ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

LUTTO Coronavirus fatale per Graziano Pallotto colonna del Vc Montecassiano e Gp S.Giuseppe

Graziano Pallotto

Montecassiano (Macerata) - mercoledì 13 maggio 2020 - Chi lo amava, lo stimava, gli era affine ed amico lo vuole ricordare sorridente, nel florilegio di importanti momenti per il ciclismo (soprattutto inteso in chiave promozionale, formativa, altamente aggregante). Quando ritirava la targa nel Gala Federciclistico, ospitato proprio nella sua Montecassiano, paradigmatico epicentro della Terra delle Armonie Ciclistiche Maceratesi.

Quando arricchiva la sala sociale dei trofei con il Premio “Ruote e Cultura” (‘Velo Club Montecassiano: quasi un sessantennio di solida creatività anticipatrice’). Quando in piazza Leopardi (poi piazza Unità d’Italia) accoglieva la carovana internazionale del Gran Premio S.Giuseppe.

Quando all’Auditorium S.Marco riceveva la Benemerenza della Federciclismo, scortato da quella ‘bella gioventù’ per cui sempre si spendeva, in nome del dialogo intergenerazionale. Quando si tagliava a più mani il nastro della nuova sede del Velo Club. Quando, nel dicembre scorso, ‘faceva squadra’ con tutti i suoi ‘ragazzi veloclubiani’ insieme a Vincenzo Nibali, nel momento inaugurale della sessantesima stagione tanto del sodalizio montecassianese quanto del ‘S.Giuseppe’.

Nel nome di battesimo si condensava un’amatissima parte della sua personalità. Per cui congedarsi da lui dicendo sinceramente ‘Grazie Graziano’, aveva un profondo significato, musicalmente espresso.

Graziano Pallotto non è più. Nato il 23 marzo del 1951, se n’è andato a 69 anni, al Covid Hospital di Camerino.

Non è riuscito a vincere la maratona (cinque settimane di intubazione). Il dolore della comunità cittadina è espresso dal sindaco Leonardo Catena.

“Purtroppo Graziano non ce l’ha fatta, poche ore fa ci ha lasciato. Con grande dolore vi do questa notizia.

Non c’è stato giorno dopo il suo ricovero in ospedale che in tanti, me compreso, non lo abbiano pensato o abbiano pregato perché potesse guarire. Un uomo per bene, mosso da buoni sentimenti, un ottimo amministratore che per ben 12 anni è stato sindaco del nostro comune. Impegnato come dirigente in regione si è occupato di agricoltura con passione e professionalità. Per me e per la mia famiglia anche un caro amico. Ho iniziato il mio impegno politico al suo fianco in consiglio comunale. Da lui ho imparato ad affrontare una discussione politica con garbo e decisione. Ho ascoltato i suoi consigli nei passaggi difficili. Ha dato un contributo decisivo al mondo delle associazioni, in particolare nel ciclismo come presidente del VeloClub e animatore della corsa di San Giuseppe. Qualche anno fa gli avevo chiesto di darci una mano come presidente del consorzio stradale e con la solita generosità e senso delle istituzioni ci aveva dato la sua disponibilità. Una grave perdita per la comunità. Cercheremo di tenere vivo il tuo ricordo, come uomo al servizio della comunità con la capacità di mediare e unire le persone. Un abbraccio alla sua famiglia in questo momento di dolore. Ciao Graziano, ci mancherai.”

Il Velo Club Montecassiano lo piange e gli rende onore.

“Dopo una lunga battaglia, oggi il nostro caro Graziano ci ha lasciato per tagliare traguardi ben più alti. Un uomo amato e stimato da tutti, specie da noi del Veloclub Montecassiano, che si spendeva sempre anima e corpo per qualsiasi impegno ci fosse da prendere, senza mai battere ciglio. Con un dolore che non si può esprimere a parole, ci stringiamo al cordoglio della sua famiglia, certi che il suo ricordo resterà sempre più vivo che mai. Ciò che ha fatto per noi e per tutto il movimento ciclistico, sia nei suoi ruoli istituzionali che come uomo, resterà per sempre indelebile nella memoria di ognuno di noi. Non ti dimenticheremo mai, buon viaggio Graziano.”

Innumerevoli le attestazioni di cordoglio e stima.

Marco Marinuk (consigliere Fci Marche): “Gran bella persona... rispettoso sempre di tutto e dall’animo molto buono! Grazie Graziano per tutto quello che hai fatto... che tu possa ora riposare serenamente! Condoglianze alla famiglia ed a tutti voi del Velo Club!”

Graziano lascia la moglie Fiorella Principi e la figlia Marta. La sua eredità a due ruote è tangibile: il Velo Club Montecassiano è il Velo Club Montecassiano.

Il ricordo e l’omaggio di Lino Secchi (presidente Fci Marche): “Per ben venti anni, sino al 2018, Presidente del Velo Club Montecassiano. Rimarrà indimenticabile per me l'ultima telefonata che gli ho fatto quando era a casa con la febbre; le sue parole di consapevolezza dei rischi per la sua persona e la preoccupazione rivolta anche alla propria anziana mamma non autosufficiente che assisteva con amore. Con la sua illuminata guida il Gran Premio San Giuseppe, l'importante gara Nazionale Under 23 di primavera, ha raggiunto grandi successi con la partecipazione dei più promettenti corridori italiani e stranieri che poi divenivano spesso protagonisti di primo livello nel professionismo. Graziano si era appassionato nel suo ruolo di dirigente del suo Club che svolgeva con grande competenza e passione seguendo in prima persona tutte le incombenze del sodalizio anche in questi due anni in cui aveva voluto rinunciare alla presidenza per far crescere qualche altro dirigente.” (umberto martinelli)

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online