe Gilbert. Solo uno potrà alzare le braccia al cielo sul traguardo di Como.
ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online