ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

ALLIEVI / ESO - Tricolori strada: Saronni e gli iridati 82 alzano il sipario sulla rassegna

Darfo Boario Terme (Brescia) - venerdì 8 luglio 2022 - Da un lato la celebrazione dell’impresa di 40 anni fa, quando Beppe Saronni portò l’Italia sul tetto del mondo con la celeberrima sparata di Goodwood. Dall’altro il benvenuto della Valle Camonica alle 725 giovani speranze del ciclismo che sabato 9 e domenica 10 luglio animeranno i Campionati Italiani Giovanili di Darfo Boario Terme.

Questi due momenti hanno alzato il sipario sulla rassegna tricolore 2022, organizzata dall’As Boario capitanato dal presidente Ezio Maffi.

Un evento che colorerà le strade della Valle Camonica, assegnerà sei maglie tricolori (sabato i tre titoli femminili, domenica i tre titoli maschili) e vuole essere un volano di promozione per il ciclismo, come conferma l’ospite d’onore della tre giorni tricolore, il campione del mondo del 1982 Beppe Saronni.

«Quando ho parlato con Ezio avevamo due obiettivi: rivivere le emozioni del mondiale di Goodwood e gratificare chi ha reso possibile quell’impresa e dimostrare vicinanza ai giovani atleti, cercando magari di farli appassionare ancora di più a questo sport».

Il primo obiettivo è stato centrato: dei dodici azzurri protagonisti nel Regno Unito, dieci hanno risposto all’invito: assenti solo il ct degli Under 23 Marino Amadori (in Portogallo per gli Europei) e Bruno Leali, per impegni pregressi.

«Pierino Gavazzi, Francesco Moser, Alfredo Chinetti, Giambattista Baronchelli, Palmiro Masciarelli, Roberto Ceruti, Moreno Argentin, Claudio Torelli e Silvano Contini hanno accolto con entusiasmo la proposta, dimostrando lo spirito di squadra dimostrato al mondiale di 40 anni fa», conferma Saronni. «Quando si possono schierare corridori del genere, è il gioco di squadra che fa la differenza tra il vincere la maglia e, magari, prendere una medaglia».

Maglie e medaglie che sono nei sogni degli esordienti e degli allievi iscritti al Campionato Italiano, a cui va il saluto e l’ammirazione di Saronni (che l’italiano lo ha vinto tra i professionisti ad Arezzo nel 1980).

«Il ciclismo non è mai stato uno sport facile e lo è ancora meno in questi anni: più distrazioni per i giovani, più pericoli sulla strada, non a caso, meno atleti», conferma Saronni. «Sono qui con chi insieme a me ha vinto il mondiale perché siamo convinti che i Campionati Italiani Giovanili siano l’evento per eccellenza su cui investire e puntare, sia per far crescere il ciclismo, sia per avvicinare i giovani all’attività fisica, qualunque essa sia».

A proposito di attività fisica, i primi a saggiare le strade di Darfo Boario sono stati gli skiroller che venerdì pomeriggio hanno dato vita a una kermesse dimostrativa. Presenti anche campioni di livello nazionale e internazionale di Skiroll e Sci di Fondo.

ORARI DELLE DIRETTE TV E STREAMING – Tutte le competizioni dei Campionati Italiani Giovanili di Darfo Boario Terme saranno trasmesse in diretta streaming, una conferma fortemente voluta dal comitato organizzatore. Sarà possibile seguire in diretta su TeleBoario e su BICITV (TV, web e social) tutte le corse.

Ecco la programmazione di inizio delle dirette:

 

Sabato 9 giugno

ore 8.40 (Donne Esordienti 1), 11.10 (Donne Esordienti 2) e 14.10 (Donne Allieve)

ore 18 la diretta della sfilata dei Comitati Regionali


Domenica 10 giugno

ore 8.40 (Esordienti 1), 11.10 (Esordienti 2) e 14.10 (Allievi)Domenica 4 settembre Ceparana-Casa di Luni km 102,400.

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online