ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

EUROPEI 2020 Terzo oro azzurro con Eleonora Gasparrini


Plouay (Francia)venerdì 28 agosto 2020 - E’ ancora grande Italia sul trono Europeo! L’ultima giornata della rassegna continentale strada di Plouay, si apre con il successo d’oro per la diciottenne torinese, Eleonora Camilla Gasparrini. Dopo l’argento nella categoria di Vittoria Gasparrini nella rassegna europea del 2018 a Brno Eleonora riporta l’Italia sul gradino europeo più alto.

L’azzurrina (che veste i colori del Vo2 Team Pink), conquista il titolo europeo nella prova in linea dedicata alle donne juniores con uno sprint che brucia le belghe Vanhove, argento al traguardo e De Clarcq, bronzo all’arrivo. Ancora una volta risulta fondamentale il grande lavoro di squadra, finalizzato poi da Eleonora sul gruppo di circa una ventina di unità, che regala il terzo titolo europeo all’Italia, dopo Balsamo tra le U23 e Nizzolo tra gli élite.

“Avevamo bisogno di una medaglia così – dice la neo campionessa europea che a settembre inizierà la 5^ liceo scientifico – Questa è una stagione difficile e un risultato così ripaga tutte noi dei sacrifici fatti e per me è come un riscatto. Lo scorso anno sono caduta agli europei e ai mondiali pista e mi sono giocata così la possibilità ai mondiali strada: questa medaglia mi ricompensa di tutto. Grazie alle mie compagne: oggi tutte noi abbiamo corso da vera Squadra, fin dall’inizio, a tutto lo staff azzurro e al mio team di appartenenza. Il prossimo obiettivo? Il giro delle Marche con la mia squadra. Vedremo poi per i campionati europei pista”.

Il giovane talento torinese, già titolata su pista e due volte campionessa italiana in linea e a cronometro nel 2019 al suo primo anno nella categoria, con il lavoro impeccabile di tutta la Nazionale rosa di Salvoldi fin dalle prime pedalate, arricchisce il bottino azzurro che sale così a quota sei medaglie: 3 ori, 1 argento e 2 bronzi. (federciclismo.it)


ORDINE D’ARRIVO

1. Elenora Camilla Gasparrini (Italia)

Km 68,250 in 1h54'22" media 35,810 km/h

2. Marith Vanhove (Belgio)

3. Katrijn De Clercq (Belgio)

4. Maeva Squiban (Francia)

5. Daniela Campos (Portogallo)

6. Mijntje Geurts (Olanda)

7. Marie Schreiber (Lussemburgo)

8. Kristyna Burlova (Rep. Ceca)

9. Elise Uijen (Olanda)

10. Julie De Wilde (Belgio)


JUNIORES

Il primo azzurro è Lorenzo Balestra che nella volata finale, nonostante si sia si reso protagonista di una grande rimonta nella fase conclusiva, non è riuscito ad andare oltre alla 5^ posizione. Il titolo continentale è andato al danese Kasper Anderser che allo sprint ha battuto il ceco Bittner, argento poi all’arrivo e il belga Arnaud De Lie, bronzo.

La Nazionale azzurra ha pagato anche la foratura di Portello che, avvenuta in un punto cruciale del percorso, non è stato possibile per l’azzurro il rientro sul gruppo e la giornata no di Piras. “Ci sono mancate delle pedine anche se nelle fasi finali della corsa erano presenti anche Iacomoni e Germani. Lorenzo ha forse peccato un po' di inesperienza ma il suo quinto posto, considerando la stagione davvero particolare e difficile, è degno di nota” dice il ct De Candido.


ORDINE D’ARRIVO

1° Kasper Andersen (Danimarca)

km 109,200 in 2h38'28" media 41,350 km/h

2° Pavel Bittner (Rep. Ceca)

3° Arnaud De Lie (Belgio)

4° Marco Brenner (Germania)

5° Lorenzo Balestra (Italia)

6° Edvin Lovidius (Svezia)

7° Juan Ayuso (Spagna)

8° Roman Duckert (Germania)

9° Madis Mihkels (Estonia)

10° Arnaud Tendon (Svizzera)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online