ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 

Venerd 28 agosto 2009
6 Trittico Veneto
Gara a tappe cat. Juniores Classe 2.14
1 tappa
Cornadella di Sacile (Pn - Stabilimento RDZ) - Tarzo (Tv) di km 97,700


Radiocorsa on-line a cura di Massimo Bolognini e Massimiliano Pizzolato
realizzata in collaborazione lo staff RCI - trasmetteranno dalle motoradiocorsa
Augusto Pizzolato, Mario Case, Tiziano Piva e Francesco Case

 
 

  
 Per il momento è tutto vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti e al sito del Trittico raggiungibile dalla home page di Ciclonews.it
km 97,700ARRIVO - Toniatti batte Polanc. Rocchi è terzo. Ma il corridore dell'Ausonia non è il leader del Trittico per 24 centesimi di secondo, maglia rossa va sulle spalle dello sloveno Polanc.
km 96,00Ultimo km! Nessuno dei due se la sente di attaccare.
km 95,300Inizia la salita che porta al traguardo. E' un bel duello tra Polanc e Toniatti, con Rocchi a 34".
km 94,100Fine discesa a Ponte Maset: Toniatti e Polanc hanno 40" da amministrare su Rocchi.
km 90,300Toniatti e Polanc si gettano a capofitto lungo la discesa della Mire a caccia del traguardo di Tarzo. Dietro Rocchi si isola dai compagni d'avventura.
km 88,200GPM - All'ultimo passaggio di via Pascoli Polanc precede Toniatti. A 45" Salgono Rocchi, Piazza e D'Urbano. A 50" il primo gruppo di inseguitori.
 Giusto il tempo di informarvi che un tandem composto da Andrea Toniatti (Ausonia) e lo sloveno Jan Polanc (Sava Kranj) ha preso il largo prima della terza ed ultima ascesa del "muro" di via Pascoli.
NOTAPurtroppo la copertura carente della zona non ci ha permesso di aggiornare in tempo reale la corsa nelle fasi finali. 
km 59,500Yovchev ritorna sui quattro fuggitivi.
km 55,2005° GPM - A Nogarlo ancora Lorenzon scollina per primo su Trosino, Bonsi e Guderzo.
km 54,200Il bulgaro Yovhcev perde contatto dai compagni d'avventura.
km 53,000I 5 battistrada si avvicinano al Gpm di Nogarolo.
km 51,5004° GPM - A Tarzo Lorenzon passa sotto il traguardo davanti Trosino, Yovchev, Bonsi e Guderzo.
km 50,000Ragnoli (Autozai) perde contatto dalla testa durante la salita che porta a Tarzo.
km 48,000Poco prima del passaggio stotto il traguardo di Tarzo si compongono sei atleti al comando.
km 44,100

All'inizio della discesa delle Mire i 4 battistrada hanno 6" su Guderzo e Ragnoli, 41" su Valcarenghi e Casonato. A 52" tro.viamo Mazzon,a 1' Bitenc.

Il gruppo a 1'16"

km 43,200Al comando si forma un quartetto con Ragnoli e Guederzo che inseguono vesro S.Pietro di Feletto.
km 42,003° GPM - In cima a via Pascoli scollina Lorenzon, su Trosino e Bonsi, quindi Ragnoli. I 18 battistrada sono letteralmente esplosi.
km 41,100Con Lorenzon, Andrew Bonsi, Trosino e Yovchev
km 40,900Inizia il primo assalto al "muro" di via Pascoli. Rudy Lorenzon sferra subito l'attacco.
km 38,000Superato il centro di Conegliano, in località Bagnolo i 18 al comando hanno quasi un minuto di vantaggio a pochi km dal primo assalto al "muro" di via Pascoli.
km 34,0004° TV - A Conegliano Mazzon (Fdb) mette la ruota davanti Trovato e Dal Col. Gruppo a 55". 
km 31,000A San Vendemiano avviene il ricongiungimento. A guidare le operazioni ora troviamo 18 unità. Il gruppo è a 36".
km 27,000

Alle spalle dei sei battistrada esce un plotoncino di 12 elementi.

La tappa affronta ancora il tratto pianeggiante dopo i primi strappetti.

km 24,2003° TV - A San Fior Dal Col sfreccia davanti Gennari e Lorenzon, mentre al comando si componte un drappello di sei unità.
km 24,000

Verso San Fior di Sotto Guederzo (Pressix) e Lunardon (Brenta) cercano il ricongiungimento.

Il gruppo vigila a 30".

km 21,400

In località Quattro Strade si forma al comando un plotoncino composto da quattro unità.

