ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

VARIE Emilia Romagna: passerella dei campioni

Bologna venerdì 18 novembre 2022 - Brilleranno le pleiadi, pedaleranno alla volta di un palco per prendere gli applausi che meritano. A Zola Predosa, nella sala convegno dell’Amati Design Hotel, sabato 19 novembre 2022 alle ore 15 la premiazione della Federazione Ciclistica Emilia Romagna “Festa delle Stelle”. Con il patrocinio della Regione e del Comune di Zola Predosa, darà il là il Presidente Crer Alessandro Spada. “Siamo giunti alle ultime battute di una stagione intensa. Sono tanti gli atleti e le atlete che hanno portato in alto il nome della nostra regione”. Salgono, infatti, a quota venti i titoli mondiali, europei e italiani targati Emilia Romagna che riceveranno dalle mani del Presidente Fci Cordiano Dagnoni, dal Presidente Regionale Coni Andrea Dondi e dalla dirigenza Crer il premio a riconoscimento dei rispettivi successi. La premiazione darà spazio anche ai volontari, ai dirigenti, alle società e agli addetti ai lavori per dire loro “grazie”, per testimoniare l’alto valore di cui sono portatori. Con un vestito insolito, la Festa delle Stelle si svilupperà, infatti, lungo due filoni: da un lato i sogni, quella stella polare verso cui tendono tutti gli atleti, dall’altro la cura, l’attenzione e il tempo che caratterizza il mondo dello sport e più in generale il volontariato. Ecco, allora, che un “Piccolo Principe” diventa ciclista. Sulla scia del libro più tradotto al mondo, una premiazione carica di simboli e significati. Da qui il premio “Piccolo Principe” e “Aviatore”, uno scambio generazionale, segnale di una memoria antica, di valori da rinnovare e custodire.

Immancabile l’appuntamento tradizionale che vede riconoscere a Bruno Reverberi, “lo zio” del ciclismo professionistico, il premio fair play. Sempre vicino alla Federazione Ciclistica Emilia Romagna, Reverberi è fra le massime espressioni della Regione: è storia del ciclismo, è passato e presente. Sotto le luci dei riflettori anche gli organizzatori dei Campionati Italiani che hanno alimentato quel connubio fra sport, ambiente, territorio e turismo, motore di un aspetto del ciclismo regionale in forte espansione. A caratterizzare l’evento il concorso “Una mascotte in bicicletta”, un progetto fortemente sentito, voluto e organizzato dal Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna per ascoltare la voce dei bambini, per dare loro spazio, per dire loro che sono il cuore pulsante del nostro movimento. (cs)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online