ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

ALLIEVI Il 1 Memorial Rebellin ad un coraggioso Doghetti

Photo@Cailotto

Photo@Cailotto

Photo@Cailotto

Illasi (Verona) domenica 16 aprile 2023 - Fuga a lunga gittata del portacolori della Bustese Olonia, che resiste al ritorno di Daniele Forlin battendolo in volata. Terzo posto per Luca Vaccher.  Una grande gara per ricordare un grande atleta. Potrebbe essere questa la sintesi del 1° Memorial Davide Rebellin, gara organizzata dal Riboli Team Rebellin e che ha visto imporsi il lombardo Thomas Doghetti. Il portacolori della Bustese Olonia ha dato vita a una lunga fuga solitaria e, nonostante il rientro nel finale del padovano Daniele Forlin, è stato in grado di aggiudicarsi la prova con un lungo sprint (nella foto di Photobicicailotto). Terzo posto, a 8″ dai due battistrada, per Luca Vaccher (Borgo Molino Vigna Fiorita), già protagonista venerdì nella cronocoppie di Porto Sant’Elpidio. Questo l’epilogo di una gara disputatasi sulla distanza di 60 km e che ha visto schierarsi al via 174 allievi classe 20067 e 2008.

Agli ordini del direttore di corsa Diego Zoccatelli si sono schierati portacolori di società provenienti non solo dal Veneto, ma anche dalla Lombardia, e dall’Emilia Romagna.

La corsa si è accesa intorno al 30° km, nel primo dei due giri a lunga gittata di 21,7 km. A lanciare il guanto di sfida è proprio Thomas Doghetti, capace di eludere il controllo del gruppo. All’inseguimento della lepre si sono lanciati Thomas Dalla Bona della Fdb Verona e Riccardo Farias dell’Us Biassono. Sulla seconda e ultima salita di San Zeno, però, il gruppo è stato in grado di riagganciare la coppia inseguitrice.

Avendo anche a tiro il battistrada, ecco che a rilanciare l’azione ci ha pensato Daniele Forlin (Ciclisti Padovani), capace di riportarsi tutto solo sul leader della corsa. In vista dell’arrivo in Piazza Della Libertà, i due battistrada avevano accumulato un vantaggio tale sul gruppo da permettersi di studiarsi a vicenda. Il più lesto a cogliere il momento giusto per lanciare lo sprint si è dimostrato essere l’allievo della Bustese Olonia, capace di centrare così la prima vittoria stagionale. Buon secondo posto anche per il ragazzo padovano, a sua volta grande protagonista di questa prima edizione del Memorial Rebellin.

Il podio è stato invece completato dal trevigiano Luca Vaccher, capace di regolare allo sprint i più immediati inseguitori. Quarta e quinta piazza per due ragazzi che a Chianciano nel 2021 si sono laureati campioni italiani: il bresciano Marco Loda (classe 2007 della Polisportiva Camignone) e il trentino Brandon Fedrizzi (classe 2008 della Forti e Veloci). (roberto amaglio)


ORDINE D’ARRIVO

1° Thomas Doghetti (Bustese Olonia)

km 60,100 in 1h36’53” media 37,220 km/h

2° Daniele Forlin (Sc Padovani)

3° Luca Vaccher (Borgo Molino Vigna Fiorita) a 8″

4° Marco Loda (Camignone)

5° Brandon Fedrizzi (Forti e Veloci)

6° Riccardo Benozzato (Sandrigo Bike)

7° Edoardo Ospizio (Team Petrucci)

8° Davide Gileno (Us Biassono)

9° Guido Viero (Bruno Gaiga)

10° Yurii Oliinyk (Villongo)

Iscritti: 190. Partiti: 174

 

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online