ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 

18 TROFEO GUIDO DORIGO 18 Mo CRISTIANO FLORIANI FERRAMENTA MAZZERO
CLASSE 1.1 MJ - Org.: S.C. Solighetto 1919
a Solighetto di Pieve di Soligo (tv)


Radiocorsa on-line a cura di - Massimo Bolognini e Massimiliano Pizzolato
realizzata in collaborazione con lo staff di RCE Radio Corsa Edelvigi

 
 

 

ORDINE D'ARRIVO UFFICIALE

1. Marco Canola (Utensilnord Schio Palladio)

km 127,475 in 3h20’ media 38,243;

2. Enrico Magazzini (Vangi Di Nardo Lampre);

3. Matteo Collodel (Cieffe Vittorio Vento);

4. Andrea Tincani (Team La Torre Italtecnica);

5. Marco Gadici (Vigili del Fuoco);

6. Andrei Nechita (Rom, Conscio Pedale del Sile);

7. Elia Favilli (Arianna Rimor);

8. Matteo Mammini (Ubaldo Signori);

9. Diego Zanco (Rinascita Ormelle Pinarello);

10. Alfredo Balloni (Ari&Co Rimor);

11. Tommaso Salvetti (Madonna di Campagna Gios);

12. Andrea Vaccher (Rinascita Ormelle Pinarello) a 15";

13. Diego Ulissi (Vangi Di Nardo Lampre) a 20";

14. Marco Benfatto (Postumia 73 Dino Liviero) a 28";

15. Tadej Basa (Slo, Nova Gorica);

16. Fabio Gerolimon (Utensilnord Schio Palladio);

17. Alex Simoni (Dmt Impero del Sole Sandrigosport);

18. Marco Bonfante (Assali Stefan Zamboni);

19. Kevin Petter (Junior Team Friulcassa);

20. Mattia Bedin (Utensilnord Schio Palladio).  

 km 127,475
Con una poderosa volata s'impone Marco Canola (utensilnord) che ottiene la sesta affermazione stagionale, per le posizioni di rincalzo bisognerà attendere l'analisi del fotofinish da parte della giuria
 km 126,000
Ultimo chilometro con i 12 al comando
 km 125,000
Si preannuncia una volata a 12 visto che nessuno è riuscito ad avvantaggiarsi
 km 125,000
Attacco di Andrea Vaccher (Rinascita Ormelle) che però viene subito ripreso
 km 123,250
All'ultimo GPM di Colvendrame transitano nell'ordine Balloni seguito da Magazzini e Vaccher, i 12 si sono ricompattati proprio sullo scollinamento
 km 122,000
Attacco di un terzetto composto da Balloni, Ulissi e Magazzini hanno un vantaggio di circa 50 mt
 km 120,500

I battistrada sono:Andrea Vaccher (Ormelle), Andrei Nechita (Conscio), MArco Canola (Utensilnord), Marco Collodel (Vittorio Veneto), Matteo Trevisani (Ausonia), Enrico Magazzini e Diego Filippi (Team Vangi), Tommaso Salvetti (Madonna di Campagna), Elia Favilli e Alfredo BAlloni (Arianna Rimor), Massimo Graziato (Fdb) e Matteo Mammini (Signori)

 km 120,000 Tra poco inizierà l'ultima ascesa, quella di Colvendramen i 12 atleti hanno 30" di vantaggio
 km 116,000
Il vantaggio dei 12 aumenta a 33" su un'altro gruppo
 km 115,000
Lungo la discesa troviamo 12 atleti al comando altri atleti hanno un ritardo di 7"
 km 114,000
Al passaggio del GPM di Cà del Poggio transitano nell'ordine Collodel (Vittorio Veneto) a 6" Andrea Vaccher (Rinascita Ormelle), Diego Ulissi (Team Vangi) e poi tutto il gruppo allungato
 km 113,800
Attacco di Matteo Collodel (Vittorio Veneto) a 20 mt Canola e poi il gruppo tutto sfilacciato
 km 113,500
A fare l'andatura lungo la salita di Cà del Poggio si porta Marco Canola (Utensilnord) il quale ha già fatto 5 vittorie quest'anno
 km 113,000
Inizia la salita di Cà del Poggio che potrebbe rivelarsi un buon trampolino di langio per qualche attaccante, il gruppo è comunque ancora forte di circa 40 atleti
 km 109,000
Al termine della discesa il gruppo è compatto
 km 107,025
Al passaggio del GPM delle Mire transitano nell'ordine Daniele Di Cuzio (Notaresco), Andrea Vaccher (Rinascita Ormelle) e Sebastion Bauman (KK Sava Krani), via via tutto il gruppo allungato
 km 106,500
Tentativo di allungo da parte di Omar Bertazzo (Team La Torre) e Matteo Mannini (Signori), hanno 100 mt sul gruppo
 km 106,000
All'inizio dell'ascesa delle Mire il gruppo procede a forte andatura disposto in lunga fila indiana
 km 103,000
Il gruppo neutralizza l'attacco di Padoin e Dorio, a 1'19" un secondo gruppo
 km 101,325

