ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

GIRO DONNE Il ritorno di Marianne Vos con dedica a Verschueren. Van der Breggen padrona

foto@h-PMGSport-Tommaso-Pelagalli-BettiniPhoto

foto@Pmgsportlive/BettiniPhoto

foto@Pmgsportlive/BettiniPhoto

Ovada - domenica 4 luglio 2021 - È la portacolori del team Jumbo-Visma Women Team Marianne Vos a imporsi nella terza tappa del Giro d’Italia Donne da Casale Monferrato a Ovada, dopo 135 Km nelle terre piemontesi percorsi la maggior parte con meteo sfavorevole, su di un percorso impegnativo con quattro GPM (Gran Premi della Montagna).

La sua ruota batte quella di Lucinda Brand (Trek – Segafredo), che a 300 metri dall’arrivo prende l’iniziativa, e di Liane Lippert (Team Dsm), terza al traguardo. Per l’olandese, nel quartetto che ha caratterizzato la fuga di giornata, questa vittoria, la n.29 per lei, la rende l’atleta più vincente nella corsa internazionale femminile.

“Abbiamo la fortuna di correre in bici, di fare ciò che amiamo – afferma Marianne Vos - . È molto strano aver perso Jolien Verschueren questa settimana a causa del cancro. Le ho chiesto, ovunque lei sia, di darmi una forza extra. Questa è una gara speciale e a lei voglio dedicare la mia vittoria”.

CRONACA – I primi 70 km di gara hanno visto procedere il gruppo compatto. Vincitrice del TV (Traguardo Volante) di giornata ad Aqui Terme è Georgia Williams. Dopo 71 km dalla partenza, tentativo della portacolori del Team francese Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope, Brodie Chapman ripresa dopo 10 km. Un secondo tentativo arriva da sei fuggitive, tra cui Lucinda Brand (Trek – Segafredo).

A 50 km dall’arrivo, la corsa inizia ad entrare nel vivo. Lucinda Brand e Liane Lippert (Team Dsm) entrano in azione. Le due fuggitive sono raggiunte da Marianne Vos (Jumbo-Visma Women Team), Elise Chabbey e Harvey Mikayla (Canyon Sram Racing), che perde poi il contatto. Alle spalle delle quattro al comando, il gruppo Maglia Rosa. Sullo scollinamento dell’ultimo Gpm di giornata (a Mornese) a 12.4 km il gruppo Maglia Rosa transita a 4’ di ritardo. All’epilogo finale è Mariannne Vos ad avere la meglio sulle tre compagne di fuga.

LE MAGLIE

Maglia Rosa /Asg – Athletic Sports Group (Classifica Generale Individuale a Tempi) Anna van der Breggen  (Sdw - Team Sd Worx)

Maglia Ciclamino / Selle Smp (Classifica Generale Individuale a Punti) Anna van der Breggen  (Sdw - Team Sd Worx)

Maglia Verde / Effebiquattro Milano (Classifica Generale GMP della Montagna) Elise Chabbey  (Canyon//Sram Racing),

Maglia Bianca/ Fedegroup (Classifica Generale individuale a tempi Giovani) Niamh Fisher-Black (Sdw - Team Sd Worx)

Maglia Azzurra/ Gsg (Migliore Italiana della Classifica Generale Individuale a Tempi) Erica Magnaldi (Wnt - Ceratizit - Wnt Pro Cycling Team)

TAPPA DI DOMANI - 4a tappa Formazza Fondovalle - Formazza Riale, Cascata Del Toce che chiude la parentesi piemontese del Giro d’Italia Donne 2021. Un’intensa Cronometro Individuale lunga appena 11,2 km, ma con un dislivello di oltre 500 m e che raggiunge quota 1.714 m (Cima Coppi). La gara si svolge interamente nel comune di Formazza, partendo dalla frazione di Fondovalle a quota 1.210 m, per poi toccare le località di Valdo, alla confluenza tra il Toce e il torrente Vannino, Brendo, dove la valle si restringe e si fa più ripida, e la Cascata del Toce, a quota 1.680 m, una delle cascate più spettacolari delle Alpi con un salto di 143 metri. Il traguardo è a Riale, la frazione più settentrionale del Piemonte, uno tra i primi insediamenti creati dalle popolazioni Walser, oggi sovrastata dall’imponente diga di Morasco. Questo tratto fu percorso nel 2003 dalla diciannovesima tappa del Giro d’Italia maschile, ultimo assolo della carriera di Marco Pantani. La prima atleta partirà alle ore 12.

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online