ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

GIRO DONNE Marianne Vos concede il bis nella 7. tappa

foto@PMGSport BettiniPhoto

Puegnago del Garda (Brescia) – giovedì 8 luglio 2021 - Marianne Vos (Jumbo-Visma Women Team) si impone nella 7. tappa, l’ultima in Lombardia, della corsa internazionale. Sui 110 km di sfida da Soprazzocco di Gavardo a Puegnago del Garda, in provincia di Brescia, in un tracciato impegnativo e ondulato con arrivo caratterizzato da un circuito finale ripetuto 5 volte per un totale di 5 GMP (Gran Premi della Montagna di 3 categoria), è l’atleta olandese a spuntarla nel duello finale con la tricolore Elisa Longo Borghini (Trek – Segafredo), prima italiana sul podio del Giro 2021. Sul terzo gradino del podio Anna van der Breggen  (Sdw - Team Sd Worx) che conferma la sua leadership nella classifica generale. Lucinda Brand (Trek – Segafredo) protagonista della fuga di giornata è la nuova Maglia Verde. 

Una tappa nervosa resa spettacolare dai numerosi attacchi e contrattacchi di giornata. All’ultimo chilometro è proprio l’italiana Elisa Longo Borghini a rompere gli indugi. La risposta immediata arriva della portacolori della Jumbo-Visma Women Team che ha poi la meglio all’arrivo, tagliato a 2 ore e 48 minuti. Per Marianne Vos questo è il secondo successo nell’edizione 2021 dopo la tappa di Ovada e il trentesimo alla corsa femminile: è l’atleta più vincente della corsa a tappe.

Dichiarazione della vincitrice di tappa: “È una vittoria incredibile perché non avevo minimamente pensato potesse accadere. Al Giro ogni giorno è un nuovo giorno e bisogna essere pronti a combattere. Penso che il mio team sia stato davvero di ispirazione per farmi trovare nella giusta posizione e darmi la possibilità di avere la giusta concentrazione per portarmi alla vittoria. IL Giro d’Italia Donne è sempre speciale per me, mi trovo bene nelle gare, sento speciali vibrazioni”.

Cronistoria della Corsa – La prima azione di giornata è da parte di Matilde Vitillo (Bepink) e Riejanne Markus (Jumbo-Visma Women Team) che si staccano dal gruppo fino a raggiungere un vantaggio di 1’23”. Il loro tentativo è poi annullato. In contropiede scatta Lucinda Brand (Trek – Segafredo) che transita per prima al 2^ Gpm precedendo la Maglia Verde. Alla fine del secondo giro il gruppo è a 1’21” dalla fuggitiva. Diminuisce il vantaggio dell’olandese Brand a 1’03” a conclusione del terzo giro. In forte rimonta sulla fuggitiva escono cinque contrattaccanti: Alexis Ryan (Canyon//Sram Racing), Eugénie Duval (Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope), Sofia Bertizzolo (Liv Racing), Leah Thomas (Movistar Team Women), Coryn Rivera (Team Dsm) che la raggiungono. Il gruppo si ricompatta quando mancano 23 km al traguardo.  C’è un tentativo, a 20 km dalla fine, da parte dell’atleta Marta Jaskulska (Liv Racing) con un allungo. All’inizio dell’ultimo giro, il gruppo è di nuovo compatto ed è il Team Sd Worx a fare l’andatura. Molto attiva, nel primo gruppo di 25 atlete, la Maglia Bianca, Niamh Fisher-Black (Sdw - Team Sd Worx) dove è presente anche la Maglia Rosa. È poi Marta Bastianelli (Alé Btc Ljubljana) a tentare l’azione solitaria quando mancano 8 km all’arrivo ma la Trek – Segafredo chiude il tentativo dell’italiana ed impone l’andatura insieme al Team Dms. All’ultimo km Elisa Longo Borghini sferra l’attacco ed è Marianne Vos a rispondere. Nel testa a testa finale è l’olandese ad imporsi. Piazza d’onore per Longo Borghini, seconda e Van der Breggen, terza.


ORDINE D’ARRIVO
7. tappa

1. Marianne Vos (Jumbo Visma) 2h48'31"

km 109,600 in 2h 48’ 32’ media 39,023 km/h

2. Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo)

3. Anna Van Der Breggen (SD Worx)

4. Demi Vollering (SD Worx)

5. Soraya Paladin (Liv Racing)

6. Juliette Labous (Team DSM)

7. Marta Cavalli (FDJ)

8. Ashleigh Moolman (SD Worx)

9. Ilaria Sanguinetti (Valcar)

10. Mavi Garcia (Alè BTC)


CLASSIFICA GENERALE

1. Anna Van Der Breggen (SD Worx)

2. Ashleigh Moolman (SD Worx) a 2'55"

3. Demi Vollering (SD Worx) a 3'07"

4. Elizabeth Deignan (Trek Segafredo) a 5'56"

5. Elise Chabbey (Canyon Sram) a 6'27"

6. Erica Magnaldi (Ceratizit WNT) a 6'39"

7. Mavi Garcia (Alè BTC) a 7'01"

8. Juliette Labous (Team DSM) a 7'05"

9. Tatiana Guderzo (Alè BTC) a 7'28"

10. Niamh Fisher Black (SD Worx) a 7'50"


LE MAGLIE

Maglia Rosa /Asg – Athletic Sports Group (Classifica Generale Individuale a Tempi) Anna van der Breggen  (Sdw - Team Sd Worx)

 Maglia Ciclamino / Selle Smp (Classifica Generale Individuale a Punti) Marianne Vos (Jumbo-Visma Women Team)

 Maglia Verde / Effebiquattro Milano (Classifica Generale GMP della Montagna) Lucinda Brand (Trek - Segafredo)

 Maglia Bianca/ Fedegroup (Classifica Generale individuale a tempi Giovani) Niamh Fisher-Black (Sdw - Team Sd Worx)

 Maglia Azzurra/ Gsg (Migliore Italiana della Classifica Generale Individuale a Tempi) Erica Magnaldi (Wnt - Ceratizit - Wnt Pro Cycling Team)

 

TAPPA DI DOMANI - Domani, venerdì 9 luglio, 8. tappa da San Vendemiano a Mortegliano. Unica del Giro d’Italia Donne 2021 che attraversa due regioni, iniziando dal Veneto e arrivando in Friuli Venezia Giulia con un percorso di 130 km, pianeggiante con arrivo adatto a velociste. Le atlete partono da San Vendemiano (Tv) alle ore 12:05, comune confinante con Conegliano, proprio sotto le colline del Prosecco, dichiarate Patrimonio Unesco, per proseguire attraversando i palü, paesaggio naturale con aree acquitrinose, e toccando i paesi di San Fior e Codognè. All’altezza di Brugnera, la tappa si sposta in Friuli Venezia Giulia dove intercetta anche i comuni di Prata di Pordenone, Azzano Decimo, Fiume Veneto, San Vito al Tagliamento e Sesto al Reghena, oltre che i fiumi Livenza e il Tagliamento. La gara si conclude in provincia di Udine con due giri di un circuito che attraversa i comuni di Talmassons, Bicinicco, Lestizza e, meta finale, Mortegliano.

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online