ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 
 

18/09/2007

DOPING - Caso Valverde: lUci chiede esame del Dna

Madrid (Spagna) - martedì 18 settembre 2007 - Continua a colpi di carte bollate il braccio di ferro tra Uci e Federazione ciclistica spagnola sul caso Valverde. Ieri il numero uno della Federciclo iberica aveva confermato l'intenzione di schierare il corridore murciano ai campionati mondiali, nonostante la richiesta di aprire un'inchiesta su di lui e non convocarlo per i mondiali, giunta dall'Uci. Quest'ultima risponde con una nuova missiva nella quale è scritto tra l'altro che "le prove contenute nel dossier della Operacion Puerto permettono di stabilire un collegamento sufficientemente solido tra il signor Valverde e il nomignolo Piti contrassegnato dal codice numerico 18". L'Uci fa poi riferimento a una sacca di sangue attribuita a Piti conservata nel laboratorio di Barcellona e afferma: "L'identificazione del titolare della sacca potrebbe essere confermata o smentita dalla comparazione del sangue contenuto con il Dna di Valverde".