ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

JUN Autozai Petrucci Contri: terminato il primo ritiro della stagione

Mercoledì 17 febbraio 2021 - Si è concluso nella giornata di mercoledì il ritiro del Team Autozai Petrucci Contri. Sotto la supervisione dei tecnici Mauro Bissoli e Patrizio Brombini, i 12 atleti del roster che saranno chiamati ad onorare la maglia dello storico sodalizio di Illasi, si sono ritrovati dal 12 al 17 febbraio presso l’Hotel “Al Sole” di Cavaion Veronese, con l’obiettivo di affinare i meccanismi in vista dell’ormai imminente inizio di stagione. Una stagione per certi versi ancora più anomala della precedente.

«Rispetto allo scorso anno, quando avevamo già fatto tre ritiri ed eravamo molto più avanti con la preparazione, sono cambiate tantissime cose – così il tecnico Mauro Bissoli – e non poteva essere diversamente viste le limitazioni a cui siamo stati sottoposti, anche nel periodo natalizio, per contenere la diffusione della pandemia da Coronavirus. Inoltre non avendo avuto la possibilità di usufruire della struttura che normalmente il Dottor Cordioli ci mette a disposizione, nei mesi di novembre e dicembre abbiamo lasciato che i ragazzi si autogestissero con allenamenti individuali. Fortunatamente grazie a Maurizio Petrucci abbiamo potuto utilizzare uno spazio dove lavorare in sicurezza, che ci è servito per fare alcune sedute tecniche. I ragazzi poi hanno dovuto continuare la preparazione a casa, facendo ciclomulino e tanta corsa a piedi».

RITARDO – A tutti gli effetti la preparazione è iniziata solo il 6 gennaio, mentre la prima uscita di squadra in bici addirittura sabato scorso.  Questo ha costretto lo staff tecnico a rimodulare i piani di allenamento, decidendo di privilegiare la parte atletica per permettere ai ragazzi di entrare in condizione. Inevitabilmente gli standard delle performance inizieranno ad assestarsi più tardi, verso maggio, ma la scelta era quasi inevitabile.

«Con l’anno nuovo abbiamo dovuto accelerare i tempi, aumentando la frequenza delle uscite settimanali in bici perchè il minutaggio nelle gambe era abbastanza ridotto – continua Bissoli – Purtroppo il tempo stringe, ma siamo sulla buona strada. E questo ritiro ci ha già fornito delle ottime indicazioni».

BASI – «Da sempre la nostra filosofia è quella di creare delle solide basi per aumentare la sicurezza e la consapevolezza all’interno del gruppo attraverso una metodologia di lavoro condivisa. Pur restando ambiziosi, non vogliamo né caricare gli atleti di aspettative o pressioni che alla lunga potrebbero essere controproducenti, né avere la frenesia di accelerare i tempi. Il nostro obiettivo è quello di far crescere il singolo atleta, per esaltarne le peculiarità e creare un valore aggiunto all’interno del sistema-squadra. Solo così potremo continuare ad essere protagonisti».

ENTUSIASMO – «Sono molto fiducioso, perché i numeri ci confortano – conclude Bissoli – e come ho detto al presidente Mantovanelli la cosa che più mi ha fatto piacere è stato percepire l’entusiasmo dei nostri sponsor. Che anche quest’anno ci hanno messo nelle condizioni di affrontare un’altra stagione da protagonisti, com’è nella tradizione di questa società».

ALCHIMIA – «Questo ritiro è stato fortemente voluto dallo staff tecnico e dirigenziale del Team Autozai Petrucci Contri – così il presidente Enrico Mantovanelli – sia per cercare di recuperare il tempo perso, visto che rispetto a 12 mesi fa siamo abbastanza in ritardo con la preparazione, sia per creare quell’alchimia di gruppo fondamentale per competere ad alti livelli. Come sempre ci siamo adoperati per non far mancare nulla ai nostri atleti, dalle sedute di fisioterapia alle saune dopo gli allenamenti su strada, e questo è stato possibile grazie all’imprescindibile supporto dei nostri amici sponsor, che anche quest’anno hanno voluto condividere con noi questa meravigliosa avventura. Oltre ai tecnici Mauro Bissoli e Patrizio Brombini, che insieme al Dottor Lucio Cordioli sono l’asse portante di questa squadra, un ringraziamento particolare vorrei rivolgerlo ai titolari e ai dipendenti dell’Hotel “Al Sole” di Cavaion per la disponibilità e la gentilezza dimostrata. Non penso di esagerare se dico che ci siamo trovati come in famiglia, e sicuramente terremo in considerazione la possibilità di farne una sorta di quartier generale per i prossimi ritiri». (cs)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online