Hanno rilanciato la sfida un attivissimo Dal Col (Cieffe), Lorenzon (Ormelle), Gennari (Fdb) e Zavadski (Amicale).

km 20,00

C'è calma apparente in testa al gruppo in questo tratto pianeggiante della 1^ tappa
km 19,200A Colle Umberto il gruppttoo torma compatto.
km 17,002° GPM - Passaggio sul Calvario: Molaro scolina su Polanc rinvenuto dalle retrovie e Lorenzon.
 2° TV - A Mescolino Mazzon precede Dal Col e Lorenzon.
km 16,00Mazzon raggiunge la testa della corsa ed inizia lo strappo del Calvario.
km 15,00

Anche David Mazzon (Fdb) prova a portarsi dui sette fuggiivi.

Il gruppo ha un ritardo non superiore ai 20"mentre tra breve ci sarà il 2° Gpm sul Calvario.

km 14,00Al pasaggiio per Cappella Maggiore si forma un drappello di 6 unità al comado: Dal Col e Lorenzon hanno raggiunto Savs, Bonistalli, Yovchev e Molaro.  
km 12,00Una coppia si mette all'inseguimento del quattro battistrada: Dal Col (Cieffe) e Rudy Lorenzon (Ormelle).
km 11,00I quattro provano ad uscire
km 10,2001° GPM - Sulle Conche Molaro è raggiunto dal bulgaro Yovchev (Ormelle) e lo sloveno Savs (Sava Kranj). Con pasaggio che vede Yovchev su Molaro e Bonistalli (Ambra) che neòl frattempo si è accodato.
km 9,200In vista del Gpm delle Conche esce allo scoperto Fabio Molaro (Cieffe)
km 8,000Non cambia la situazione, mentre la tappapunta verso il 1° Gpm delle Conche di Villa. 
km 5,900

1° TV - A Caneva il corridore di casa Andrea Trovato (Caneva Record) davanti Nikita Zharoven (Amicale) e Andrea Dal Col (Cieffe)

Gruppo sempre compatto.

km 4,800Michielin si rialza ed il gruppo torna compatto.
km 3,600Scatta tutto solo al comando Andrea Michelin (Bianchin)
km 2,000Gruppo sempre compatto
 Una nota sulle condizioni meteo: sul Trittico Veneto splende il solleone! La temperatura è di 32-33°C con un alto tasso di umidità.
 Si tocca Sacile e poi la frazione di San Michele prima di raggiungere Caneva, sempre in territorio pordenonese.
 Iniziata in questo momento la Cornadella-Tarzo di 97,700 km
ORE 13:25

Pochi minuti allo start della 1^ tappa.

Subito in avvio il primo traguardo volante verrà assegnato dopo 5,900 km a Caneva (centro sciale) e successivamente il primo dei dieci Gpm al km 10,200 sulle Conche di Villa.

 Lo start da Cornadella è previsto per le 13:30.
 Ricordiamo che con la maglia rossa di leader della clasifica troviamo il campione del mondo dello scratch Dario Sonda (Cavi Carraro Sandrigosport) vincitore ieri a Sacile (Pn) del cronoprologo e con quella bianca di migliore giovane Paolo Simion (Giorgione Aliseo) piazzato al 6° posto nella prima sfida contro il tempo.
 Intanto tra gli addetti ai lavori è già caccia alla foto ricordo con le tre spledide miss - in particolare la mora Raissa Campagnola, Bella di Marca 2008 - che stanno posando per le foto di rito con le formazioni che sfilano sul palco per la presentazione.
 Le operazioni di partenza si stanno espletando di fronte gli stabilimenti della RDZ dell'appassionato Paolo Peruch, marchio che tra gli altri ha accompagnato le ultime splendide stagioni di Re Leone Mario Cipollini culminate con il mondiale del 2002.
 ORE 12:40

Gentili appassionati di ciclismo e non, buongiorno dalla partenza della 1^ tappa del 6° Trittico Veneto.

Con la postazione mobile live-report Ciclonews.it oggi vi portermo nel cuore della Cornadella (Pn)-Tarzo (Tv) frazione tosta, a detta di molti, la più severa di questa edizione del Trittico.

In postazione Massimo Bolognini

  
 

CLASSIFICA GENERALE dopo il cronoprologo

1° Dario SONDA (Cavi Carraro Sandrigosport)
Km 1,300 in 1’35”24 media 49,139 km/h
2° Andrea Dal Col (Cieffe Forni Vittorio Veneto) a 18/100
3° Mirko Ulivieri (Stabbia Iperfinish Pratese) a 63/100
4° Andrea Brunello (Team Giorgi) a 1”07
5° Nicolò Rocchi (Bianchin Marchiol Pizzolon) a 1”14
6° Paolo Simion (Giorgione Aliseo) a 1”30
7° Ignazio Moser (Montecorona) a 1”79
8° Cristain Rossi (Aspiratori Otelli Caseifici Zani) a 1”89
9° Gianluca Milani (Postumia 73 Dino Liviero) a 2”00
10° Yovco Yovchev (Bul, Rinascita Ormelle Pinarello) a 2”15