ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 

4 Granfondo della Franciacorta e del Sebino
Beppe Turbo Guerini Day
Domenica 22 Marzo 2009 (ore 9:00)
Percorso Granfondo Km 124,500 - Percorso Mediofondo Km 94,300


Radiocorsa on-line a cura di Massimo Bolognini e Massimiliano Pizzolato

 
 

 

 Comunichiamo a tutti gli utenti che non appena l'organizzazione ci fornirà tutte le classifiche complete saranno scaricabili da questa pagina in formato PDF.

  
 

 ORDINE D'ARRIVO GENERALE UFFICIALE MASCHILE

Granfondo km 124,300

 

1° Davide Montanari (Team Emporio Bici) - cat. SENIOR

km 124,300 in 3h 16' 02"

2° Antonio Corradini (Team Garmin Salieri) a 2" - cat. SENIOR;

3° Jones Timothy (Merckx Tuttosport.it)  a 4' 42" - cat SENIOR;

4° Andrea Natali (Team Carimate Kuota) st - cat. JUNIO;

5° Renato PIccolo (Cicli Battistella MTB) a 6' 03" - cat. VETERANI;

6° Andrea Ballan (Ai Amisi) a 6'26" - cat. JUNIOR;

7° Cristian Luisotto (Cima Siai) a 6' 27" - cat JUNIOR;

8° Mauro Mantiero (Cinella Glass'ngo) a 6' 28" - cat. SENIOR

9° Manfredi Luca (Team Pianeta Bici Cerveto) a 6' 29" - Cat. CADETTI

10° Corsini Marco (Individuale) a 6' 33" - Cat. JUNIOR

 

ORDINE D'ARRIVO GENERALE UFFICIALE FEMMINILE
1. Roberta Moschen (Assos Team)
2. Francesca Bertelli (Asd Gs Pedale Bagnolese)
3. Carolina Rossi (Sintesi Nautilus Mg K-Vis)

 

 

 ORDINE D'ARRIVO GENERALE UFFICIALE MASCHILE

Mediofondo Km 94,300

1° Matteo Podesta (Team Carimate Kuota) - cat. SENIOR

km 94,300 in 2h 37' 40" media 35,390

2° Alessio Bongioni (Zaina Club) a 41" - cat. SENIOR

3° Cristian Ballestri (Team Eporio Bici) a 42" - cat. SENIOR

4° Simone Zapatti (Club Lombardia) st - JUNIOR

5° Niki Giussani (Team Carimate Kuota) a 47" - cat. SENIOR

6° Giulio Magri (Cycle Classic) st - cat. JUONIOR

7° Massimiliano Toia (Team Cinelli Glass'ngo) a 48" - cat JUNIOR

8° Carlo Ferrari (Enjoy Team) a 49" - cat. LR/EL

9° Andrea Vassalli (Orobie Cup Team) a 1' 39" - cat. CADETTI

10° Giovanni Spatti (Team Boario 2005) st - cat. SENIOR

 

ORDINE D'ARRIVO GENERALE UFFICIALE FEMMINILE
1. Martina Arsiè (Dteam Essegi2)
2. Raffaella Palombo (Cinelli Glass'n Go)
3. Lorena D'Ursi  (Cinelli Glass'n Go) 

 

  
 

 ORDINE UFFICIOSO - Percorso Granfondo

1° Davide Montanari (Team Emporio bici)

2° Antonio Corradini (Team Garmin Salieri)

 Km 124,300Dopo una lunga volata in leggera discesa Davide Montanari (Team Emporio bici) vince la 4^ Granfondo della Franciacorta e del Sebino battendo allo sprint Antonio Corradini (Team Garmin Salieri).
 Km 123,300Ultimo Km, Montanari e Corradini si preparano alla volata finale 
 Km 122,000Oramai sembra scontata la volata a 2, all'inseguimento sono segnalati 2 atleti a 4'00"" di ritardo 
 Km 120,000Montanari e Corradini iniziano a studiarsi per l'eventuale volata finale, in ogni caso non calano l'andatura in quanto gli inseguitori sono molto vicini 
 Km 117,000Mantanari si riporta su Corradini, si riforma il tandem che ha caratterizzato tutta la corsa, alle loro spalle è segnalato un atleta con 3' 10" di ritardo 
 Km 111,000

Montanari non sembra cedere, ha un ritardo di 15" su Corradini, ora terminata la discesa sar una bella sfida per vedere chi avrà conservato più energie. 

