ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PISTA Mondiali: nuovo record Australia. Azzurre al quinto posto

Pruszkow (Polonia)giovedì 28 febbraio 2019 –Il quartetto rosa non è riuscito a regalare all'Italia la medaglia e chiude al quinto posto pur avendo migliorato il tempo delle qualificazioni nella semifinale contro l'Australia. Di fronte alle avversarie nettamente favorite, le giovanissime Letizia Paternoster, Martina Alzini, Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini hanno segnato il tempo di 4'18”528 contro i 4'13”913 delle rivali. L'obiettivo era la finale per il bronzo. Occorreva limare un altro mezzo secondo, o poco più, per soffiare il pass alla Nuova Zelanda (4'17”980), che poi si è aggiudicata il bronzo contro il Canada.

Con la solita lucidità il ct Salvoldi ha delineato gli esatti termini della situazione: “Oggi ci è mancato il cambio di ritmo nel secondo turno di tirate, sapevamo che avremmo pagato all'altezza del nono giro, ma stavolta non siamo riusciti a cambiare passo, abbiamo perso decimi preziosi che ci hanno relegato al quinto posto. Ieri siamo stati vittime di una partenza non eccezionale, ma non dobbiamo dimenticare che la nostra squadra è giovanissima e che è quella che ha i più ampi margini di miglioramento. Il presente ci dice che dobbiamo lavorare di più e soprattutto lavorare insieme".

Allo stato attuale solo l'Australia e la Gran Bretagna hanno una marcia in più rispetto alle azzurre, quantificabile in circa tre secondi, mentre la Nuova Zelanda e il Canada sono già alla nostra portata.

Il torneo maschile si è messo subito male per l'Italia dopo la caduta di Francesco Lamon. Il decimo posto in quelle condizioni non fa testo, semmai conferma che il quartetto azzurro è competitivo. Anche in questo caso, in condizioni ottimali, ci dividono tre-quattro secondi dalle posizioni di vertice oggi saldamente occupate dall'Australia e dalla Gran Bretagna. Il duello per il titolo iridato è stato vinto dagli australiani, che hanno dovuto abbassare il proprio record del mondo a 3'48”012 (precedente 3'49”804) per avere ragione dei britannici (3'50”810). Notevolissimo anche il tempo della Danimarca, terza davanti al Canada in 3'51”804.

Da sottolineare che l'australiano Samuel Welsford mezz'ora dopo aver fatto segnare il record del mondo con i compagni, ha conquistato il titolo iridato dello scratch. Secondo l'olandese Roy Eefting, terzo il neozelandese thomas Sexton. Pregevole il decimo posto di Michele Scartezzini. (federciclismo.it)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online