ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

MONDIALI 2023 Mtb. Pidcock e Ferrand Prevot giganti. Luca Braidot e Berta nella top ten

Glasgow (Scozia) sabato 12 agosto 2023 - Grande partenza delle nostre azzurre Berta, Specia e Seiwald, che si trovano nelle prime dieci posizioni dopo il giro di lancio. La Berta, in terza piazza al primo primo passaggio alle spalle delle francesi Ferrand Prevot e Lecomte, viene raggiunta dalle avversarie Pieterse, Richards e Keller e, soffrendo l’alto ritmo a metà gara, perde le ruote delle dirette avversarie e si mantiene intorno alla 7ª posizione, concludendo la prova iridata nella Top-10.

Berta: “È stata una gara molto dura, il percorso era molto veloce quindi c’era poco tempo per recuperare. Io ho provato a stare davanti con le prime ma dopo 2/3 giri ero veramente stanca. Giovedì allo short track non sono stata molto bene, avevo problemi di stomaco. Ho cercato di recuperare più che potevo e posso essere soddisfatta di questo settimo posto, non posso recriminarmi nulla.”

Seiwald, 26ª: “È stata una bellissima gara per me. 20° è il mio miglior risultato in coppa XCO di questa stagione quindi sono soddisfatta.”

Teocchi, 26ª: “E’ un risultato in linea con la mia stagione. Ho avuto un po’ di sfortuna nel giro di lancio perché non sono caduta ma sono rimasta coinvolta in due cadute, quindi sono passata un po’ indietro.”

Specia: “Stavo molto bene, ho fatto una bella partenza e i primi giri ero in buone posizioni ma purtroppo una caduta davanti a me mi ha ostacolata. Non sono molto contenta della gara, ma è sempre un’emozione essere a un campionato del mondo.”

AGGIORNAMENTO SARA CORTINOVIS - Dopo accertamenti in seguito alla caduta durante la gara di XCO, Cortinovis rimporta un trauma contusivo distorsivo del gomito e un trauma facciale. Le parole di Sara: “La caduta è stato un mio errore, una cosa che si poteva evitare. Stavo cercando di recuperare secondi perché stavo molto bene in salita ma avevo perso alcune posizioni a causa della rottura della scarpa. Dopo il giro di lancio mi sono toccata con la ruota di una ragazza, si è rotto il boa e mi sono fermata per cambiare scarpa. Sono riuscita a rientrare subito sulle prime proprio perché stavo bene e forse mi son fatta prendere dalla foga e quest’errore mi è costato la gara. Dopo un primo spavento iniziale, sono contenta che non ci sia alcuna frattura. Ora voglio essere a posto al 100% prima di correre, ma ho ancora più voglia di tornare!”

 

XCO UOMINI ELITE - 7º POSTO ANCHE NEGLI UOMINI ELITE CON LUCA BRAIDOT

Partito dalla prima fila, Luca Braidot si posiziona sesto nella fila di testa allungata e la fine del primo giro vede un gruppo di 8 al comando. Dopo i primi attacchi, Luca perde qualche posizione ma non si dà per vinto e, sorpassato da Pidcock, non molla la ruota dell’inglese che lo riporta nel gruppo al comando. In tre (Schurter, Sareous, Hatherly) rifanno il forcing, e diventa impossibile tenere il ritmo elevato. Al 5º giro, raggiunto dagli inseguitori, Luca resta con loro e termina il mondiale in 7ª posizione. Vince l'inglese Pidcock, davanti a Gaze (Aus) e Schurter.

Luca Braidot, 7°: “Sono un po’ deluso ma la gara è andata così, molto veloce. Ho avuto un piccolo problema tecnico subito al secondo giro e ho dovuto gestire la gara fino alla fine. Sono rimasto nel secondo gruppetto, sapendo di avere una buona condizione, e nell’ultimo giro sono riuscito a staccare quei 3-4 corridori che erano con me e guadagnarmi la 7° posizione. Speravo in una posizione migliore ma ci sono ancora 4 Coppe del Mondo e spero di dimostrare là la mia forma."

Daniele Braidot, 20°: “Sono un po’ deluso, l’obiettivo era di arrivare nei 10, però non è male quindi va bene così.”

Juri Zanotti, 25°: “Sono abbastanza soddisfatto della mia prova. Nell’ultimo giro ho perso quelle 5 posizioni, ma adesso è sempre più fondamentale riuscire ad accelerare gli ultimi 10 minuti della corsa, oggi non ci sono riuscito però sono soddisfatto.”

Nadir Colledani, 28°: “Ho avuto un problema tecnico all’inizio della gara e mi sono dovuto fermare un attimo quindi ho perso un po’ di tempo, ma poi ho fatto una buona rimonta, il ritmo era veramente alto e la gara mi è volata, quindi una top-30 speravo di più.”


AZZURRI IN GARA DOMANI DOMENICA 13 AGOSTO

12:00 - STRADA IN LINEA DONNE: Elisa Balsamo, Elena Cecchini, Eleonora Gasparrini, Barbara Guarischi, Soraya Paladin, Silvia Persico, Chiara Consonni.

 

10:45 - TEAM RELAY PARACICLISMO: Luca Mazzone (H2), Federico Mestroni (H3), Diego Colombari (H5)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online