 Km 110,000Termina la discesa per Corradi che sembra lanciato verso la vittoria finale 
  Antonio Corradini (Team Salier) è un trentino di Cles (Tn), il paese che ha dato i natali a Maurizio Fondriest. Mentre Davide Montanari un emiliano di Spilamberto (Mo), una manciata di km da Vignola (sino al 1996 sede della Milano-Vignola per professionisti, oggi Gp Beghelli), ai piedi dell’Appennino tosco-emiliano
 Km 109,000

Corradi transita solitàrio sull'ultimo GPM di giornata e si tuffa lungo la discesa che lo porterà prima ad Iseo e poi all'arrivo di Clusane d'Iseo.

Il suo vantaggio su Mantanari è di 30" circa, ll primo gruppo inseguitore tranita a 2' di ritardo ed è composto da 15 unità

 Km 107,000Corradi continua la sua azine solitaria, il vandaggio su Montanari però non aumenta, è sempre di 15" 
 Per non che conosce le zone interessate della 4^ Granfonde della Franciacorta e del Sebino ricordiamo che la salita di Polaveno è divisa in 2 tratti tra i quali c'è una discesa di 1 km circa che potrebbe spezzare il ritmo agli alteti. 
 Km 102,500Corradini continua con la sua azione solitaria, ache se Montanari rimane ancora abbastanza vicino, il divario tra i due è di circa 15" 
 Km 101,500Dopo un primo cedimento Montanari sembra riuscire a reagire e si porta a 50 metri da Corradini, il primo gruppo inseguitore è segnalato a 2'30", il secondo gruppo inseguitore transita con 4' di ritardo 
 Km 100,700Inizia la salita di Polaveno e subito e Antonio Corradini (Team Garmin Salieri) sferra il suo attacco, Davide Montanari (Team Emporio bici) accusa il colpo e perde subito 10". Alle loro spalle il primo gruppo inseguitore ha un ritardo di 2'30" 
  Come Corradini, anche Davide Montanari, alfiere del Team Emporio Bici, modenese di Spilamberto, è uno dei maggiori specialisti delle granfondo. La sua costanza è quasi disarmante. Ex dilettante, ha corso una stagione in mtb con la Mapei prima di dedicarsi alle granfondo su strada (dalla stagione 1999), ottenendo subito lusinghieri risultati, specialmente quando difendeva i colori del Team Nuova Corti. Montanari ha detenuto il record nella Gf Gimondi (fissato nell’edizione 2003 quando battè Negrini e Paluan) prima che il lituano Rumasas polverizzasse il limite.
 Km 95,000

 Nel gruppo degli inseguitori non sembra esserci un grande accordo, il loro ritardo è ora di oltre 3'.

Un secondo gruppo inseguitore è segnalato a 3'33"