Al passaggio sotto le tribune transitano nell'ordine Dorio e Padoin, mentre il gruppo è sempre a 10" ed è forte di circa 50 unità a 1'30" un'altri gruppo di 30 atleti.

Inizia ora l'ultimo giro 

 km 99,500
Il gruppo si porta a 10" dai battistrada
 km 97,120
Al Gpm di Calvendrame transitano nell'ordine Padoin e Dorio a 20" Marco Gadici (Team Vigili del Fuoco) seguito da tutto il gruppo in lunga fila indiana
 km 96,500
Il gruppo sembra riuscire a riportarsi sui battistrada che hanno ancora 30" di vantaggio
 km 96,000
Situazione invariata
 km 95,000
Padoin e Dorio hanno 35" sul gruppo compatto all'inizio della salita di Colvendrame
 km 93,000

Coledan, Bedin, Torresin e Pannone vengono ripresi dal gruppo

 km 92,000
Si riducono i distacchi, i battistrada hanno ora 37" sui primi 4 battistrada e 40" sul gruppo
 km 89,500
Si ricompone la coppia Dorio/Padoin al comando della corsa a 40" transitano Matteo Coledan (Rinascita Ormelle), Mattia Bedin (Utensilnord), Luca Torresin (Vittorio Veneto) e Matteo Pannone (Team Vigini del Fuoco) il gruppo a 55"
 km 89,000
Padoin ridure lo svantaggio a 10" su Dorio
 km 87,500
 Attacco di Dorio che scollina al GPM du Cà del Poggio con 20" su Padoin, a 1' transita il gruppo molto allungato condotto da Marco Coledan (Rinascita Ormelle)
 km 87,000
Lungo le aspre rampe della salita Padoin fa l'andatura su Dorio
 km 86,000
Inizio della salita di Cà del Poggio
 km 84,000
Il vantaggio di Padoin e Dorio aumenta a 30" sui 6 più immediati inseguitori, il gruppo è segnalato a 1'35"
 km 80,875
 Allo scollinamento delle Mire transitano nell'ordine Padoin e Dorio, a 19" Molnar (Ungheria) Torresin (Vittorio Veneto), Allegrini (Assali Stefen), Tedeschi (Ausonia), Pannone (Vigili del Fuoco) e Parinello (Signori)
 km 79,500
Lungo la salita delle Mire si avvantaggiano Padoin (Spercenigo) e Dorio (Vangi) a 12" transita Molnar
 km 78,000
All'inizio della seconda ascesa verso le Mire al comando troviamo Padoin, Dorio, Bellotto, Molnar, Allegrini a 35" Torresin e Pannone a 50" Mirko Tedeschi (Ausonia) e  Antonio Pariniello (Signori) il gruppo a 1'13"
 km 75,175
Al passaggio sotto lo striscione d'arrivo il quintetto al comando hanno 30" Luca Torresin (Vittorio Veneto), 45" Matteo Pannone (Team Vigili del Fuoco), il gruppo a 55"
 km 74,500
Al comando si forma un quintetto composto da Francesco Padoin (Moro Zottarelli Brugnotto) e Gianluca Dorio (Team Vangi), Luca Bellotto (Bianchin), Istvan Molnar (Naz. Ungheria) e Alberto Allegrini (Assali Stefan)
 km 73,000
Padoin, Dorio e Bellotto si portano a soli 10" sui 2 battistrada, a 38" transita Luca Torresin (Vittorio Veneto) il gruppo a 52"
 km 70,975
Al passaggio su Colvendrame transitano nell'ordine Molnar e Allegrini, a 35" transitano Padoin, Dorio e Bellotto, il gruppo in forte rimonta a 1'
 km 68,000Con la situazione appena detta si inizia a salire verso il terzo GPM
 km 66,000
Molnar e Allegrini procedono di comune accordo e Bellotto non riesce a recuperare terreno, a inizio della salita di Colvendrame ha 35" di ritardo, a 1'07" transitano Francesco Padoin (Moro Zottarelli Brugnotto) e Gianluca Dorio (Team Vangi), il gruppo è segnalato a 1'25"
 km 63,000
Amerighi si riporta su Molnar, hanno un vantaggio di 40" su Bellotto e il gruppo in forte rimonta è segnatalo a 1'35"
 km 61,705
