ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

EUROPEAN GAMES - Oro all'olandese Wiebes. Balsamo quinta


Minsk (Bielorussia) - sabato 22 giugno 2019 - Si è conclusa con una volata di gruppo la prova in linea donne élite che sul circuito cittadino di Minsk2019 (120 km totali) che ha aperto gli European Games dedicati al ciclismo dopo un acceso duello, che ha infiammato le strade della Biellorussia, tra Olanda e Italia.

La prima medaglia delle due ruote a questi Giochi è stata vinta dall'Olandese Lorena Wibes, ruota veloce della Nazione favorita alla vigilia. A confermare la forza di questo "plotone" è l'argento conquistato dalla plurititolata Marienne Vos, secondo violino olandese per questa competizione. Bronzo alla padrona di casa, la biellorussa Tatsiana Sharakova.

La corsa - Caratterizzata da una fuga di tre atlete: la bielorussa Hanna Tserakh, l'israeliana Omer Shapira e la tedesca Hannah Ludwig, riprese poi a 15 km dalla fine, cioè quando mancava un giro al termine. Durante tutta la corsa Italia e Olanda, le nazioni più forti, hanno dominato nel gruppo controllando il distacco dalle fuggitive e marcandosi a vicenda. Brave le azzurre che negli ultimi chilometri di gara hanno battezzato le ruote delle avversarie olandesi in particolare Letizia Paternoster e Marta Cavalli, adibite a tirare la volata alla compagna Elisa Balsamo nel caso di arrivo allo sprint.

Nella fase conclusiva della corsa, le tre azzurre erano perfettamente posizionate e pronte per l'arrivo in volata con Elisa Balsamo che purtroppo ha potuto fare ben poco davanti al dominio dell'Olanda ma piazzandosi comunque nella top five. Per l'azzurra Paternoster l'ottava piazza.

"Una bella partita a scacchi, l'ennesima tra Italia e Olanda. Mi aspettavo, in generale, una corsa un po' piùdura che non si risolvesse con un arrivo di gruppo ancora così folto.Poco prima dei 300 metri Cavalli, Paternoster e Balsamo erano nelle prime tre posizioni quindi pronte per fare la volata con Elisa che era la nostra velocista designata nel caso di un arrivo allo sprint. Le azzurre hanno fatto tutto bene ma oggi le olandesi sono state più forti e l'Italia è stata rimontata. Sono mancate un po' le gambe nel finale. Ci può stare"

Ricordiamo che il prossimo appuntamento a Minsk per il ciclismo femminile è la prova a cronometro Donne élite in programma mercoledì 25 giugno con partenza alle ore 10.00 sul circuito di Minsk City di 14,3 km ripetuto due volte per un totale di 28,6 km. Al via per l'Italia l'azzurra Letizia Paternoster (Fiamme Azzurre/Trek Segafredo).

Domani, domenica 23 giugno, sarà la volta degli uomini élite per la prova in linea con la Nazionale del ct Cassani. Sono i cinque alfieri azzurri: Davide Ballerini (Astana Pro Team), Niccolo Bonifazio  (Direct Energie), Marco Canola (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Dario Cataldo (Astana Pro Team) e Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec)

180 i km totali nel circuito di Minsk City (un giro misura 15 km e sarà ripetuto 12 volte), designeranno il vincitore della seconda edizione dei Giochi Europei. Un percorso visionato dagli azzurri e che presenta strappi. Sarà difficile controllare la corsa proprio perché al via ogni nazione avrà al massimo cinque corridori.

Per il ct Cassani la sua Nazionle in questo appuntamento è ben amalgamata: "Bonifazio è il velocista che vuole mettersi in mostra visto la sua giovane età. Crediamo tutti in lui. Ballerini ha fatto un buon Giro del Delfinato. Cataldo è l'esperto di questa Nazionale. Cattaneo torna in Azzurro da professionista e Canola ha fatto un buon europeo lo scorso anno. Siamo una Nazionale ben assortita. Senza dimenticare che dovremmo poi fare i conti con il Meteo" - conclude Cassani, sperando che non ci sia pioggia.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online