 Km 85,000Tra Corradini e Montanari continuano i cambi regolari, mentre ci si avvicina all'ultima salita di giornata che porterà gli atleti ai 710 metri s.l.m. di Polaveno 
 Km 79,000 Il vantaggio dei battistrada si dilata, è ora di 2'50"
 Km 77,000In questo lungo tratto pianeggiante il vantaggio di Corradini e Montanari continua ad aumentare, è ora di 2'20" sul primo gruppo inseguitore nel quale attualmente non sembra esserci l'accordo sufficiente per organizzare l'inseguimento 
 Km 72,000Corradini e Montanari proseguono nella loro azione con cambi regolari, il loro vantaggio sul gruppo inseguitore, composto da circa 40 unità è di 2'10"
  Ricordiamo che la granfondo odierna è la prima prova della Coppa Piemonte 2009, per la quale segnaliamo una importante novità: le classifiche saranno riservate solo agli iscritti cumulativi, i quali però non avranno obbligo di partecipazione ad un numero minimo di gare, ma saranno inseriti in classifica in ogni caso.
Una novità  sarà rappresentata dalla presenza delle nuove classifiche assolute a tempo, inserite sia per i percorsi Granfondo che per i percorsi Mediofondo. Una nuova sfida, che andrà a premiare, come in una gara a tappe, l’atleta (maschile e femminile) che avrà corso in tutte le gare nel minor tempo possibile nei due diversi percorsi.  Un ulteriore stimolo per i partecipanti a partecipare a tutte le prove (condizione essenziale per far parte della classifica) e poter godere di un montepremi sempre più ricco, grazie anche al sostegno del nuovo main sponsor Polti, del Credito Valtellinese e di C-Performance Cycling Wea
 Km 67,000 Sembra che il gruppo non riesca ad organizzare l'inseguimento ai battistrada, il ritardo è di 1'50".
Probabile che assisteremo quindi ad un avvincente duello. Anche se Corradini attenderà il momento migliore per sferrare l'attacco solitario. Vedremo
 Km 65,000 Il gruppo perde ancora terreno, il vantaggio di Corradini e Montanari è ora di 1'45"
  Tra i fuggitivi l’elemento più quotato è senza dubbio Antonio Corradini, una della punte del rinnovato Team Salieri di Bologna, da questa stagione griffato Garmin. Corradini è uno specialista delle lunghe distanze. Lo scorso anno infatti ha messo in fila la bellezza di nove affermazioni partendo dalla Dolomiti Stars per proseguire con la  Fondo dei 7 Comuni-Rigoni di Asiago quindi La Marmotte, Gf Carnia Classic Zoncolan, Gf Charly Gaul, la mitica Oetztaler Radmarathon, Gf Carlo Dapporto, Gf Avesani per chiudere a settembre con Gf del Prosecco Cycling Classic di Valdobbiadene (Tv).
 Km 60,000 Torna ad aumentare il vantaggio dei battistrada, è ora di 1' 25". Alle loro spalle il gruppo è ora composto da 25 unità
 Km 58,000 Alle spalle dei battistrada si è formato un gruppetto di 10 unità che isegue con circa 50" di ritardo
 Km 57,000Perde contatto Antonio Cesara (Team Carimate Kuota) al comando rimangono Davide Montanari (Team Emporio bici) e Antonio Corradini (Team Garmin Salieri),  
 Km 56,000 Cesana, Corradini e Montanari hanno terminato la salita e si gettano in picchiata verso credaro, a 40" transitano i primi 2 inseguitori, a 1' un gruppo forte di 40 atleti
 Km 54,000 Dopo il bivio radiocorsa ci comunica solo in questo momento  i numeri dei battistrada: Mauro Cesana (Team Carimate Kuota),Davide Montanari (Team Emporio bici) e Antonio Corradini (Team Garmin Salieri), il loro vantaggio sta leggermente diminuendo è ora di 1'15"
 Km 53,000 I battistrada iniziano ora la salita del Grandosso
 Km 51,000 I tre atleti al comando, che ricordiamo hanno scelto tutti di cimentarsi sul percorso lungo, continuano la loro azione con cambi regolari. Il gruppo inseguitore è a circa 1'30" di ritardo
 Ricordiamo a tutti gli appassionati che ci stanno seguendo che la granfondo odierna rende omaggio all’ex professionista bergamasco Giuseppe Guerini, scalatore nato a Gazzaniga il 14 febbraio 1970.
I suoi tifosi lo hanno soprannominato “Beppe Turbo” perché quando iniziava una salita accendeva appunto il turbo e volava sui pedali.
Professionista nel 1993 al 2007 Guerini ha partecipato a 10 Tour de France, 6 Giri d'Italia e 4 Vuelta d’Espana.
Tra i risultati più importanti della carriera il 3° posto al Giro d'Italia conquistato sia nel 1997 che nel 1998, due tappe vinte al Tour de France (una nel 1999 sull'Alpe d'Huez e una nel 2005 a Le Puy en Velay) una al Giro 1998 a Selva di Valgardena ed il 2° posto nella classifica finale del Giro della Svizzera 2003.
Ha gareggiato per Navigare, Polti, Telekom poi T-Mobile sino al 2007 collezionado complessivamente 9 vittorie.
 Km 50,000 La testa della corsa è soppraggiuta al bivio che dividerà gli atleti tra percorso lungo e corto
 Km 47,000 Continua ad aumentare il vantaggio dei 3 battistrada, è ora di 1'40"
  Il percorso corto invece, una volta disgiunto da quello lungo a Sarnico, ripassa per Clusane d’Iseo e dopo un tratto leggermente ondulato e gradevole porta direttamente alla salita di Ome – Polaveno e da qui all’arrivo dopo 94 km.
  Mentre gli atleti si stanno avvicinando al bivio dove sceglieranno tra il percorso lungo e quello corto ricordiamo che il percorso lungo si porta alla seconda salita che inizia a Castelli Calepio e termina a Gandosso. Salita di lunghezza totale di km. 2.6, con dislivello di circa 350 metri e pendenza media del 13.5% con punte massima del 16%. L’ultima salita, la piu’ impegnativa, inizia a Ome, termina a Polaveno e si affronta dopo un tratto in pianura nell’entroterra della Franciacorta. Salita di lunghezza totale di km. 9.6, con dislivello di circa 700 metri e pendenza media del 7.3%. Da qui una bella discesa ci porta all’arrivo di Clusane d’ Iseo dopo 124 km.
 Km 45,000 Continua ad aumentare il vantaggio, tra gli inseguitori non sembra esserci il giusto accordo, il loro ritardo è infatti di 1'04"
 Km 43,700 Aumenta il vantaggio dei battistrada, è ora di 35" sui primi inseguitori
 Km 36,800Termina la discesa, i battistrada sono in località Tavernola. Il vantaggio dei 3 battistrada è di circa 20". Tutti e tre gli atleti hanno confermato che disputeranno il percorso lungo
 Km 34,000 Lungo la discesa si avvantaggiano 3 atleti
  Mentre gli atleti sono in discesa ricordiamo inoltre che i due percorsi che l’edizione 2009 propone, sono identici per i primi 50 km. Nella parte iniziale è presente una salita che inizia a Tavernola Bergamasca e finisce a Parzanica passando da Vigolo. Salita di lunghezza totale di km. 12.6, dislivello di circa 600 metri con pendenza media del 5% e punte massime del 8%. Ritornando a Sarnico lungo la litoranea lacustre, i due percorsi si dividono.
  Ricordiamo che la 4^ edizione è l'apertura della Coppa Lombardia Strada,  il circuito lombardo Granfondo e Mediofondo coordinato dal Gs Alpi.2009, articolata in sette prove. La prossima in programma dmenica 4 aprile a  Salò (Bs) con la Gf dei Tre Laghi
 Km 28,500 Per la testa della corsa inizia la lunga discesa che riporterà il gruppo sul lago d'Iseo. La discesa molto tecnica viene affrontata a fortissima andatura
 Km 28,000 All'entrata nell'abitato di Parzanica il gruppo di testa ha 50" di vantaggio sul primo gruppo inseguitori composto da circa 70 altleti
 Km 27,000Continua a selezionarsi il gruppo di testa, al comando circa 50 atleti
 KM 23,000

