ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

PRO Milano-Sanremo: tante stelle alla prima classica monumento 2023

Photo@LaPresse

Photo@LaPresse

Photo@LaPresse

Milano venerdì 17 marzo 2023 - È la prima classica monumento della stagione, la gara più imprevedibile e per questo tra le più amate dagli appassionati di ciclismo. La 114. edizione della Milano-Sanremo prenderà il via domani da Abbiategrasso, per la prima volta nell'ultracentenaria storia della Classicissima, per arrivare come tradizione sulla centralissima via Roma della cittadina ligure. Lungo il percorso di 294 chilometri, con la caratteristica alternanza di tratti veloci e strappi in salita, si daranno battaglia i big del ciclismo mondiale. Il favorito d'obbligo è Tadej Pogacar, visto in grandissima forma alla Parigi-Nizza, anche se il numero 1 sulle spalle tocca a Matej Mohoric, che lo scorso anno ha vinto grazie ad una discesa mozzafiato dal Poggio. A contendere la vittoria ci sono poi Mathieu Van Der Poel, Mads Pedersen e Julian Alaphilippe, Wout Van Aert e Jasper Stuyven, questi ultimi tre vincitori rispettivamente nel 2019, 2020 e 2021. Il tracciato rende la Milano-Sanremo sempre imprevedibile nel risultato e aperta alla vittoria sia di velocisti che di scalatori: l'importante è non avere paura e spingere anche nei tornanti in discesa.

Al via ci sanno anche Mark Cavendish, John Degenkolb, Arnaud Démare, Michal Kwiatkowski che una edizione l'hanno già vinta. Ma non mancheranno le sorprese. Peter Sagan, Jasper Philipsen, Caleb Ewan, Magnus Cort Nielsen, Sam Bennett, Cristophe Laporte, Alberto Bettiol, Biniam Girmay, Fernando Gaviria, Arnaud De Lie e Anthony Turgis non intendono stare a guardare.

Tra gli italiani occhio a Filippo Ganna che non nasconde le proprie ambizioni di vittoria e punta a staccare gli altri sugli strappi del tracciato. In Italia, diretta dalle ore 9:50 alle 14 su Rai Sport e successivamente dalle ore 14 su Rai 2.


PERCORSO - La Milano-Sanremo presented by Crédit Agricole 2023 parte da Abbiategrasso e, dopo aver percorso circa 30 km di strade pianeggianti ai margini del Ticino, rientra nel percorso classico a Pavia. Da lì che si ripercorre ancora una volta la strada che per più di 110 anni ha collegato Milano con la riviera di Ponente toccando Ovada, il Passo del Turchino per scendere su Genova a Voltri. Si procede quindi verso ovest accanto al mare lungo la statale Aurelia attraverso Varazze, Savona, Albenga (non si percorre la salita delle Manie inserita dal 2008 al 2013) fino a raggiungere Imperia. A San Lorenzo al Mare, dopo la classica sequenza dei Capi (Mele, Cervo e Berta), si affrontano le due salite inserite negli ultimi decenni: Cipressa (1982) e Poggio di Sanremo (1961). La Cipressa supera 5.6 km al 4.1% per immettere nella discesa molto tecnica che riporta sulla ss.1 Aurelia.

ULTIMI KM - A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3.7 km a meno del 4% di media con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e 4 tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto impegnativa su strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi, con e un susseguirsi di tornanti e di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km su lunghi rettilinei su vie cittadine. Da segnalare a 850 m dall’arrivo una curva a sinistra su rotatoria e ai 750 m dall’arrivo l’ultima curva che immette sulla retta finale di via Roma.

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online