ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

GIRO 2022 – Fuochi d’artificio a Potenza e dominio orange: tappa a Bouwman. Lopez difende la rosa

photo@LaPresse

photo@LaPresse

photo@LaPresse

Potenza venerdì 13 maggio 2022 – E' il giorno degli olandesi al Giro d'Italia che a Potenza, nella settima tappa del Giro d'Italia, hanno occupato tre dei primi quattro posti. A trionfare sul traguardo, posto al termine di uno strappo con punte di pendenza superiori al 10%, è stato Koen Bouwman (Jumbo-Visma) che ha distanziato i suoi compagni d'avventura Bauke Mollema e Davide Formolo anche grazie all'aiuto nei km finali di Tom Dumoulin. Il gruppo maglia rosa, che si è selezionato lungo le salite dell'Appennino Lucano, è arrivato a 2'59" regolato da Lennard Kämna. Per Koen Bouwman, oltre alla soddisfazione del successo di tappa, anche la leadership nella maglia azzurra della classifica dei Gpm


I PROTAGONISTI

Il vincitore di tappa Koen Bouwman: “Non ho parole per descrivere la mia felicità. Vincere una tappa in un Grande Giro è incredibile. Non ho pensato alle sconfitte che avevo patito nelle mie due esperienze precedenti. Quando Tom [Dumoulin] è rientrato davanti ai -2 gli ho chiesto di fare un ritmo sostenuto affinchè nessuno potesse attaccare. Era una grandissima chance per la mia carriera e l'ho sfruttata. Sono stato anche staccato lungo l'ultima ascesa ma quando sono rientrato ho iniziato a pensare di potercela fare. E' una vittoria importantissima per noi dopo la delusione del giorno dell'Etna. E' bello vedere come Tom ha saputo reinventarsi tatticamente, lo vedremo più spesso in fuga e sarà protagonista a Verona nella cronometro finale. La mia vittoria resterà per sempre e vestire la Maglia Azzurra è la ciliegina sulla torta. Sono un pescatore, nel tempo libero vado spesso al fiume o al lago per staccare un po'. Oggi ho pescato un gran pesce."

La maglia rosa Juan Pedro Lopez Perez: “Il nostro obiettivo oggi era avere Mollema in fuga in modo di non avere la responsabilità di tenere cucita la corsa. Era la mia prima volta in questa parte d'Italia. Sono felice di avere addosso la Maglia Rosa da due, forse tre giorni, non me lo ricordo neanche! Mi godo ogni momento anche se so che domani a Napoli sarà un'altra giornata molto dura. Penso che gli scalatori attenderanno il Blockhaus domenica, il nostro leader è Giulio Ciccone e lavoreremo per lui."


STATISTICHE

    Prima vittoria al Giro per Koen Bouwman. La sua unica vittoria in linea tra i professionisti era la 3^ tappa del Criterium du Dauphiné nel 2017.

    Per la prima volta nella storia, l’Olanda piazza 3 atleti nei primi 4 posti in una tappa del Giro d’Italia. C'erano già state due doppiette olandesi, nel 1987 a Canazei - 1° Johan Van der Velde 2° Erik Breuking - e nel 2017 a Milano - 1° Jos Van Emden 2° Tom Dumoulin.

    Sesto podio di tappa di Davide Formolo al Giro: 1 vittoria (La Spezia 2015), 1 secondo posto (Montevergine 2018), 4 terzi posti dal 2018 ad oggi.


LA TAPPA DI DOMANI

TAPPA 8, NAPOLI-NAPOLI (PROCIDA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA), 153 KM

Tappa cittadina complessa ed esigente. Partenza con passaggio sulla linea di arrivo che costituisce anche  il km 0. Si sale la collina di Posillipo per raggiungere Bacoli e compiere un anello sulla costa cumana. Raggiunta Bacoli si affrontano 4 giri del circuito del Monte di Procida di 19 km. Il circuito presenta strade con carreggiata ristretta e con continui cambi di direzione e di pendenza. Da segnalare dopo Torregaveta raggiunta Baia lo strappo repentino al 14% che porta a Lago Lucino dove al termine del quarto giro si lascerà il circuito. Rientro attraverso Bacoli e Posillipo attraverso le stesse strade dell’andata con la lunga discesa di via Petrarca a condurre al centro cittadino e agli ultimi chilometri.

Ultimi 3 km perfettamente pianeggianti percorrendo via Dohrn e via Caracciolo verso est per effettuare un giro di boa attorno a una rotatoria all’ultimi km e ripercorrere via Caracciolo fino all’arrivo. Rettilineo d’arrivo di 900 m.


ORDINE D’ARRIVO 7. tappa

1° Koen Bouwman (Jumbo Visma) 5h12’30”

km 196 in 5h12’30’’ media 37.632 km/h

2° Bauke Mollema (Trek Segafredo) a 2″

3° Davide Formolo (UAE Team Emirates)

4° Tom Dumoulin (Jumbo Visma)

5° Davide Villella (Cofidis)

6° Lennard Kamna (Bora Hansgrohe)

7° Vincenzo Albanese (Eolo Kometa)

8° Joao Almeida (UAE Team Emirates)

9° Alejandro Valverde (Movistar)

10° Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)


CLASSIFICA GENERALE

1° Juan Pedro Lopez (Trek Segafredo)

2° Lennard Kamna (Bora Hansgrohe) a 38″

3° Rein Taaramae (Intermarchè Wanty Gobert) a 1’02”

4° Simon Yates (BikeExchange) a 1’42”

5° Mauri Vansevenant (Quick Step Alpha Vinil) a 1’51”

6° Joao Almeida (UAE Team Emirates) a 1’58”

7° Wilco Kelderman (Bora Hansgrohe) a 1’59”

8° Pello Bilbao (Bahrain Vistorious) a 2’00”

9° Romain Bardet (Team DSM) a 2’06”

10° Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)


LE MAGLIE

    Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)

    Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)

    Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Koen Bouwman (Jumbo-Visma)

    Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online