Lungo la salita, molto panoramica, che sovrasta il lago d'Iseo, la testa del gruppo si sta sgretolando.

Al comando un gruppo ancora forte di 100 untià 

 Km 18,000

La testa del gruppo è sempre compatta

Si sta salendo ad una velocità di circa 25 Km/h

 Km 16,800 La testa della corsa si ricompatta
 Km 16,500Reazione del gruppo che si porta a 8" dai 2 battistrada
 Km 16,000Per i due battistrda al comando inizia la prima salita della giornata che porterà gli atleti a Parzanica (780 s.l.m.)
 Km 12,000

Ecco i primi scatti in testa al gruppo.

Si avvantaggiano due atleti: il loro vantaggio è di circa 15".

Il percorso, nella sua parte iniziale si sta snodando lungo il lago d'Iseo.

 Km 8,000

Il lungo biscione multicolore continua a procedere a fortissima andatura.

La velocità ora oscilla tra i 40 e i 45 km/h.

Tra la testa del gruppo e la coda ci sono già circa 5 minuti di discrepanza.

 Km 4,000Mentre la corsa compie il periplo dell'affascinante lago d'Iseo e l'avanguardia del plotne sta transitando per Sarnico, ricordiamo che il percorso "lungo" misura 124,500 km, mentre quello corto 94,300 km
 Km 2,000

Come vuole la tradizione delle granfondo, subito una partenza velocissima, ad oltre 40 Km/h.

