ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

CROSS – Tricolori. Team relay, podi e quarto scudetto: DP66 Giant Smp all’assalto

Giovedì 6 gennaio 2022 - Il fine settimana più importante dell’anno è arrivato: da venerdì a domenica gli atleti della DP66 Giant SMP parteciperanno al campionato italiano di ciclocross, organizzato quest’anno dalla società friulana e dalla Scuola Ciclismo Fuoristrada Mont di Bike con la collaborazione del Gs Varianese.

Una tre giorni che regalerà grande spettacolo, con quindici gare (tra cui le new entry dei due team relay), 26 maglie tricolori in palio, oltre al titolo di migliore società italiana. E, oltre a sperare nella buona riuscita della propria manifestazione, la DP66 Giant SMP nutre anche importanti ambizioni sportive.

«L’obiettivo è quello di migliorare il bilancio della rassegna 2021 di Lecce, che ci regalò una maglia tricolore e tre bronzi», ricorda il presidente Michele Bevilacqua. «Il mio sogno? Fare bene nel team relay, che rappresenta l’espressione massima della qualità di una squadra: brindare in casa al titolo di campioni italiani di società vincendo anche quattro maglie nella staffetta tricolore sarebbe magico».

Se la conquista del primo posto nel campionato italiano di società sembra essere in cassaforte, con la DP66 (a quota 1168 punti) che ha 661 punti di vantaggio sulla Guerciotti Development, vediamo i due team che venerdì pomeriggio disputeranno le prove del team relay, inserite per la prima volta nel programma dei campionati italiani.

Il quartetto giovanile, che scatterà alle 14:10, sarà composto dagli allievi Stefano Viezzi, Andrea Montagner, Bianca Perusin e dall’esordiente Camilla Murro; visti i risultati stagionali, un posto tra i primi cinque classificati è alla portata. Ambiziosa anche la compagine delle categorie agonistiche, in gara dalle ore 15:00; in questo caso a difendere i colori della DP66 saranno: Sara Casasola, Marco Pavan e gli junior Tommaso Tabotta e Tommaso Cafueri.

I primi a cimentarsi sul tracciato che ricalca in parte quello della prova di Coppa del mondo del 1995 saranno però gli amatori Marco Del Missier e Thomas Felice, in gara venerdì mattina dalle ore 12:15.

Sabato le gare delle categorie giovanili, che assegneranno otto titoli nazionali. Si vedranno all’opera gli allievi del 2° anno Andrea Montagner e Stefano Viezzi, l’allieva del 2° anno Bianca Perusin, le allieve del 1° anno Martina Montagner e Nadia Casasola e le esordienti classe 2008 Camilla Murro, Julia Magdalena Mitan, Annarita Calligaris e Carlotta Petris. Difficile fare previsioni, visto i quasi 480 iscritti, ma nel corso della stagione non sono mancate le soddisfazioni in queste categorie.

Nella giornata conclusiva, lo spettacolo delle categorie internazionali. Al via quasi 250 atleti. Tra gli junior al via Tommaso Cafueri, Tommaso Tabotta e Alessandro Da Parè; in campo femminile quattro le iscritte della DP66: Elisa Viezzi, Lisa Canciani, Romina Costantini e Gaia Santin.

Nelle due gare degli Under 23 la DP66 si gioca molto. In campo maschile la punta sarà Davide Toneatti, con Marco Pavan e Tommaso Bergagna alla ricerca di un piazzamento ambizioso. I principali rivali per le posizioni di vertice saranno Samuele Leone e Lorenzo Masciarelli. Da seguire anche Riccardo Costantini e Manuel Casasola.

Tra le Under 23 Carlotta Borello è in corsa per un posto sul podio, sfuggitole per un soffio a Lecce. Da veririficare invece se Alice Papo, al suo primo anno in categoria, riuscirà a confermarsi tra le più brave come fatto nelle categorie giovanili.

Al suo primo anno tra le Donne Elite anche Sara Casasola: il bronzo di Lecce avrà il difficile compito di confrontarsi con le migliori specialiste del fango, come Silvia Persico ed Eva Lechner. Confermarsi tra le migliori del movimento sarebbe per la ventiduenne di Majano un importante step nel suo processo di crescita. Tra gli Elite, infine, l’unico atleta della DP66 in gara sarà Alberto Cudicio.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online