ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PRO Tricolori: si parte dalla cronometro di Bedonia

Parmagiovedì 27 giugno 2019 - Sarà la località di Bedonia (Parma) ad ospitare domani, venerdì 28 giugno, la gara valida per l’assegnazione del titolo di campione d’Italia della cronometro. Al via della gara, curata sotto l’aspetto organizzativo dal Gruppo Sportivo Emilia con “Comitato Promotore Alta Valtaro”, ci saranno 24 atleti (partenza primo corridore ore 15,30, partenze ogni 2 minuti) che si contenderanno la maglia tricolore su un tracciato di 34,4 chilometri particolarmente tecnico, adatto agli specialisti, che toccherà i cinque comuni dell’Alta Valtaro: Albareto, Borgo Val di Taro, Compiano, Tornolo e Bedonia, appunto.

Il percorso propone diversi tratti caratterizzati da rettilinei in cui si possono spingere lunghi rapporti.

Il tratto con le maggiori pendenze è quello iniziale: dopo il via da Via Monsignor Checchi, la strada sale fino al km 1,8 ma la pendenza comunque non supera il 3-4%.

Dopo una breve discesa, la strada diventa prevalentemente pianeggiante attraversando Piane di Carniglia, Pometo (nel territorio comunale di Tornolo), Isola (comune di Compiano), Pieve dei Campi (comune di Albareto). Successivamente, al km 14,2 di gara, la strada diventa più ampia e scorrevole, giungendo a Gotra di Albareto dove è posto il primo rilevamento cronometrico (km 16,6).

Ancora pianura o lieve discesa fino a giungere al ponte sul fiume Taro a Borgo Val di Taro, giro di boa del percorso. Da questo punto (km 20,3) la strada tende a salire leggermente, risalendo la valle del Taro.

Un tratto di salita un po’ più significativa, di circa 4 km, con pendenza media attorno al 3%, inizia appunto a Borgo Val di Taro per terminare poco prima di Bertorella, dove sarà posto il secondo rilevamento cronometrico (km 26,3). Da questo punto e fino al traguardo, il percorso si snoda su una strada larga, scorrevole, caratterizzata da lunghi rettilinei, pianeggiante o in leggerissima ascesa, perfettamente adatta a chi sa sviluppare grandi velocità fino al rettilineo finale posto in Via Aldo Moro nel centro di Bedonia.

A sfidarsi per la conquista del titolo a cronometro ci saranno, tra gli altri, i primi cinque classificati dell’edizione 2018: il tricolore uscente Gianni Moscon (Team Ineos), il suo compagno di squadra e campione del mondo in carica dell’inseguimento individuale su pista Filippo Ganna, Fabio Felline (Trek Segafredo), Alessandro De Marchi (CCC Team) e Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli Sidermec), oltre ad altri specialisti come Manuele Boaro (Astana Pro Team), Davide Martinelli (Deceuninik Quick Step), Edoardo Affini (Mitchelton Scott) e il vincitore del Giro delle Fiandre, Alberto Bettiol (EF Education First).

Domenica si disputerà la gara su strada (232 chilometri) che prenderà il via da Borgo Val di Taro e nelle prime fasi di corsa, dopo un primo passaggio sul traguardo di Sugremaro di Compiano, prevede un circuito di 49,6 chilometri che toccherà Bedonia, Tornolo e Albareto con le salite di Ravezza e Folta per poi entrare nelle fasi finali con le dieci tornate del circuito con la salita di Strela, già teatro della sfida tra Francesco Moser e Giuseppe Saronni al campionato italiano del 1981.

Tra le iniziative collaterali, domani (venerdì 28 giugno) l'Amministrazione Comunale di Borgo Val di Taro organizza la presentazione dell'Almanacco del Ciclismo 2019; alle ore 18, sotto i portici di Piazza Manara, si terrà questo incontro "al vertice" del ciclismo italiano con la presenza del giornalista Marino Bartoletti, ospite d'onore Davide Cassani, Commissario Tecnico della Nazionale di ciclismo.

Domani sul sito internet del GS Emilia (www.gsemilia.it) sarà disponibile la diretta testuale della prova a cronometro. (stefano bertolotti)

 

 

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online