ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 
 

31/07/2008

DOPING - Anche Bossoni e Carini positivi all'Epo. E il capolinea. Questo assurdo ciclismo deve fermarsi!!

Roma - giovedì 31 luglio 2008 - A completare il quadro di un'altra non certo esaltante giornata per uno sport sempre più a corto di credibilità la notizia della positività sempre per Epo di altri due ciclisti italiani.
Si tratta del professionista Paolo Bossoni (subito sospeso dalla sua squadra, la Lampre) e Giovanni Carini, campione italiano dilettanti Elite in forza alla Pagnoncelli Ngc Pierrel.
L'Ufficio di Procura Antidoping del Coni ha rilevato, nel primo campione sottoposto ad analisi, la presenza di Eritropoietina Ricombinante per Paolo Bossoni in occasione di un controllo effettuato alla Settimana Tricolore domenica 29 giugno a Bergamo. Nella prova su strada, vinta da Filippo Simeoni, il corridore della Lampre si era piazzato al sesto posto.
La Lampre apprresa dal Coni la positività di Bossoni, in attesa dell'eventuale decisione del corridore di richiedere le controanalisi, ha immediatamente sospeso Bossoni dall'attività agonistica: l'atleta non prenderà il via della Clasica di San Sebastian, come previsto in un primo tempo (il corridore non sarà sostituito nella formazione per la corsa spagnola).
Positivo alla stessa sostanza in occasione della Settimana Tricolore il 24enne bresciano di Isorella Giovanni Carini che nell’occasione si laureò campione italiano. Sottoposto al test sabato 28 giugno a Boltiere al termine della prova tricolore l’inesorabile e desolante verità sull’inganno con cui riuscì a primeggiare.
Ma secondo voi questo ciclismo ha ancora motivo di esistere? Non pensate sia giunto il momento di radiare questi incoscenti che puerilmente sperano ancora di farla franca?