ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

JUN - Due Giorni Marchigiana. Team Lvf padrone: Garofoli su Piccolo in parata

photo@rodella

photo@rodella

photo@rodella

Castelfidardo (Ancona)sabato 3 agosto 2019 - Dopo la gara da allievo vinta su queste strade tre anni fa, si ripete Gianmarco Garofoli questa volta indossando la maglia di campione d’Italia Juniores vinta recentemente e centrando qui il suo sesto sigillo stagionale. Finisce come tutti un po’ se l’aspettavano, ma il primo appuntamento di questa Due Giorni Marchigiana Juniores (domani si replica alle 14 a Staffolo) ha offerto una gara tutt’altro che scontata, anzi avvincente, combattutissima, che dopo la prima parte pianeggiante si è ridisegnata per ben sette volte durante i passaggi negli strappi in salita della Figuretta.

 Alla fine è parso netto il dominio della Lvf con il camione d’Italia Garofoli, Andrea Piccolo (arrivato a fianco del compagno di squadra) e Meris a fare il bello e cattivo tempo.

Dopo la parte in pianura che ha fatto registrare una fuga importante condotta da Chiari (Cene) e Nicola Galli (Sidermec) con un vantaggio massimo arrivato a 2’30”, il tratto in salita consegna la fuga di Casadei, Meris e Luciano. Dietro gli inseguitoti a cercar di ricucire.

Il passaggio successivo restano al comando Casadei e Meris. Dietro altri dieci uomini all’inseguimento con Vacek e Balestra del Team Giorgi fra i più attivi.

Poi si invola Meris, ma verrà ripreso per problemi meccanici.

A due giri dal termine in salita si registra la mossa vincente del team Lvf. Gianmarco Garofoli tenta lo scatto. Al suo inseguimento si pone Verre. E’ qui che parte Piccolo. Vantaggio guadagnato di 12” e poi giù a testa bassa in discesa. Solo dopo un chilometro lo raggiunge uno scatenato Garofoli. I due vanno via insieme. Sarà Piccolo a fare l’andatura fino alla fine al suo compagno di squadra.

Alle loro spalle gli inseguitori alzano bandiera bianca, comprendendo che oramai i giochi sono fatti. Piccolo e Garofoli si presentano all’arrivo affiancati. A cento metri dal traguardo i due si danno la mano. Ma è Piccolo idealmente a spingere il compagno qualche centimetro più avanti, fra un tripudio indescrivibile.

Su 86 partenti appena in 15 tagliano il traguardo. A dimostrazione proprio delle difficoltà di questo percorso.

Alla fine il campione d’Italia dedicherà la vittoria, oltre che alla città ed ai tifosi, proprio al suo compagno di squadra. “Non sto attraversando un buon momento di forma (per una precedente caduta, nsr) e devo ringraziarlo per l’aiuto che mi ha dato”. Domani alle 14 si replica a Staffolo. Stessi protagonisti? Si vedrà. (mirco soprani)


ORDINE D’ARRIVO

1) Gianmarco Garofoli (Team Lvf)

km 126,300 in 3h15’50’’ media 38,696 km/h

2) Andrea Piccolo (Team Lvf)

3) Alessandro Verre (Cps Professional Team) a 1’30”

4) Davide Persico (Sc Cene) a 2’

5) Sergio Meris (Team Lvf)

6) Luciano Federico (Sc Cene) a 4’

7) Davide Crociati (Team Alice Bike - Myglass)

8) Mathias Vacek (Team Cinelli)

9) Tommaso Gozzi (Sidermec – F.lli Vitali) a 8

10)Mattia Casadei (Team Alice Bike – F.lli Vitali)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online