Molnar transita con 12" su Amerighi, 55" su Bellotto che paga le dure pendenze della salita, a 1'50" transita Stefano Agostini che conduce tutto il gruppo che nel frattempo ha ripreso i 7 più immediati inseguitori
 km 60,000
Sulle prime rampe di Cà del Poggio sembra che Molnar voglia lasciare la compagnia, ha preso 150 mt di vantaggio su Bellotto e Allegrini
km 56,000
Lungo la discesa panoramica delle Mire non cambia nulla, gli atleti si dirigono verso l'inedita ascesa di Cà del Poggio la quale prevede 1.500 mt con pendenze intorno al 16%
 km 54,725
Al primo passaggio sulle Mira passano nell'ordine Molna, Allegrini e Bellotto, i sette inseguitori perdono qualche secondo e transitano a 1'43", il gruppo allungato transita a 2'05"
 km 51,000
I sette inseguitori ai piedi della prima salita hanno un ritardo di 1'35", mentre il gruppo sembra concedersi un attimo di pausa e accusa un ritardo di 2'25"
 km 49,025
I battistrada hanno un vantaggio di 1'40" sui 7 inseguitori, mentre il gruppo in forte rimonta è segnalato a 2'04". Iniziano ora i 3 giri di più ampio respiro che vedranno la triplice ascesa ai GPM di Mire, Cà del Poggio, Colvendrame che saranno ripetuti ad ogni giro.
 km 43,000
 Bellotto, Allegrini e Molnar continuano la lora azione con un buon accordo e i distacchi rimangono invariati, 1'55" sui 7 immediati inseguitori e 2'43" sul gruppo compatto che per il momento sembra non preoccuparsi troppo dei fuggitivi
 km 39,950
La situazione si è stabilizzata, i battistrada hanno sempre 1'50" sui 7 inseguitori e 2'43" sul gruppo che procede in lunga fila indiana
 km 33,000
i 7 inseguitori riducono lo svantaggio a 1'50", anche il gruppo riduce un po il suo ritardo e si porta a 3'03"
 km 30,875
Nuovo passaggio sotto le tribune i battistrada hanno 2' sui 7 più immediati inseguitori e 3'15" sul gruppo compatto condotta dagli atleti della Moro Zottarelli Brugnotto Team Spercenigo
 km 21,800
Al termine del secondo giro non campia la situazione in testa al gruppo, sempre il terzetto a condurre di comune accordo con 2'14" su un gruppetto di 7 atleti composto da Antonio Marchiori (Pressix), Danilo Iannetta (Cycling Team Vigili del Fuoco), Marko Ivancic (Rappr. regionale Istria), Alessandro De Scisciolo e Matteo Pagliariccia (Cepagatti), Temur Mukhamedov (Naz. Uzbekistan) e Filippo Baggio (Impero del Sole) e 3'15" sul gruppo
 km 15,000
Aumenta ancora il vantaggio di Bellotto, Allegrini e Molnar hanno un vantaggio di 1'28" su Marchiri, 2'08" su Pagliariccia (Cepagatti) e 2'27" sul gruppo compatto
 km 12,750
I battistrada continuano nella lora azione aumentando il vantaggio a 1'20" su Marchiori e 2'08" sul gruppo compatto
 km 5,000
Gli atleti in avanscoperta sono: Luca Bellotto (Bianchin), Istvan Molnar (Naz. Ungheria) e Alberto Allegrini (Assali Stefan), hanno 50" su Antonio Marchiori (Pressix) e 1'13" sul gruppo
 km 3,650
 Subito un attacco, a portarlo sono 3 atleti i quali sotto lo striscione d'arrivo transitano con 22" di vantaggio sul gruppo compatto
 km 0,000
In perfetto orario i 185 atleti prendono il via, dovranno percorrere 127,475 sui colli di Soligo che dopo i primi 5 giri pianeggianti prevede 3 giri più ampi che prevedono le ascese delle Mire, di Cà del Poggio e di Colvendrame
Ore 13:55
Tra cinque minuti prenderà il via la corsa con partenza dagli stabilimenti GD Dorigo
ore 13:20 

