ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

E/U23 - Un grande Fiorelli fa tris sul traguardo di Montallese

Montallese (Siena) - domenica 5 agosto 2018 - Una gara storica del ciclismo toscano sulle strade della provincia di Siena e della Val d’Orcia. Si è imposto al termine dei quasi 180 chilometri in un pomeriggio dal caldo torrido il forte e brillante Filippo Fiorelli, atleta èlite al terzo successo stagionale della Gragnano Sporting Club, la società lucchese presieduta da Carlo Palandri e guidata dal tecnico pisano Marcello Massini, da 47 anni in ammiraglia. L’arrivo è stato aggiudicato sulla pista del velodromo Andy Franci di Montallese e questa volta il percorso (tre giri di 58 chilometri) non prevedeva tratti di strade bianche come avvenuto negli ultimi anni. Una corsa ad eliminazione, tirata, ma i continui tentativi di fuga hanno sempre trovato puntuale repliche ed alla fine è stato un magnifico Fiorelli, atleta siciliano con l’ambizione di passare professionista a fine stagione, ad imporsi sul colombiano Rubio Reyes e sul toscano Fiaschi. Alla gara in provincia di Siena, ha presenziato il vice presidente vicario della Federciclismo, Daniela Isetti. (antonio mannori)

LA CRONACA - Un percorso ricco di saliscendi fra le colline del senese caratterizza la storica Coppa Bologna

176,7 km con tre passaggi al severissimo GPM di Montepulciano (470 metri s.l.m. con pendenza del 17%), non hanno scoraggiato i 161 corridori partenti che hanno offerto al nutrito pubblico lungo le strade, frequenti cambi di leadership, fughe e inseguimenti terminata con la ragguardevole media di 41,9 km7h nel velodromo di Montallese.

Un totale di 28 squadre fra le quali tre rappresentative straniere: l’Unione Ciclistica del principato di Monaco, la squadra Under 23 della professionista Gazprom Rusvelo e Zappi Racing Team, squadra di Oxford appartenente al  già vincitore, nel 1980, della Coppa Bologna, Flavio Zappi.

Dopo appena 3 chilometri, la prima fuga. Monaco e Garavaglia (Petroli Firenze Hopplà Maserati) si distaccano dal gruppo compatto e procedono in coppia per 120 km, acquisendo un vantaggio massimo di oltre 2 minuti.

Una serie di allunghi permette a 6 corridori - capeggiati da Rubio (Vejus Tmf) - di prendere un certo vantaggio sul gruppo sempre compatto. A questo primo gruppetto si aggiungono altri tre corridori - Hernandez (Ciclistica Malmantile), Iacchi e Bevilacqua (Team cervelò). Logica (Biesse Carrera) tenta l’allungo seguito poco dopo da Fiorelli (Gragnano Sporting Club), Rubio (Vejus Tmf) e Pugi (Ciclistica Malmantile). Il quartetto tenta la fuga, ma la selezione della corsa non lascia scampo. Logica e Pugi perdono le ruote lasciando Fiorelli e Rubio, corridore colombiano, a contendersi  la vittoria. Mentre il duo di testa si allontana, un gruppo di 11 ciclisti si contenderà fino alla fine il gradino più basso del podio, conquistato poi da Fiaschi (Mastromarco Sensi Fc Nibali).

All’entrata del velodromo Andy Franci di Montallese, il fisico slanciato di Fiorelli ha la meglio in volata sul piccolo ma coriaceo Rubio. Segue il citato Fiaschi e, dietro di lui, gli altri 10 componenti dell’ultimo trenino di fuga.


ORDINE DI ARRIVO

1) Fiorelli Filippo (Gragnano)

km 176, in 4h24’43” media 39,765 km/h

2) Rubio Reyes Einer Augusto (Vejus)

3) Fiaschi Tommaso (Mastromarco) 25”

4) Garavaglia Giacomo (Petroli Fi Hoppla’)

5) Iacchi Alessandro (Team Cervelo’)

6) Natali Matteo (Petroli Fi Hoppla’)

7) Rivi Samuele (Gsc Viris Vigevano)

8) Colombo Raul (Biesse Carrera)

9) Logica Enrico (Biesse Carrera)

10) Pugi Gianni (Ciclistica Malmantile

11) Conforti Matteo (Gragnano)

12) Amici Alberto (Biesse Carrera)

13) Frangioni Alessandro (Futura Team Rosini)

14) D’elia Enrico Pio (Aran Cucine)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online