ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

JUN Il trentino Andreaus cala il tris a Castel d'Ario

Photo@bicicailotto

Photo@bicicailotto

Photo@bicicailotto

Castel D'Ario (Mantova)domenica 22 agosto 2021 - - Terza vittoria della stagione del trentino Marco Andreaus (Assali Stefen Omap) che con uno splendido assolo finale, ha vinto il 18° Gran Premio DMT – 8° Gran Premio Alé, gara nazionale per la categoria Juniores corsa oggi a Castel d'Ario (Mantova).

Con un affondo sferrato all'ultimo giro, Andreaus è riuscito a fare la differenza sorprendendo tutto il gruppo. Secondo posto per Alberto Bruttomesso (Borgo Molino Rinascita Ormelle) e terzo il ligure Alessandro Romeo Zanetti (Casano).

Alla partenza della manifestazione si schierano quasi 200 concorrenti con tutte le migliori formazioni italiane presenti. C'è anche la maglia tricolore del campione italiano Alessandro Romele (Ciclistica Trevigliese).

La corsa si accende a 30 chilometri dalla conclusione quando evade un drappello di 13 corridori. Il loro vantaggio massimo tocca la punta di vantaggio di 29 secondi a meno otto giri dalla fine. A cinque giri dal termine esce dal gruppetto tutto solo Marco Serni (Monsummanese) che guadagna 10-15 secondi e rimane in avanscoperta per diversi chilometri. Il gruppo, invece, è segnalato a una trentina di secondi. Particolarmente attive nell'inseguimento sono le maglie della Work Service.

Serni viene ripreso a meno quattro giri dalla conclusione e a meno due giri dalla fine tutto il gruppo torna compatto. È appena prima del suono della campana che arriva l'azione risolutrice del trentino Marco Andreaus che fugge via, guadagna una decina di secondi, resiste al tentativo di recupero del gruppo e vince la terza gara della sua stagione. È la quarta vittoria complessiva dell'annata su strada per l'Assali Stefen Omap, la seconda di livello nazionale in pochi giorni dopo il successo di Zamperini mercoledì scorso alla Coppa Linardi di Borgo a Buggiano. (giorgio torre)

 

ORDINE D'ARRIVO

1 Marco Andreaus (Assali Stefen Omap)

km 127,4 in 2h54'13" media 43,876 km/h

2 Alberto Bruttomesso (Borgo Molino Rinascita Ormelle) a 7"

3 Alessandro Zanetti (Casano)

4 Federico Biagini (Pedale Casalese)

5 Giovanni Longato (Libertas Scorzè)

6 Tomas Chianello (Us Biassono)

7 Giovanni Zordan (Uc Giorgione)

8 Nicola Rossi (Pedale Casalese)

9 Nicolas Gojkovic (Team Giorgi)

10 Alessandro Gallio (Uc Trevigiani Campana Imballaggi)


SALA STAMPAIl bilancio dei team


ASSALI STEFEN OMAP - Terza vittoria della stagione per il trentino Marco Andreaus (Assali Stefen Omap) che con uno splendido assolo finale, ha vinto il 18° Gran Premio DMT – 8° Gran Premio Alé, gara nazionale per la categoria Juniores corsa oggi a Castel d'Ario (Mantova).

Con un affondo sferrato all'ultimo giro, Andreaus è riuscito a fare la differenza sorprendendo tutto il gruppo. Secondo posto per Alberto Bruttomesso (Borgo Molino Rinascita Ormelle) e terzo il ligure Alessandro Romeo Zanetti (Casano).

Alla partenza della manifestazione si schierano quasi 200 concorrenti con tutte le migliori formazioni italiane presenti. C'è anche la maglia tricolore del campione italiano Alessandro Romele (Ciclistica Trevigliese).

La corsa si accende a 30 chilometri dalla conclusione quando evade un drappello di 13 corridori. Da questo esce poi all’attacco Marco Serni (Monsummanese), ma a meno quattro giri dalla conclusione il fuggitivo viene ripreso dagli ex compagni di fuga, mentre a due giri dalla fine tutto il gruppo torna compatto.

È appena prima del suono della campana che arriva l'azione risolutrice del trentino Marco Andreaus che fugge via, guadagna una decina di secondi, resiste al tentativo di recupero del gruppo e vince la terza gara della sua stagione.

È la quarta vittoria complessiva dell'annata su strada per l'Assali Stefen Omap, la seconda di livello nazionale in pochi giorni dopo il successo di Zamperini mercoledì scorso alla Coppa Linardi di Borgo a Buggiano.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online