ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

LA TRAGEDIA – Muore in un incidente in scooter l’allievo Marco Ragnetti: era il fratello di Umbri del team Colpack

Gidas Umbri in un selfie durante un allenamento con il fratello Marco Ragnetti

Pesaro - martedì 8 marzo 2022 – Tragedia sulle strade delle Marche. A perdere la vita in un incidente stradale Marco Ragnetti, 16 anni, gareggiava con l’Alma Juventus Fano. Lo schianto sulla Statale 423 Urbinate questa mattina poco prima delle 8 in località Borgo Santa Maria, vicino allo svincolo dell'autostrada A14. Il ragazzo era in sella al suo scooter mentre andava a scuola all'istituto agrario dove frequenta il secondo anno e per cause in fase di accertamento da parte della polizia locale di Tavullia e di Pesaro che hanno effettuato i rilievi, si è schiantato contro un camion che procedeva in senso opposto lungo un rettilineo. L'autista del mezzo pesante ha cercato di evitare l'impatto ma non è bastato. Ragnetti è finito a terra battendo violentemente la testa e il torace. Le sue condizioni sono apparse subito gravi tanto da far arrivare l'eliambulanza. Gli stessi sanitari hanno deciso di non trasferirlo alle Torrette di Ancona ma in rianimazione a Pesaro, in condizioni disperate. Poco dopo il ricovero, il suo cuore ha cessato di battere a causa delle gravi lesioni riportate. Il 16enne era il fratello minore di Gidas Umbri, portacolori della Colpack Ballan da tre stagioni. “Siamo vicini a Gidas ed alla sua famiglia – le parole di Antonio Bevilacqua e Rossella Dileo – per la grave perdita. Umbri è praticamente uno della nostra famiglia, che vive per molti giorni l'anno in ritiro ad Almè”. Quella di Gidas Umbri e del fratello Marco Ragnetti è una storia che è comparsa più volte sui media del mondo del ciclismo. I due ragazzi avevano lasciato la Lituania per approdare nel piccolo paese della provincia di Pesaro a soli 2 km da Tavullia. Qui sono stati adottati in due famiglie diverse e, solo dopo l'adozione, hanno scoperto delle rispettive situazioni.

“Mi mancherai biondo – scrive Gidas sul suo profilo – Ci sono mille cose che avrei voluto dirti, ma purtroppo te ne sei andato lasciandomi qui con un vuoto tremendo che non riuscirò mai a colmare, non so come farò a stare senza di te, senza il tuo sorriso, le tue battute, le nostre lotte. Mi manchi biondo, spero che tu possa proteggermi da lassù. Ti amo fratellino”.

Anche il Cr Marche ha espresso parole di cordoglio: “In questi momenti, di fronte a tragedie di questo genere… ogni parola è superflua. Vogliamo solo stringerci intorno ed esprimere le nostre più sentite condoglianze ai familiari, al fratello Gidas ed alla società per quale gareggiava, l’Alma Juventus Fano, per la tragica e improvvisa scomparsa di Marco Ragnetti”.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online