ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

ALLIEVI – Colpo grosso di Costa Pellicciari all’autodromo di Imola



Imola - domenica 28 luglio 2019 - Si chiude con più di 700 iscritti tra i 6 e i 16 anni la due giorni ciclistica giovanile del 24° Gp Fabbi Imola all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Circa 300 Giovanissimi iscritti alla giornata inaugurale (276 invece i partenti), 280 Esordienti nella mattinata di domenica 28 luglio e 146 Allievi nel Pomeriggio a rafforzare la grande considerazione di cui gode a livello nazionale la gara organizzata dalla Ciclistica Santerno Fabbi Imola (12 Regioni rappresentate nei due giorni).

Merito sicuramente agli alti standard organizzativi della società gialloverde imolese, fondata da Ilario Rossi nel 1995 e oggi presieduta da Luca Martelli, e al grande impegno di oltre 100 volontari, ex ciclisti e non, che in queste due giornate mettono tutte le proprie energie alla ricerca dell’obiettivo di organizzare una manifestazione sportiva giovanile in un contesto assolutamente sicuro.

E per questo grande merito va anche a una location straordinaria come l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, struttura polivalente e ideale per lo svolgimento dell’attività ciclistica giovanile, essendo chiuso al traffico veicolare cittadino. Merito anche alla Città di Imola, alla  Regione Emilia-Romagna, alle istituzioni e agli sponsor che contribuiscono a rendere possibile la manifestazione, a partire da Fabbi Imola – materiale elettrico, il main sponsor che accompagna la Ciclistica Santerno fin dalla sua fondazione.

ALLIEVI - LA CRONACA

Un violento acquazzone a pochi minuti dal via inaugura un pomeriggio bagnato all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Sono 15 i giri da percorrere per un totale di 75,6 km, con 122 partenti rispetto ai 146 iscritti della vigilia.

Il primo attacco, alla fine del primo giro, porta la firma di Umberto Morea (Il Pirata Team Terracirce), ma ha vita breve, così come tutti i tentativi di fuga che si susseguono nella prima metà della corsa, con il gruppo sempre attento a rintuzzare gli attacchi.

Al traguardo volante al quinto giro, a passare per primo con il colpo di reni è Jordi Sandrin (Team Bosco di Orsago) davanti a Luca Castelluccio (Eurobike Riccione). Altri tentativi fino al decimo giro non guadagnano più di poche decine di metri.

Trova più spazio Luca Tornaboni (Gs Butese), che va all’attacco all’inizio del decimo giro (passando anche per primo al Gpm, davanti a Jordi Sandrin) e riesce a restare in avanscoperta con una ventina di secondi di vantaggio per due giri, quando viene raggiunto prima da Mattia Dani (Vc Carrara) e poi da tutto il gruppo che torna compatto.

E’ il momento decisivo della corsa: Proprio sotto il cartello che indica tre giri alla conclusione (-15 km), Nicolò Costa Pelllicciari (Ceretolese 1969) e Mikhail Rocchi (S.Maria Codifiume) si avvantaggiano andando subito a guadagnare 50”, mentre il gruppo sta a guardare. Nel finale c’è una grossa reazione, ma la coppia al comando continua di comune accordo e può permettersi una fase di studio prima della volata. A lanciarla è Costa Pellicciari (già a segno da Esordiente al Gp Fabbi Imola) e Rocchi deve accontentarsi di un comunque ottimo secondo posto. Dietro, a 20”, la volata del gruppo con Claudio Vergnani (Massese) che chiude al terzo posto. Il primo dei corridori di casa della Ciclistica Santerno Fabbi Imola è Luigi Castellari, 12° al traguardo. (massimo marani)


ORDINE D’ARRIVO

1. Nicolò Costa Pelllicciari (Ceretolese 1969)

km 75,600 in 1h51’40” media 40,621 km/h

2. Mikhail Rocchi (S.Maria Codifiume) a 3”

3. Claudio Vergnani (Massese Minipan) a 20”

4. Damiano Bondi (Massese Minipan)

5. Davide Padoan (Team Bosco di Orsago)

6. Filippo Venturi (Us Calcara)

7. Gianmarco Balestri (Gs Butese)

8. Jordi Sandrin (Eurobike Riccione)

9. Matteo Ubaldini (Eurobike Riccione)

10. Federico Biagini (Asd Cooperatori)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online