ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PRO Vuelta al Tachira a Campos. Merchan regala il primo sorriso alla Drone Hopper Androni


photo@Julio Rangel

photo@Julio Rangel

San Cristobal (Colombia)domenica 23 gennaio 2022 - Alla fine è arrivata. Dopo tanto provarci Didier Merchan è riuscito nel suo intento e in quello della Drone Hopper Androni Giocattoli. È arrivata oggi nell’ottava e ultima tappa di San Cristobal della Vuelta al Tachira la prima vittoria nella storia della Drone Hopper Androni Giocattoli. Il 22enne colombiano nel velodromo della città venezuelana è arrivato tutto solo con un margine sufficiente (11” su Ibara e Abreu) per alzare le braccia al cielo e far vedere a tutti la maglia del suo debutto tra i professionisti.

Merchan con il successo si è ripreso anche il podio della generale dove ha chiuso terzo dietro a Campos (primo) e Becerra. Il colombiano ha chiuso secondo per un soffio nella classifica a punti. In classifica generale da segnalare anche il nono posto di Juan Diego Alba. A completare il successo del team seguito in Sudamerica dal general manager Gianni Savio anche il primo posto di Brandon Rojas nella classifica dei giovani. Drone Hopper Androni Giocattoli, bersagliata dalla sfortuna all’inizio di questa Vuelta al Tachira, ha concluso anche al secondo posto nella classifica a squadre.

La Vuelta al Tachira del team Corratec si chiude invece con una top 10 grazie a Stefano Gandin che si è piazzato all'ottavo posto nella frazione conclusiva con arrivo nel Velodromo di San Cristobal.

Il difficile circuito che chiudeva la prima corsa a tappe della storia del team Corratec era caratterizzato da uno strappo ripetuto dodici volte dove si è involato nell'ultimo giro il colombiano Didier Merchan, vincitore di giornata, mentre la classifica finale è andata per il terzo anno di fila al venezuelano Roniel Campos.

Molto positiva la prova degli uomini diretti da Francesco Frassi che hanno provato ad inserirsi nei tanti tentativi di fuga e che, oltre al già citato Gandin, hanno piazzato nelle prime 20 posizioni di giornata anche il giovane colombiano Oscar Tellez.

"Siamo venuti in Venezuela con l'obiettivo di centrare una vittoria di tappa - afferma il nostro Direttore Sportivo - e ci siamo riusciti grazie a Dusan Rajovic che era la nostra punta di diamante per questa corsa. In generale sono soddisfatto del lavoro di squadra, una base solida per un calendario molto esigente che ci vedrà correre a febbraio in Turchia al Tour of Antalya e in altre corse di categoria .2 e successivamente a marzo in Italia dove saremo impegnati in corse importanti come il Trofeo Laigueglia, il Memorial Alfredo Martini, la Settimana Internazionale Coppi & Bartali e il Gp Larciano."


ORDINE D’ARRIVO 8. tappa

1° Didier Merchan (Drone Hopper Androni)

km 116,400 in 2h52’28” media 36.841 km/h

2° Ruben Ibarra (Farmacia del Ahorro) a 11″

3° Jorge Abreu (Venezuela Pais Futuro)

4° Eduin Becerra (Fundacion Angeles Hernandez)

5° Roniel Campos (Deportivo Tachira)

6° Josè Alarcon (Gran Mision)

7° Reinier Honig (Global Cycling Team)

8° Stefano Gandin (Team Corratec) a 24″

9° Luis Mora (Team Saavedra)

10° Juan Forero (JB Calzado Power)


CLASSIFICA GENERALE

1° Roniel Campos (Deportivo Tachira)

2° Eduin Becerra (Fundacion Angeles Hernandez) a 1’03”

3° Didier Merchan (Drone Hopper Androni) a 1’44”

4° Jorge Abreu (Venezuela Pais Futuro) a 1’50”

5° Jahir Perez (Team Saavedra) a 2’34”

6° Marco Suesca (Idea Indeportes) a 3’03”

7° Luis Mora (Team Saavedra) a 3’39”

8° Kevin Cano (Idea Indeportes) a 4’53”

9° Juan Alba (Drone Hopper Androni) a 5’14”

10° Anderson Paredes (Fundacion Angeles Hernandez) a 5’24”

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online