ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 
 

11/07/2008

DOPING - Fermata marciatrice cinese: stopo per 4 anni. Sprinter Regas positivo

Pechino (Cina) - venerdì 11 luglio 2008 - La marciatrice cinese Song Hongjuan squalificata per 4 anni dopo essere risultata positiva ad un test antidoping (eritropoietina). Song, 24 anni, era arrivata 14. nella 20 km di marcia ad Atene e 15. nella stessa specialità agli ultimi mondiali. In vista delle Olimpiadi, la Cina prosegue la sua battaglia contro il doping, ma la punizione inflitta alla Song può considerarsi di lieve entità se paragonata alle squalifiche a vita del nuotatore Ouyang Kunpeng e del lottatore Luo Meng.


LONDRA, GUERRA AL DOPING - Con una mossa senza precedenti il governo dello sport britannico sottoporrà tutti gli atleti che andranno a Pechino a controlli antidoping. Dai tiratori con la carabina ai pistard, tutti gli aspiranti olimpionici di Sua Maestà - sono 1.500 - dovranno sottoporsi agli esami incrociati di sangue e urine, che - scrive il Guardian - verranno condotti senza preavviso entro il 27 luglio. Decisione presa per evitare imbarazzi internazionali con il Cio in vista dei prossimi Giochi a Londra.


REGAS - Il velocista greco Dimitrios Regas è risultato positivo agli steroidi anabolizzanti in occasione di un controllo fatto il 13 giugno ad Atene. La sostanza trovata nelle sue urine in occasione dei campionati nazionali è il metiltrienolone. L'atleta, 21 anni, specialista dei 400, si dice vittima di un sabotaggio.
“L'uso di anabolizzanti da parte di uno che sa che sarà controllato - ha scritto - non è solo immorale, ma anche suicida. C'è qualcuno che vuole fare danni all'atletica greca”.

 

DOPING - Inibizione a vita per Orsetti, 6 mesi per Cedroni
Roma -  martedì 8 luglio 2008 - ll Tribunale Nazionale Antidoping, presieduto dal vicepresidente Luca Fiormonte, ha punito il ciclomatore Marco Cedroni, "responsabile in ordine all'addebito disciplinare di frequentazione con il dottor Carlo Santuccione, medico non tesserato e inibito", con un'inibizione di sei mesi "a rivestire in futuro cariche o incarichi in seno al Coni, alle Fsn o Dsa ovvero a frequentare in Italia gli impianti sportivi, gli spazi destinati agli atleti e al personale addetto ovvero a prendere parte alle manifestazioni od eventi sportivi che si tengono sul territorio nazionale o sono organizzati dai predetti Enti sportivi". Per Alessandro Orsetti è invece stata decisa l'inibizione a vita.