ULTIM'ORA
   email: password:
   Registrati Password dimenticata?

:: ultimo video :: archivio video ::
 

61 TROFEO BANCA POPOLARE DI VICENZA
5 Gp Cubo Ceramica
16 Memorial Amici Ac Col San Martino
Classe 1.2 MU Under 23
Domenica 5 aprile 2008 (ore 12:30) km 174,200


Radiocorsa on-line a cura di Massimo Bolognini e Massimiliano Pizzolato
realizzata in collaborazione lo staff RCI - trasmetteranno dalle motoradiocorsa
Augusto Pizzolato, Mario Case, Tiziano Piva e Francesco Case

 
 

 

 

ORDINE D'ARRIVO UFFICIALE

 

1° Davide CIMOLAI (Marchiol Pasta Montegrappa Heraclia Site Liquigas)

km 174,200 in 4h34'00" media 38,146 km/h

2° Cesare Bendetti (De Nardi Daigo Bergamasca)

3° Andrea Piechele (Trevigiani Dynamon Spinazzè Fornaci Zulian)

4° Damiano Caruso (Mastromarco Chianti Sensi Mapooro)

5° Gabriele Pizzaballa (Palazzago Elledent Rad)

6° Antonio Santoro (Marchiol Pasta Montegrappa Heraclia Site Liquigas)

7° Fabio Felline (De Nardi Daigo Bergamasca)

8° Juraj Sagan (National Team Slovakia)

9° Jonathan Monsalve (Mastromarco Chianti Sensi Mapooro)

10° Evgeny Kovalev (Rus, Moscow Team)

11° Nicola Dal Santo (Mantovani Cycling Team)

12° Matteo Mammini (Hopplà Seano Bellissima)

13° Jan Tratnik (Slo, Radenska Kd Group)

14° Andrea Vaccher (Marchiol Pasta Montegrappa Co.Met.fer Lava)

15° Nlaz Furdi (Slo, Sava Kranj)

16° Davide Pacchiardo (De Nardi Daigo Bergamasca)

17° Martin Hacecky (Cze, Brunero Camel Pedalando in Langa)

18° Oleg Berdos (Mda, Brisot Cardin Bibanese)

19° Segey Valynin (Rus, Moscow Team)

20° Alberto Gustavo Lopez (Arg, Boltiere Fiorenzo Magni)

Partenti 189, arrivati 127.

 

ARRIVO

Cimolai ha piegato allo sprint due trentini:

Cesare Benedetti (De Nardi Bergamasca) e Andrea Piechele (Trevigiani).

Per la Marchiol è una giornata trionfale perchè Elia Viviani ha vinto a Reda (Ra) il 55° Giro della Romagna.

Il super team diretto da Biagio Conte e Fortunato Cestaro sale così a quota nove successi stagionali agganciando al vertice nazionale la Bottoli.

km 176,000 

Una maglia verde al comando.....

Vinceee Davide Cimolai, sempre lui!

E' tris stagionale di gran lusso dopo la Coppa San Geo ed il Balestra.

km 175,000
Volata lanciata.  In lizza una ventina di unità!
km 174,000

Ai 1200 mt una caduta!

Tra i corridori coinvolti anche uno dei favoriti: Scaha Modolo (Zalf!

km 173,000

Boem nuovamente ripreso.

Dietro però le fila si ingrossano a 2mila metri dal traguardo

km 171,000

Attacca ancora Boem!!!

Il veneziano è davvero scatenato.

km 170,000
Si ritrovano in 14 davanti a Colbertaldo!
!!km 168,000
Nulla da fare per il sandonatese vincitore del Memorial Furlan: i 13 inseguitori lo raggiungono.
km 165,000

In discesa i due drappelli si fondono

Ne approfitta Nicola Boem (Marchiol) !!!!

km 166,000
La situazione si definisce verso S.Stefano: dietro i cinque attaccanti si delineano altri nove inseguitori.
km 163,800
9° GPM GUIETTA - Sagan scollina con una maciata di metri sul russo Silin e il tricolore Caruso. Dietro inseguono Papok e Cimolai.
km 163,000

Attenzione!!

Progressione dello slovacco Peter Sagan. Pare fare subito il vuoto

km 162,000
Il gruppo compatto, almeno quello che è rimasto, andrà ad affrontare per l'ultima volta il Guietta. Grande spettacolo quindi verso l'ultimo Gpm.
km 160,200
10° GIRO  - Mammini e Monsalve cercano di dare l'ultima sgasata prima dell'ultimo assalto al Guietta. Ma il gruppo ricuce.
km 158,000
Rientrano davanti anche Mammini (Hopplà) e Lombardi (Lucchini). Ma il plotone è a poche pedalate
km 156,000
In discesa si forma in testa un folto drappello da cui escono nuovamente Collodel (Zalf), Zanco (Trevigiani) e Monsalve (Mastromarco) dietro esce anche Facchini (Lucchini)
km 152,000
A S.Stefano in 15 circa danno la caccia ai nove fuggitivi.
km 149,500
8° GPM GUIETTA - Ancora Brambilla passa davanti a tutti davanti lo slovacco Sagan, iridato 2008 della mtb junior, ed il tricolore Caruso.
km 147,000
Sul Guietta alle spalle dei nove, nel tratto più impegnativo, troviamo a 17" Malinouski e Zanco (Trevigiani) a 24".  La testa del gruppo è segnalata a 28".
km 148,000
Dal gruppo se ne vanno via in tre:_ Magazzini (Hoppla Seano), Malinouski (Naz. Bielorussia) e Puccioni (Mastromarco).
km 146,000
9° GIRO - Ecco i nove fuggitivi. Spiccano le tre maglie Zalf (Brambilla, Modolo e Collodel) e quella tricolore di Damiano Caruso. Il gruppo ha un ritardo di 35".
km 143,000
Non muta il disavanzo tra attaccanti e gruppo.
km 140,000

