ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 
 

26/07/2007

DOPING - Rasmussen: Sono distrutto, non ho idea di cosa far e dove andr. La Rabobank lo licenzia

Pau (Francia) - giovedì 26 luglio 2007 - "Per me è una ferita enorme. Ora assolutamente non ho idea di cosa farò e dove andrò". Così Michael Rasmussen, il danese cacciato dalla sua squadra dal Tour de France mentre era in maglia gialla, ha commentato la decisione della Rabobank. "Anche i miei compagni sono nelle mie condizioni: distrutti" ha aggiungo il 32enne corridore, ex iridato della mountain bike, che da diversi anni vive a Lazise, sul Lago di Garda. Rasmussen ha parlato al quotidiano danese Algemeen Dagblad ed intanto da da oggi non è più un dipendente della squadra olandese. Lo ha comunicato il team manager Theo De Rooy. "Non c’è nessuna accusa precisa di doping - ha detto - dato che non c’è nessun controllo positivo. Ma lui ci ha mentito, è una questione di fiducia".
E l'Uci chiederà una sanzione per avere mentito sulle località di allenamento e per avere così evitato i controlli antidoping. Lo ha annunciato Joop Atsma, presidente della commissione ciclismo su strada dell'Uci: "Ha mentitom all'Uci, deve essere punito", ha detto Atsma.