ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 
 

16/09/2010

DOPING - LUci sospende Sevilla, positivo al Giro di Colombia. Eladio Jimenez squalificato 2 anni

Giovedì 16 settembre 2010 - L'Uci ha sospeso in via provvisoria Oscar Sevilla, positivo al controllo antidoping effettuato lo scorso 15 agosto al Giro di Colombia. Il laboratorio di Bogotà ha registrato tracce di Hes, ovvero idrossietile (sostanza fluidificante dell sangue) nel campione del 34enne corridore spagnolo che ora verrà giudicato dalla sua Federazione. Questa sostanza maschera l’asunzione di Epo abbassando il tasso di ematocrito. Non è la prima volta che Sevilla risulta conivolto in un caso di doping. Già nel 2006 le sue sacche di sangue vennero scoperte dagli inquirenti nell’Operacion Puerto. Scampato alla ridicola giustizia del suo paese, venne però licenziato in tronco dalla tedesca T-Mobile. Successivamente Sevilla, a differenza di tanti altri colleghi, non è più rientrato ai massimi livelli, pur continuando a correre con formazioni di seconda schiera come Relax e Rock Racing e vincere la Route du Sud nel 2007 e il Giro del Messico nel 2010.
Oscar Sevilla ha iniziato la sua carriera nel 1998 alla Kelme, le cui pratiche di doping di squadra sono state illustrate nel dettaglio da Jesus Manzano, prima di indossare la maglia della Phonak nel 2004, team di Floyd Landis, l’americano vincitore del Tour 2006 ma squalificato per doping. Pensiamo possa bastare per radiarlo una volta per tutte.
Sul fronte spagnolo non finisce qui. L'Uci ha annunciato che Rfec, la federazione spagnola, ha squalificato per due anni e comminato un’ammenda di 8400 euro a Eladio Jimenez. Lo spagnolo, vincitore di tre tappe alla Vuelta, rispettivamente nel 2000, 2004 e 2005, era stato trovato positivo all’'Epo il 12 agosto 2009 dopo la vittoia della 6. tappa del Giro del Portogallo.