ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

GIRO 2023 – Il Bondone fa selezione: vince Almeida, Geraint Thomas torna in rosa

Photo@La Presse

Photo@La Presse

Almeida incontra Fabienne Gaul, figlia di Charly, storico vincitore sul Monte Bondone nel 1956 Photo@La Presse

Monte Bondone (Trento) – martedì 23 maggio 2023 - Joao Almeida conquista il primo successo in un Grande Giro battendo in uno sprint a due Geraint Thomas sul traguardo del Monte Bondone. La maglia bianca è stato il primo degli uomini di classifica ad accelerare quando mancavano 8 km al traguardo dopo che il forcing della Uae Team Emirates aveva mietuto vittime eccellenti come la maglia rosa Bruno Armirail. Ai -6 arrivava il secondo allungo del portoghese sulla cui ruota riusciva a riportarsi in un secondo momento Geraint Thomas. I due collaboravano per tenere a distanza Primoz Roglic che, supportato da Sepp Kuss, limitava i danni chiudendo a 25" davanti a Eddie Dunbar. Più distanziati Caruso (1'16"), Kamna (1'20"), Leknessund (2'42"), Pinot (3'27") e l'ex Maglia Rosa Armirail (4'24"). La nuova classifica generale vede tornare in vetta Geraint Thomas con 18" su Joao Almeida e 29" su Primoz Roglic. Cambia anche la maglia azzurra dei Gpm con l'irlandese Ben Healy che ha capitalizzato al massimo i primi GPM di giornata scalzando di 20 punti Davide Bais.


I PROTAGONISTI

Il vincitore di tappa João Pedro Gonçalves Almeida: "La mia prima vittoria di tappa in un Grande Giro significa molto per me, dopo tanti secondi e terzi posti. Alla fine c'era una salita dura, con pendenze tra il 9 e il 10%. Ho corso nel miglior modo possibile. Sono rimasto un po' sorpreso dal fatto che Geraint [Thomas] sia rientrato come un razzo. Da lì sofferto fino alla fine. Vincere la tappa è stato un passo importante per la mia carriera: ho dato tutto senza pensare alla classifica generale. Penso di poter vincere il Giro, ma non sarà affatto facile contro Roglic e Thomas."

La maglia rosa Geraint Thomas: "Ho avuto la sensazione che Roglic non fosse al 100%. Una volta ripreso Joao Almeida abbiamo lavorato insieme fino alla cima. È stato un bene. Ovviamente non è ideale perdere un corridore come Pavel [Sivakov] che stava andando fortissimo.  Era una grande risorsa per la squadra. Speriamo che domani sia una giornata tranquilla, con un possibile finale allo sprint, poi ci aspetteranno due grandi giornate in montagna".


STATISTICHE

    Prima vittoria al Giro per Joao Almeida, che in passato aveva vestito 15 volte la Maglia Rosa.

    7^ vittoria portoghese al Giro: 5 per Acacio da Silva dal 1985 al 1989, Ruben Guerreiro a Roccaraso 2020 e Joao Almeida oggi.

    Ben Healy è il primo atleta irlandese leader della classifica degli scalatori al Giro d’Italia.


TAPPA DI DOMANI

TAPPA 17, PERGINE VALSUGANA-CAORLE, 197 KM

Tappa priva di Gpm tutta sostanzialmente in lievissima discesa. Si percorre la Valsugana nella prima parte fino a Bassano del Grappa con un breve tratto lungo la strada a scorrimento veloce (ss.47) per immettersi nelle provinciali parallele con carreggiata più stretta e in discreto stato di manutenzione. Si attraversano quindi la pianura vicentina e trevigiana su strade rettilinee ben pavimentate e con pochissime curve fino a raggiungere il Lido di Jesolo dove inizia il tratto finale lungo il litorale. Come in tutte le tappe con molti abitati, da segnalare i consueti ostacoli atti a rallentare il traffico. A circa 23 km dall’arrivo passaggio su un ponte di barche con lieve restringimento della carreggiata.

ULTIMI KM - Ultimi chilometri cittadini con 4 curve a raccordare altrettanti rettilinei. Strade mediamente larghe, fondo buono. Rettilineo finale di 600 m su asfalto largo 8 m.


ORDINE D’ARRIVO 16. tappa

1° João Almeida (Por) Uae Team Emirates

km 203 in 5h53’27’’ media 34.460 km/h

2° Geraint Thomas (Gbr) Ineos Grenadiers

3° Roglič Primož (Slo) Jumbo-Visma a 25"

4° Eddie Dunbar (Irl) Team Jayco Alula

5° Kuss Sepp (Usa) Jumbo-Visma a 1'03"

6° Ilan Van Wilder (Bel) Soudal – Quick Step a 1'16"

7° Damiano Caruso (Ita) Bahrain – Victorious

8° Einer Augusto Rubio (Col) Movistar Team

9° Laurens De Plus (Bel) Ineos Grenadiers

10° Thymen Arensman (Ned) Ineos Grenadiers


CLASSIFICA GENERALE

1° Geraint Thomas (Gbr) Ineos Grenadiers in 67h32’35

2° João Almeida (Por) Uae Team Emirates a 18”

3° Primož Roglič (Slo) Jumbo-Visma a 29”

4° Damiano Caruso (Ita) Bahrain – Victorious a 2’50”

5° Eddie Dunbar (Irl) Team Jayco Alula a 3’30”

6° Lennard Kämna (Ger) Bora – Hansgrohe a 3’20”

7° Bruno Armirail (Fra) Groupama – Fdj a 3’22”

8° Andreas Leknessund (Nor) Team Dsm a 3’30”

9° Thymen Arensman (Ned) Ineos Grenadiers a 4’09”

10° Laurens De Plus (Bel) Ineos Grenadiers a 4’32”


MAGLIE UFFICIALI

    Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Geraint Thomas (Ineos Grenadiers)

    Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, sponsorizzata da Agenzia ICE con il brand Madeinitaly.gov.it  - Jonathan Milan (Bahrain - Victorious)

    Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ben Healy (EF Education-EasyPost)

    Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - João Pedro Gonçalves Almeida (UAE Team Emirates)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online