I concorrenti cercano di prendere le migliori posizioni in testa al plotone!

 Km 0,000Il gruppo degli oltre 1700 atleti ha preso il via proprio in questo momento
 Ore 8:50

Signore e signori buongiorno.

Ben collegati per la diretta on-line della 4^ Grafondo della Franciacorta e del Sebino.

Testimonial dell'evento è l'ex professionista Beppe Guerini

A Clusane d'Iseo (Bs) si sono presentati oltre 1700 cicloamatori provenienti da tutto il Nord Italia; sottolineiamo che per l'organizzazione è un grosso successo ottenuto già dopo sole 4 edizioni della manifestazione

Giornata primaverile con uno splendido sole e assenza di vento

 

 

Vi aspettiamo numerosi domenica 22 marzo a partire dalle 8:45 per vivere in diretta tutte le fasi della Granfondo.

 

 

 

TUTTE LE NOTIZIE E CURIOSITA' SULLA GRANFONDO
FRANCIACORTA  E DEL SEBINO SUL

 

 

 

 

 PROGRAMMA

 

Partenza ed arrivo: Clusane d'Iseo (Bs)

Ritrovo: ore 8

Ingrsso griglie: ore 8:30-9:00

Partenza Ufficiale: ore 9:00

Percorso Granfondo Km 124,500

Percorso Mediofondo Km 94,500

Consegna pacchi gara: Sabato 21 Marzo dalle 14:00 alle 19:00 e Domenica 22 Marzo (per i fuori provincia) dalle 7:00 alle 8:00

 

Visualizza i percorsi

 

 

 

Morbida come un bicchiere di buon vino; gradevole, avvincente, da conquistare sorso dopo sorso, pedalata dopo pedalata. La 4^ Granfondo del Franciacorta e del Sebino è così, disegnata su un percorso dove i vigneti della franciacorta si specchiano nelle acque del Sebino. Un tracciato suggestivo, un giusto chilometraggio, un susseguirsi di saliscendi con 3 asperità che si affacciano come balconi sul lago: Vigolo-Parzanica, Polaveno e Gandosso.

Si parte da Clusane d'Iseo verso Sarnico per salire in direzione Predore-Tavernola, costeggiando la litorale del lago, arrivando a Tavernola per poi risalire x il centro del paese. Giunti a Vigolo, si svolta in direzione Parzanica e si scende per rientrare sulla statale. Si torna in seguito in direzione di Sarnico dove i percorsi si dividono, la corta dirotta verso Clusane percorrendo la via principale in direzione Provaglio d’Iseo, la lunga va verso Villongo-Credaro  sconfinando in ValCalepio, sale su per il Gandosso scollina poi a Grumello in direzione Palazzolo per svoltare verso Rovato e in seguito a sinistra verso Erbusco, continua poi sulla via principale per arrivare alla rotonda Bonomelli e svoltare a sinistra in direzione Timoline; giunti alle cantine Berlucchi si attraversano i vigneti  per rientrare e ricongiungersi con il percorso medio a Provaglio d’Iseo, rituffandosi nei vigneti per portarsi a Ome dove l'ascesa al SanGiovanni (picchi iniziali al 16-18 %per 1 Km) sarà una vera e propria prova di carattere, arrivando infine sul Polaveno, magnifico terrazzo sul lago, scendendo così a Iseo per rientrare a Clusane.

Partenza ed arrivo posti a Clusane d'Iseo, nota località turistica del lago Sebino, famosa per la Tinca al forno, ricca di aziende ricettive dai campeggi agli alberghi capaci di ospitare e fornire servizi a secondo delle proprie esigenze; a pochi chilometri dalla terra cremasca e servita dall’uscita autostradale della A4.

Appuntamento quindi in Franciacorta il 22Marzo: gli ingredienti per un evento che sappia convincere uno sport affascinante con un paesaggio impareggiabile senza disdegnare le prelibatezza riservate al palato, ci sono tutti. Vi aspettiamo dunque numerosi per vivere tutti insieme una giornata di sport, amicizia e solidarietà.