ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

JUN – Apertura a Celenzano: Russo il più forte

photo@Scanferla/photors.it

photo@Fruzzetti

photo@Scanferla/photors.it

Calenzanodomenica 21 marzo 2021 - Con una brillante prestazione dopo aver promosso il tentativo a tre chilometri dal traguardo ed aver regolato in volata il brillante compagno di fuga, il forte slovacco Svrcek, Vincenzo Russo si è aggiudicato il 4° Memorial Piero Bacchereti, gara di apertura della stagione juniores in Toscana sul circuito di Calenzano, organizzata dalla Fosco Bessi. Il successo del toscano corona l’esemplare prestazione collettiva della Work Service-Speedy Bike apparsa la squadra più brillante in questo primo impegno stagionale, con il 3° posto di Tornaboni e la bella prestazione del debuttante Noviero Raccagni. Russo, ottimo pistards nonché velocista, ha allungato nel finale dal drappello dei dieci battistrada che hanno preso l’iniziativa a 30 Km dall’arrivo. Al suo allungo ha replicato Svrcek, terzo martedì scorso nella cronometro di San Benedetto del Tronto, ma che nulla ha potuto in volata contro il pimpante toscano. Alla gara di apertura 146 juniores di 18 squadre su di un circuito di 5 Km e 900 metri da ripetere 13 volte con un leggerissimo tratto in salita, ma la vera difficoltà per gli atleti è stato il gelido e forte vento di tramontana, tra l’altro contrario alla marcia dei corridori in retta di arrivo. Tra i migliori in gara anche il fiorentino Djordjevic, Bartalesi e Conforti. (antonio mannori)


ORDINE D’ARRIVO

1) Vincenzo Russo (Work Service Speedy Bike)

km 76,700 in 1h50’ media 41,836 km/h

2) Martin Svrcek (Team Franco Ballerini)

3) Luca Tornaboni (Work Service Speedy Bike) a 8”

4) Nicola Rossi (Pedale , Casalese Armorfer)

5) Edoardo Bartalesi (Pol. Monsummanese)

6) Riccardo Djordjevic (Team Valdarno regia Congressi Seiecom)

7) Luca Bagnara (Reda Mokador)

8) Lorenzo Conforti (Iperfinish)

9) Tommaso Tessiore (Vigor Cycling Team)

10) Samuele Mion (Work Service Speedy Bike)


SALA STAMPAIl bilancio dei team


WORK SERVICE SPEEDY BIKE - E' stata una splendida prova di squadra a consentire ai ragazzi della Work Service Speedy Bike di centrare il successo alla prima uscita stagionale. Dopo aver incassato un buon settimo posto con Andrea Violato martedì scorso nella cronometro individuale di San Benedetto del Tronto, i giovani atleti di patron Massimo Levorato hanno letteralmente dominato la sfida di Calenzano (Fi).

A decidere la prova toscana è stata una fuga di 10 corridori nella quale sono stati bravi ad inserirsi Andrea Raccagni Noviero, Vincenzo Russo e Luca Tornaboni della Work Service Speedy Bike. Quando era ormai in vista il suono della campana a rilanciare l'azione è stato Vincenzo Russo che ha trascinato sulla sua ruota lo slocacco Martin Svrcek. Il finale a due ha visto prevalere il ragazzo diretto da Matteo Berti e Fabio Camerin che è riuscito ad imporre il proprio spunto veloce e a tagliare la linea del traguardo a braccia al cielo.

Alle sue spalle, a regolare lo sprint dei più immediati inseguitori, è stato Luca Tornaboni che ha conquistato così una lusinghiera terza piazza. Decimo posto, invece, per Samuele Mion.

"Voglio fare i complimenti a tutti i nostri ragazzi che oggi hanno corso da squadra vera riuscendo a controllare una prova che sulla carta era imprevedibile" ha sottolineato il ds Matteo Berti. "Abbiamo cercato di fare gara dura sin dall'inizio per permettere ai nostri atleti di emergere e si è rivelata una scelta vincente: sono particolarmente felice per Vincenzo perchè merita questo successo dopo aver superato ogni tipo di difficoltà nei mesi passati. Ciò che mi rende orgoglioso del risultato odierno, però, è la prova corale con cui siamo riusciti a imporre il nostro gioco e a piazzare due ragazzi sul podio".


TEAM FRANCO BALLERINI - Team Franco Ballerini in evidenza nella prima corsa in linea dell'anno, il Memorial Bacchereti. Dopo il 3° posto ottenuto a San Benedetto del Tronto lo slovacco Martin Svrcek si è visto anche oggi nelle posizioni di testa andando a sfidare allo sprint finale Vincenzo Russo, conquistando il suo secondo podio in due corse.

Soddisfatto il ds Daniele Francesconi "Eravamo presenti solo in sei eppure abbiamo fatto bene. Nella fuga di 10 corridori partita via a metà corsa avevamo sia Svrcek che Militello ma purtroppo Iacopo ha avuto un problema meccanico. Nel finale lo slovacco si è trovato in inferiorità numerica e ha fatto il possibile ma Russo è stato più veloce. Abbiamo dimostrato che ci siamo e che siamo pronti per questo inizio di stagione"

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online