ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

E/U23 Trofeo Matteotti: spunto imperioso di Quartucci

Photo@Rodella

Photo@Rodella

Marcialla (Firenze)domenica 15 maggio 2022 - Al termine di un finale tiratissimo e combattuto con un gruppo di 40 corridori che si è frazionato lungo i saliscendi finali, Lorenzo Quartucci della Petroli Firenze Hopplà Don Camillo ha messo tutti in fila e segnatamente una decina di corridori che nell’ultimo tratto da Tavarnelle Val di Pesa al traguardo è riuscito a guadagnare una quindicina di secondi di vantaggio sul resto del gruppo. Lo spunto di Quartucci è stato imperioso ed il vincitore ha alzato le braccia al cielo per questa vittoria pesante conquistata in una classica di prestigio come il Trofeo Matteotti giunto alla sua 68. edizione. Alla gara hanno preso il via 31 formazioni fra le quali le nazionali di Ucraina e Uzbekistan con 175 atleti. E’ stata una corsa combattuta anche se le varie fughe promosse non hanno avuto successo, come quelle promosse da Garibbo e Lucca sui quali sono rientrati poi Peschi, Olivo e Faresin. Hanno provato anche Guzzo, Cantoni, Pierantozzi e nel concitato finale altri allunghi di brevissima durata fino al formarsi di un gruppo di 16 corridori poi ridotto a 11 che in pratica si sono contesi il successo sul traguardo di via Bardazzi. Quartucci guidato dal direttore sportivo Matteo Provini ha avuto la meglio su Bagatin e sul toscano Iacchi. Il via è stato dato dal consigliere regionale Massimiliano Pescini e dal sindaco di Barberino Tavarnelle David Baroncelli. Al traguardo anche Elisabetta Nencini la figlia di Gastone Nencini vincitore del primo Trofeo Matteotti nel 1952. Prima della cerimonia di premiazione in Piazza Brandi ai primi tre classificati, l’Associazione Stelle al Merito del Coni presente il presidente nazionale Francesco Conforti e quello provinciale di Firenze, Giovanni Carniani, hanno voluto premiare il commissario internazionale di ciclismo, la fiorentina Francesca Mannori che a luglio sarà la prima donna nella storia del Tour de France a presiedere il collegio di giuria della Grande Boucle. La corsa è stata organizzata dalla Pol. Aics di Firenze presieduta da Gianni Cantini e dal Comitato Sportivi di Marcialla. (antonio mannori)


ORDINE D’ARRIVO

1° Lorenzo Quartucci (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo)

km 150 in 3h37’30” media 41,379 km/h

2° Christian Bagatin (Carnovali Rime Sias)

3° Alessandro Iacchi (Team Qhubeka)

4° Davide Dapporto (Inemiliaromagna)

5° Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali)

6° Edoardo Sandri (Cycling Team Friuli)

7° Riccardo Palumbo (Aran Cucine Vejus)

8° Stefano Rizza (Parkpre Racing Team)

9° Stefano gandin (Team Corratec)

10° Gabriele Porta (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo)


SALA STAMPAIl bilancio dei team


HOPPLÀ PETROLI FIRENZE DON CAMILLO - Lorenzo Quartucci mette la firma sulla 68sima edizione del Trofeo Matteotti gara nazionale per elite e under 23. Sul traguardo di Marcialla, alle porte di Firenze, esulta dunque il perugino del team Hopplà Petroli Firenze Don Camillo.  Perfettamente pilotato dai compagni di squadra ha gestito altrettanto perfettamente lo sprint vincendo la classica toscana davanti a Bagatin e Iacchi: decima posizione per Gabriele Porta.

Sulla corsa: è stata fatta tutta davanti, con i ragazzi della Hopplà Petroli Firenze Don Camillo che hanno controllato e gestito bene tutte le fasi più importanti. Quartucci è partito a 200 metri e per gli avversari non c'è stato nulla da fare.

Per la formaziona toscana di Provini, Cavaliere e Guadrini si tratta della terza vittoria in questa stagione dopo i successi di Luca Cretti alla "Bolghera" di Trento e di Tommaso Nencini a Ceresara. Riguardo a Cretti, ieri il bergamasco ha ottenuto il quinto posto a Cerreto Guidi sempre nel Fiorentino.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online