ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PRO - Nippo Fantini Faizanč alla Ruta del Sol e Tour of Antalya. Frattura a una mano per Zaccanti

Lunedì 18 febbraio 2019 - Settimana intensa per gli #OrangeBlue, attesi dalla doppia trasferta Turco-Spagnola. Mercoledì 20 al via la Vuelta Andalucia Ruta del Sol, giovedì 21 il Tour of Antalya. Mentre 6 #OrangeBlue sono sulla via del ritorno dalla doppia trasferta sudamericana che ha visto il team in gara tra Argentina e Colombia, altri 10 atleti sono pronti a prendere il via. Tra loro non figurerà Filippo Zaccanti che proprio oggi sarebbe dovuto partire alla volta della Turchia. Coinvolto in una caduta al Trofeo Laigueglia sarà costretto a uno stop di almeno 30 giorni a causa della frattura base del III metacarpale della mano sinistra.


VUELTA ANDALUCIA, RUTA DEL SOL.

Cinque tappe dal 20 al 24 febbraio nel cuore dell’Andalucia. La Ruta del Sol vedrà al via numerose formazioni World Tour e alcuni tra i migliori Team Professional europei per un totale di 19 squadre al via. Il team NIPPO Vini Fantini Faizanè schiererà al via 7 atleti tra i quali il giovane italiano Nicola Bagioli fresco di podio al Trofeo Laigueglia, gli spagnoli Juan Josè Lobato e Joan Bou molto motivati dalla corsa sulle strade di casa, due corridori di classe e carisma come Marco Canola e Moreno Moser ed il nipponico Sho Hatsuyama, vittima di una caduta all’ultimo Trofeo Laigueglia ma pronto a stringere i denti per il team.

Le parole del ds Mario Manzoni in avvicinamento alla gara spagnola tengono conto anche della gara italiana appena conclusa lo scorso week-end:

“Purtroppo il Trofeo Laigueglia, oltre a darci importanti indicazioni e bei risultati con Bagioli, ci ha lasciato tre brutte cadute che hanno coinvolto Lonardi, Hatsuyama e Zaccanti. Se Lonardi non ha riportato conseguenze, Zaccanti purtroppo non sarà al via in Turchia, mentre Hatsuyama stringerà i denti per essere al via alla Ruta del Sol. Per lui non dovrebbero esserci fratture ma comunque una brutta contusione che sicuramente lo condizionerà. Partiamo comunque fiduciosi con JJ Lobato sulle strade di casa, lo spagnolo Joan Bou altrettanto motivato, mentre Marco Canola e Nicola Bagioli sono in ottima condizione e molto motivati. Moreno Moser ha dato ottimi segnali di crescita al Trofeo Laigueglia. Per questo ci presentiamo molto motivati al via consapevoli che alcune tappe si adattano alle nostre caratteristiche.”

La formazione ufficiale: Juan Josè Lobato, Marco Canola, Nicola Bagioli, Moreno Moser, Joan Bou, Sho Hatsuyama.


TOUR OF ANTALYA

Da giovedì 21 al via in Turchia anche il Tour of Antalya in Turchia, al quale avrebbe dovuto prendere parte anche Filippo Zaccanti. Il team sarà al via con du atleti italiani e due atleti nipponici. Prevalenza di ruote veloci nella formazione #OrangeBlue, anche se per Hayato Yoshida e Hiroki Nishimura si tratterà della prima gara stagione, utile quindi per testarsi sopratutto sul ritmo gara.

Le parole del ds Alessandro Donati.

“Purtroppo saremo costretti dagli infortuni di gara a presentarci al via con una formazione ridotta, ma non per questo meno motivata a ben figurare nelle tappe a noi congeniali. Con il forfait del nostro scalatore ci concentreremo sulle tappe veloci, con Giovanni Lonardi, Damiano Cima e Hayato Yoshida, che alla sua prima gara stagionale, così come il compagno Hiroki Nishimura dovrà anzitutto trovare il giusto ritmo gara per provare poi a pungere nei finali di tappa.”

La formazione ufficiale: Hayato Yoshida, Damiano Cima, Giovanni Lonardi, Hiroki Nishimura.


INFORTUNIO ZACCANTI- Se il Trofeo Laigueglia questa domenica ha lasciato non pochi strascichi nella formazione #OrangeBlue. Purtroppo si sono registrate varie cadute in gruppo, tre delle quali hanno coinvolto gli atleti #OrangeBlue. Una sfortunata caduta di atleta del team Israel ha coinvolto Giovanni Lonardi durante il rifornimento, ma l’atleta è uscito illeso proseguendo la corsa. Non altrettanto fortunati prima Sho Hatsuyama, vittima di una caduta in discesa e ritirato e successivamente Filippo Zaccanti, caduto nella medesima discesa al turno successivo. Se per Sho Hatsuyama si tratta solo di una forte contusione, per il giovane scalatore italiano il referto parla di frattura base del III metacarpale della mano sinistra. L’atleta dovrà tenere quindi una doccia gessata per 30 giorni per poi verificare la ripresa degli allenamenti dopo almeno un mese di stop. Tutto il team fa il più grande in bocca al lupo a Filippo per una pronta guarigione.
ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online