ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

E/U23 Tris di Landi a Scomigo

photo@scanferla/photors.it

Scomigo di Conegliano (Treviso)domenica 18 agosto 2019 - Anche Scomigo torna ad applaudire la Zalf Euromobil Désirée Fior: sul traguardo del 19° Trofeo Città di Conegliano a tagliare il traguardo a braccia alzate è stato il bolognese Marco Landi. Una gara interpretata ancora una volta in maniera impeccabile dai ragazzi diretti magistralmente da Luciano Rui che sono andati all'attacco prima con Aldo Caiati e poi con Riccardo Verza costringendo il folto plotone al via ad alzare il ritmo e ad assottigliarsi chilometro dopo chilometro. Nel finale restano quindi 20 atleti a giocarsi il successo di giornata: tutto si decide in uno sprint lunghissimo inscenato sulla rampa d'arrivo in salita dove a prevalere nettamente è proprio Marco Landi che coglie così la sua terza affermazione personale in questo 2019.

A completare la festa in casa Zalf Euromobil Désirée Fior, che sul traguardo di Scomigo gioisce per la 23^ perla stagionale, arriva anche il quinto posto di Edoardo Francesco Faresin.

"Anche oggi la squadra ha interpretato al meglio una gara selettiva e difficile da decifrare; abbiamo voluto rendere dura la corsa sin dall'inizio e per questo Caiati e Verza hanno tentato di sorprendere tutti da lontano. Il gruppo è riuscito a ricucire questi strappi e ad avvantaggiarsene è stato proprio Landi che sino a quel momento aveva potuto restare al coperto grazie al lavoro della squadra" ha commentato il team manager Luciano Rui. "In queste settimane tutto il nostro gruppo è in ottime condizioni fisiche e questo ci facilita su ogni traguardo. Ora, dopo questa lunga serie di gare, avremo una intera settimana per recuperare le energie prima di ripresentarci domenica al via di Rovescala e Gambellara e, martedì prossimo, al Campionato Regionale Veneto che verrà assegnato a Sommacampagna".

LA GARA - Al via 128 corridori dei 141 iscritti su di un percorso che prevede inizialmente un circuito di 12 km da ripetere 10 volte e successivamente un circuito di 8,5 km da ripetere 5 volte per un totale di 163 km. Partenza abbastanza sostenuta con il gruppo che procede inizialmente compatto. Al 2° giro provano ad allungare Caiti (Zalf) e Petrelli (Ct Friuli) ma il gruppo non lascia molto spazio e nella tornata successiva rientra in lunga fila indiana. A metà gara, dopo vari tentativi, allunga un drappello di 5 corridori che arrivano ad avere un vantaggio massimo di 1 minuto e 20 secondi, ma il gruppo nel giro dei 20 km successivi rientra sui fuggitivi con un’andatura che si alza notevolmente. Gara che si mantiene su ritmi elevati e vede ancora diversi attacchi portati da piccoli gruppetti che di volta in volta provano a sganciarsi senza però avere mai un vantaggio determinante per determinare una eventuale fuga. All’inizio degli ultimi 5 giri piccoli il gruppo, che nel frattempo si è ridotto notevolmente, si spacca in 2 tronconi dal primo dei quali evadono Caiti (ZalF) e Duranti (Colpack) che guadagnano 20 secondi mentre il secondo troncone comincia ad accusare un ritardo superiore ai 2 minuti e viene fermato. Dopo vari tentativi, nel corso del penultimo giro scatta Verza (Zalf) che guadagna 20 secondi al suono della campana ma nell’ultima ascesa del Montenero viene raggiunto dal gruppo rimasto in 22 unità che si presenta nella retta finale in ascesa con Landi che vince nettamente la volata.


ORDINE D’ARRIVO

1° Marco Landi (Zalf Euromobil Désirée Fior)

km 163 in 3h57'22 media 41,202

2° Yuri Colonna (Casillo Maserati)

3° Mattia Bais (Cycling Team Friuli)

4° Andrea Colnaghi (Named Rocket) a 2”

5° Edoardo Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

6° Simone Zandomeneghi (Iseo Rime Carnovali) a 6”

7° Giacomo Garavaglia (Colpack)

8° Enrico Salvador (Northwave Cofiloc)

9° Emanuele Favero (Northwave Cofiloc)

10° Adrien Maire (Aix en Provence)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online