ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 
 

04/11/2011

DOPING Inchiesta cicloamatori Torino: in sei patteggiano. Il Tna chiede due anni per Andrenacci

Torino - venerdì 4 novembre 2011 - I sei cicloamatori del disciolto team Miccoli indagati nell'inchiesta doping nelle corse amatoriali nel Torinese hanno chiesto e ottenuto il patteggiamento della pena a un anno e mezzo di reclusione. Il pubblico ministero Gianfranco Colace, titolare dell'inchiesta, ha dato parere favorevole. Si tratta del patron del team Domenico Miccoli, Rosario Canino, Marco Ceresa, Doriano Cinato, Angelo Papa e Guido Papini, accusati di traffico di sostanze dopanti. Restano invece agli arresti domiciliari rSilvio Schiari, accusato anche del furto di farmaci dall'ospedale Mauriziano di Torino, in carcere Davide Posca, ritenuto il fornitore di farmaci al resto della squadra.

L’Ufficio di Procura Antidoping, al termine delle relative istruttorie, ha disposto il deferimento dell’atleta Danilo Andrenacci (Fci) al Tribunale Nazionale Antidoping del Coni per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art.2.1. del Codice Wada in relazione alla positività riscontrata per presenza di Eritropoietina ricombinante in occasione del controllo antidoping disposto in data 20 agosto 2011 a Fondo al termine della gara ciclistica 20° Trofeo Melinda – Val di Non con richiesta di squalifica per anni due.