ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PRO Campioni a tutta birra: metti una serata con 4 ex iridati

Ponte di Piave (Treviso) - giovedì 16 dicembre 2021 - La maglia iridata di Alessandro Ballan, l’ultima vinta da un professionista italiano, verrà esposta al Museo del ciclismo - “Bici Story” - del birrificio San Gabriel, a Levada di Ponte di Piave, nel trevigiano, intitolato a Renzo Tonon, fratello di Gabriele. Lo scambio è stato effettuato tra due trevigiani, il titolare Gabriele Tonon del birrificio ex corridore ciclistica e Alessandro Ballan, di Castelfranco Veneto, campione del mondo su strada a Varese nel 2008. Tonon si è addirittura inginocchiato alla consegna della maglia con l’arcobaleno di Ballan che andrà ad aggiungersi alle maglie prestigiose del museo. La cerimonia si è svolta nella serata intitolata “Campioni a tutta birra” al birrificio San Gabriel, la birra ufficiale del Giro d’Italia, a cui hanno partecipato quattro campioni del mondo, Moreno Argentin, Alessandro Ballan, Silvio Martinello e Francesco Moser e il campione olimpico Silvio Martinello. C’erano anche l’ex professionista Simone Fraccaro gli ex corridori Mosè Segato e Giorgio Gasparotto. Madrina della serata è stata Mara Mosole, ex ciclista professionista, che ha avuto l’incontro inaspettato con il padre Remo Mosole. Erano invitati anche i campioni del mondo e olimpici del quartetto su pista Francesco Lamon e Liam Bertazzo, che hanno voluto salutare gli ospiti con un video-messaggio perché impegnati in un ritiro della nazionale su pista. Non sono mancati il trevigiano di Motta di Livenza Diego Bragato, preparatore del quartetto olimpico e iridato e l’ex direttore sportivo Gianenrico Zanardo.

 “Una serata memorabile - racconta Simone Gambino, presentatore della serata con Annachiara Dinale - in cui abbiamo riesumato episodi "proibiti": dalla lunga sosta del gruppo per aspettare Gimondi caduto nella tappa di Longarone del Giro d’Italia 1976, alla lite in diretta televisiva tra Alessandro Ballan e Filippo Pozzato che regalò a Tom Boonen una Parigi-Roubaix, per finire con il rifiuto della corona della Vallonia secessionista da parte di Moreno Argentin alla morte di Re Baldovino nel 1993. Il ciclismo, tra le sue pieghe, nasconde storie uniche”.

Hanno partecipato anche il presidente della Provincia di Belluno e sindaco di Longarone, Roberto Padrin, il sindaco di Ponte di Piave Paola Roma e il vicesindaco Stefano Picco che hanno fatto da padroni di casa del territorio, l’assessore del Comune di Conegliano Claudia Brugioni, il consigliere con delega allo sport di Portobuffolè (il comune più piccolo della provincia di Treviso con 700 abitanti che ha il Museo del Ciclismo Alto Livenza) Valter De Martin, l’assessore Michele Cortesia del comune di Cavaso del Tomba, il consigliere nazionale della Federazione Ciclistica Italiana Bruno Battistella, Massimo Panighel, organizzatore di due mondiali di mountain bike a Montebelluna e ad Auronzo di Cadore, Edi Tempestin, presidente della Fausto Coppi di Ponte di Piave, e il presidente degli ex ciclisti della provincia di Treviso Germano Bisigato. (sandro bolognini)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online