ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::

EUROPEI A Drenthe si va a caccia degli eredi di Jakobsen e Lorena Wiebes

Losanna (Svizzera) –  domenica 17 settembre 2023 - Dopo la parentesi del 2022 con la divisione tra Elite (Monaco, Germania) e Junior/Under 23 (Anadia, Portogallo), i campionati europei su strada 2023 di tutte le categorie tornano a disputarsi nello stesso evento. Saranno infatti la provincia di Drenthe (Paesi Bassi), con le località di Emmen, Hoogeveen, Coevorden, Meppel e Assen con Col du Vam, nel comune di Midden-Drenthe, come arrivo delle gare in linea, ad ospitare tra pochi giorni, dal 20 al 24 settembre, l’evento continentale durante il quale saranno assegnati complessivamente 14 titoli: 6 per quanto riguarda le prove in linea e 6 della cronometro per le categorie Junior, Under 23 ed Elite maschili e femminili, oltre ai due del Mixed Relay, la cronometro mista a squadre che vedrà impegnati tre uomini e tre donne per nazionale che oltre agli Elite prevede la grande novità della prova junior.

Per cinque giorni la provincia di Drenthe accoglierà gli oltre 850 partecipanti provenienti da 40 nazioni che si sfideranno in prove altamente spettacolari sotto l’aspetto tecnico. La partecipazione sarà particolarmente qualificata; tra gli iscritti per la gara in linea degli Elite figurano infatti alcuni tra gli atleti più in vista del panorama internazionale, tra questi alcuni corridori che in passato hanno già conquistato il titolo continentale: il norvegese Alexander Kristoff (2017) e gli italiani Matteo Trentin (2018), Elia Viviani (2019) Giacomo Nizzolo (2020). A questi si aggiungono il velocista tedesco Pascal Ackermann, il britannico Ethan Hayter, Arnaud Demare (Francia), gli ex campioni del mondo Mads Pedersen (Danimarca), Julian Alaphilippe (Francia) e Rui Costa (Portogallo) e il vincitore del Tour de France 2018, Geraint Thomas, iscritto per la prova a cronometro alla quale prenderanno parte anche il plurititolato Filippo Ganna (Italia), gli specialisti svizzeri Stefan Kueng e il campione uscente Stefan Bisseger, Remi Cavagna (Francia), Yves Lampaert (Belgio), Tobias Foss (Norvegia) oltre al fuoriclasse belga Wout van Aert, al via sia della prova in linea che della cronometro.

In campo femminile la campionessa europea uscente, l’olandese Lorena Wiebes, troverà sulla propria strada avversarie di alto livello a partire dalla campionessa del mondo della prova in linea e della cronometro Lotte Kopecky, fino ad arrivare ad Elisa Balsamo (Italia), Cecile Ludwig (Danimarca). Per quanto riguarda le altre attese protagoniste, da non sottovalutare la presenza di Demi Vollering, l’atleta di casa vincitrice in questa stagione del Tour de France, Strade Bianche, Freccia Vallone e Amstel Gold Race

Enrico Della Casa, Presidente dell’Union Européenne de Cyclisme: “I Paesi Bassi da sempre rappresentano la terra del ciclismo per antonomasia e non c’era luogo migliore per ospitare questa edizione dei campionati europei su strada. Si tratta di un grande evento che sarà trasmesso in diretta tv in tutta Europa grazie alla nostra partnership con l’ Eurovisione, garantendo così una copertura globale che permetterà a milioni di appassionati di ciclismo di seguire le gare e di conoscere questo territorio in cui parlare di passione sportiva significa parlare di due ruote.

Ringrazio la Federazione Ciclistica dei Paesi Bassi presieduta da Wouter Bos, la Provincia di Drenthe con Henk Jumelet, l’azienda Courage Events, guidata da Thijs Rondhuis, che dopo l’esperienza del Campionato Europeo Ciclocross 2021 sarà ancora vicina ad un evento UEC per la professionalità e la passione con cui si apprestano a questo momento di grande sport”. (stefano bertolotti)

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online