Gentili signori e signore buon pomeriggio, tra circa 40 minuti prenderà il via il 18° Tr Guido Dorigo 18° Mem. Cristiano Floriani, ai nastri di partenza si presenteranno 185 atleti su 204 iscritti in rappresentana di molte squadre italiane ed Europee, tra le nazionali presenti ci sono: Croazia, Ungheria, Ceka, Uzbekistan e Austria.Presenti anche alcune squadre di club straniere: Radenska Rog Pinarello, KK Novagorica - Hit Gorika, KK Sava Krani cicli Spezzotto, Rappresentativa Regionale Istria

 

Vi aspettiamo domenica a partire dalle 14:00 per la partenza della corsa

Per maggiori informazioni official web site www.scsolighetto1919.it

 

 COSI' LO SCORSO ANNO

1. Davide Malacarne (Rinascita Ormelle Pinarello) km 133,750 in 3h 30' 52'' alla media di 38,057 km/h;
2. Marco Benfatto (Postumia 73) a 18'';
3. Giorgio Brambilla (Biassono);
4. Matteo Buratto (Postumia 73);
5. Enrico Cecchi (Giorgione Aliseo);
6. Andrea Piechele (Valle di Non);
7. Fabio Casotto (Pressix Zanon Tosetto);
8. Gorazd Bauer (Perutnina Ptuj);
9. Daniele Ferraresso (Giorgione Aliseo);
10. Dejan Bajt (KK Sava Krani Slonga Idra);
11. Vincenzo Romano (Cycling Team Vangi);
12. Luca Benvenuti (Bottegone);
13. Vojtèch Haki (Nazionale Ceka);
14. Benjamin Cujnik (KK Krka Novo Mesto);
15. Heimo Flechl (Nazionale Austria);
16. Federico Masiero (Moro Zottarelli Brugnotto Team Spercenigo);
17. Nicola Zilio (La Nordica Sandrigosport);
18. Siarhei Papok (Nazionale Bielorussia);
19. Thomas Tiozzo (Pressix Zanon Tosetto;
20. Andrea Trabucco (Notaresco 999) 

  18° TROFEO GUIDO DORIGO – 18° m.o. CRISTIANO FLORIANI – 18° m.o. FERRAMENTA MAZZERO - CLASSE 1.1 MJ - Org.: S.C. Solighetto 1919 – Via Brandolini, 41 – 31050 Solighetto (Tv) – Cell. 333/386.22.87 – 349/54.27.124 – Tel. 0438/83.056 – Fax.: 0438/89.60.60 – Iscrizioni: tramite bollettino di iscrizione c/o Dal Col Antonio in via Po 3/2 a Solighetto – Cell. 333/386.22.87 – 349/54.27.124 – Fax. 0438/89.60.60 – E-mail: giromel@libero.it - Composizione squadre: 6 atleti – Verifica licenze: domenica 28 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 a Pieve di Soligo (TV) presso la Ditta Dorigo Porte in via G. Pascoli, 19 – Riunione Tecnica: ore 12.15 presso sala riunioni della Ditta Dorigo Porte – Partenza: ore 14.00 – Percorso: Pieve Di Soligo – V.G.Pascoli c/o Ditta Dorigo Porte, v. Cima da Conegliano, v. L. Chisini, Piazza V.Emanuele, v. Vaccari, v. Sartori, v. Brandolini c/o Neg. Confort-Casa di km. 3.650 indi Solighetto, v. F.Fabbri, v. Costa, Refrentolo, v. Vittoria, v. Refrentolo, v. Brandolini, c/o neg. Confort-Casa di km. 9.075 da ripetersi 5 volte indi Solighetto, v. Costa, Refrontolo, v. Cavalieri di Vittorio V., v. Mire, Ponte Maset, loc. Casotto, v. dei Pascoli, S.Pietro di F., S.Maria di F., v. Crevada, v. Colvendrame, v. Refrontolo, v. B. Brandolini, Solighetto c/o Neg. Confort-Casa di km. 26.150 da ripetersi 3 volte – per un totale di KM. 127.475. Direttore di Organizzazione: Chemello Cipriano – Giuria: Presidente: da designare – Componenti: Bianchi Vincenza, Barro Roberta – Giudice di Arrivo: Bertazzon Albino – Componente su moto: Monzini Fabrizio.