ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

ALLIEVI - Sarnano Recanati: Fraticelli si prende la Leopardiana

photo@Umberto Manicnelli

photo@Umberto Manicnelli

Recanati (Macerta)domenica 26 settembre 2021 - La ‘Leopardiana’ Sarnano – Recanati si è disputata per la 32. volta. Le edizioni sarebbero state 34, senza il doppio stop (prima per il sisma poi per la pandemia).

La classicissima riservata alle speranze della categoria allievi si è dipanata sul suggestivo e immutabile percorso ondulato di 94 km: velocissimo all’inizio, increspato successivamente, severo e selettivo nell’acceso finale con la doppia salita della Città della Poesia.

Partenza dalla sarnanese piazza della Libertà per puntare sul colle dell’Infinito e tagliare il traguardo in piazza Giacomo Leopardi. Iscritti 122, partiti 103 (destinati all’arrivo 59).

Stimolante e prestigioso l’albo d’oro: vincitori e piazzati destinati a grandi cose ai  vertici.

Due nomi su tutti: Michele Scarponi (2° nel 1995), Filippo Baroncini (1° nel 2016 e attuale fresco campione mondiale under 23).

Cronaca della 32. ‘Leopardiana’ sempre viva. Al km 4, già in sette all’attacco (fino al km 32). Le proiezioni si sono susseguite. Gran Premio della Montagna al laziale Faieta (per una ventina di km con il viso al vento insieme al romagnolo Olivetti).

Il suono della campanella ha sancito il percorrimento dell’ultimo tratto di 15 km circa.

Alma Juventus Fano all’attacco con Olivi, poi placcato da Chinappi e Fiorini, sulle cui ruote c’era però l’altro fanese, Luca Fraticelli, che è filato via in contropiede ai meno tre, con perfetto tempismo e notevole condizione atletica.

Il sedicenne aragosta-nero-bianco si è aggiudicato così la classicissima in solitaria (alla bella media di 40,286 km/h): lucido nonostante il fiato degli inseguitori sul collo.

Immancabile peraltro l’urlo liberatorio sul pavé finale.

Vincitore di indubbio talento: alla prima vittoria dell’anno proprio alla fine della stagione (peraltro, dopo significativi piazzamenti). Dopo 4”, l’argento è andato all’umbro Samuele Scappini (Team Fortebraccio).

Bronzo di peso per Sebastiano Fanelli: l’alfiere del Pedale Chiaravallese si è aggiudicato il Poker Leopardiano, circuito concepito dall’Associazione Ciclistica Recanati, in tandem con la Recanati – Marinelli Cantarini.

Quarto Enea Sambinello (romagnolo della Fiumicinese), davanti a Tommaso Alunni (Fortebraccio).

Nella top ten gli altri extraregionali: Drei, Maccaferri, Friggi, Valentini, Dapporto. (umberto martinelli)


ORDINE D’ARRIVO

1° Luca Fraticelli (Alma Juventus Fano)

km 94 in 2h20’, media 40,286 km/h

2° Samuele Scappini (Team Fortebraccio) a 4"

3° Sebastiano Fanelli (Pedale Chiaravallese)

4° Enea Sambinello (Pol. Fait Fiumicinese Adriatica)

5° Tommaso Alunni (Team Fortebraccio)

6° Riccardo Drei (Pedale Azzurro Rinascita)

7° Luca Maccaferri (Santerno Fabbi Imola)

8° Vittorio Friggi (Gubbio Ciclismo Mocaiana)

9° Matteo Valentini (Eurobike Riccione)

10° Pietro Dapporto (Sc Cotignolese)

Iscritti 122, partiti 103, arrivati 59.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online