ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

GIRLS Bretagne Ladies Tour. Tappa alla 18enne Ivanchenko. Guazzini spodesta Bastianelli

Photo@Sprint Cycling Agency

Photo@Sprint Cycling Agency

Locronan (Francia) giovedì 5 maggio 2022 - Ha solo 18 anni, ma oggi ha già festeggiato la sua prima vittoria da professionista. Alena Ivanchenko ha vinto la terza tappa del Bretagne Ladies Tour (2.1), una cronometro individuale di 19,5 km a Locronan, in Francia, regalando all’Uae Team Adq il terzo successo in tre tappe, dopo le due vittorie di Marta Bastianelli nei giorni scorsi. È la dodicesima vittoria dell’anno, ottenuta con cinque diverse atlete. Si è chiusa anche la Vuelta Ciclista a Andalucia Ruta del Sol femminile, in Spagna, con Mavi Garcia che ha concluso al secondo posto in classifica generale finale. Ottava nella tappa di oggi dove al quarto posto si è classificata Erica Magnaldi.

Nel 2021, da junior, è stata campionessa europea e mondiale a cronometro. Oggi la russa Alena Ivanchenko, 18 anni compiuti lo scorso 16 novembre, ha confermato tutte le sue potenzialità e, giovanissima, è andata a cogliere la sua prima vittoria della carriera professionistica. Ha percorso i 19,5 chilometri della prova con il tempo di 29’20” alla media di 39,886 km/h. Si è lasciata alle spalle di 5 secondi la più esperta Vittoria Guazzini (FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) e di 23 secondi Ally Wollaston (AG Insurance - NXTG Team). Sesto posto, a 49 secondi, per l’olandese Maaike Boogaard che ora occupa la nona posizione in classifica generale a 1’27” dalla Guazzini. Come prevedibile, Marta Bastianelli, in una specialità non sua ha provato a difendersi e oggi ha dovuto lasciare la maglia di leader della classifica generale dopo aver vinto le prime due tappe della corsa francese.

Raggiante per questa sua prima vittoria Alena Ivanchenko ha detto: “Sono molto contenta di aver vinto, non me lo aspettavo. Ho dato tutto quello che avevo oggi, ma non pensavo potesse bastare per vincere. All’inizio c’era subito una salita e avevo mal di gambe, ma poi mi sono sentita sempre meglio e a testa bassa ho spinto sui pedali e ho dato tutto quello che avevo fino alla fine. Una grande gioia per me e per tutto il team”.

Il direttore sportivo Fortunato Lacquaniti ha detto: “Quello che è riuscito a fare Alena oggi alla sua età è qualcosa di eccezionale. Era la sia prima cronometro tra le pro, senza aver mai provato la bici da crono, senza allenamenti specifici. A 18 anni ha dimostrato di avere grandi qualità. Era una cronometro molto tecnica, con salita e discesa e lei è stata molto brava a gestire bene le energie. Ha fatto una grande seconda parte di gara. Abbiamo visto che il suo tempo era buono, pensavamo al podio, ma non certo che potesse vincere. Siamo molto contenti. Molto bene è andata anche Maaike Boogaard e sono contento anche della prova di Marta Bastianelli che seppur non essendo una specialista è arrivata a ridosso delle prime venti”.


ORDINE D’ARRIVO 3. tappa

1. Alena Ivanchenko (Uae Team Adq)

km 19,500 in 29’20” media 39.886 km/h

2. Vittoria Guazzini (Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) a 5″

3. Ally Wollaston (AG Insurance) a 23″

4. Severine Eraud (Strade Rochelais) a 27″

5. Cedrine Kerbaol (Cofidis) a 37″

6. Maaike Boogaard (Uae Team Adq) a 49″

7. Celia Le Mouel (Emotional.fr) a 53″

8. Marie Le Net (Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) a 1’06”

9. Anais Morichon (Arkea) a 1’11”

10. Rachel Neylan (Cofidis) a 1’12”


CLASSIFICA GENERALE

1. Vittoria Guazzini (Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope)

2. Cedrine Kerbaol (Cofidis) a 40″

3. Ally Wollaston (Ag Insurance) a 52″

4. Severine Eraud (Strade Rochelais) a 1’05”

5. Marie Le Net (Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) a 1’10”

6. Anais Morichon (Arkea) a 1’15”

7. Rachel Neylan (Cofidis) a 1’20”

8. Mischa Bredewold (Parkohotel Valkenburg) a 1’22”

9. Maaike Boogaard (Uae Team Adq) a 1’27”

10. Celia Le Mouel (Emotional.fr) a 1’31”

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online