Addomesticando la discesa tecnica verso Colbertaldo, altri due elementi vanno ad ingrossare le fila al comando. Si tratta di Sacha Modolo (Zalf) e lo sloveno Furdi Blaz (Sava).

Quindi sono in nove a ritrovarsi in testa con 44" di vantaggio. 

km 136,000
Verso S.Stefano quindi pedalano al comando in sette! Il vantaggio è minimo.
km 135,800
7° GPM GUIETTA - Brambilla scandisce il ritmo davanti Kwiatowski e il tricolore Caruso, mentre sui cinque si riporta anche Peter Sagan dopo Locatelli
km 135,000
Da un drappello di una ventina di unità esce come una scheggia Stefano Locatelli (De Nardi Bergamasca).
km 134,200
All'attacco del Guietta dietro i fuggitivi si scatena la bagarre.
km 132,300
8° GIRO - Passaggio per i cique battistrada. Entro 32" più drappelli.
km 130,000
Verso Col S.Martino il tratto di falsopiano favorisce l'uscita in sette unità dal gruppo. La testa della corsa è a mezzo minuto.
km 127,000
A fine discesa il plotone si ricompone all'inseguimento dei cinque attaccanti che sono il tricolore Caruso, Kwiatowski, il tendem Zalf Brambilla-Collodel e Facchini.
km 124,000
Concluso il tratto panoramico che accompagna la corsa a S.Stefano prima della picchiata verso Colbertaldo, una decina di atleti inseguet i cinque battistrada. Ritardo di 33". Gruppo a 44".
km 121,000
6° GPM GUIETTA - Kwiatoski passa davanti Brambilla e Facchini. A 31" i primi inseguitori sfilati. La testa del gruppo ferma il crono a 45".
km 120,500 E' il vicentino Brambilla a scandire il ritmo tra i battistrada, mentre il russo Valynin prova ad accodarsi.
km 120,300

A Ponte di Guia si muove qualcosa dalla testa del gruppo.

Masny (Naz. Slovacchia) e Valynin (Moscow) si sganciano, poco più dietro escono anche McEvoy (Naz. Gbr) e Sokolov (Naz. Russia).  

km 118,200
7° GIRO - Al passaggio sotto le tribune sale a 33" il vantaggio del tricolore Caruso, Collodel, Brambilla, Facchini e Kwatowski.
km 114,700
A Colbertaldo 18" per  i cinque fuggitivi. Dietro provano ad uscire in sette, ma hanno davvero poco dal gruppo.
km 113,000
Superato Follo il vantaggio dei fuggitivo non decolla in discesa
km 110,000
A S.Stefano virata al punto più alto del tracciato ed in testa si compattano in cinque. Il vantagio non supera perà i 20" sul gruppo.
km 108,00

5° GPM GUIETTA - Attacco a tre in prossimità del Gpm!

Il tricolore Damiano Caruso (Mastromarco), Michal Kwiatowski (Mg Kvis) e Gianluca Brambilla (Zalf) precedono di una decina di metri Matteo Collodel (Zalf) e Patrick Facchini (Lucchini).  

km 107,000
Tra i più attivi è segnalato Monsalve (Mastromarco), ma la Zalf scatena il forcing
km 106,500
Poco dopo Ponte di Guia in salita si muovono Krizek (Tyrol) e Turaev (Delio Gallina), con il polacco Radoslav Kwiatowski nella scia dei due.
km 106,000
Nel segmento che dal traguardo porta a ponte di Guia il gruppo torna compatto!!!!
km 104,200
6° GIRO  - L'azione promossa da Boaro pare avere i km contati. Al passaggio sotto il traguardo solo 12" separano i cinque attaccanti dal gruppo spaccato in due tronconi. Tra i più attivi radiocorsa segnala Puccioni e Sokolov
km 100,000
Verso Col S.Martino dal gruppo esce un drappello, ma il plotone è attento.
km 98,900

A fine discesa il gruppo perde un poì di terreno.

Ora 41" separano la testa formata da Boaro, Mair, Roswell, Bedin e Shkredav) dal gruppo dove comunque c'è bagarre.

km 96,100
Crono a S.Stefano. Solo 25" tra i cinque di testa ed il plotone. Inizia la discesa tecnica che porterò l'internazionale nuovamente a Colbertaldo prima della svolta a sinistra che immette nella direttrice che porta al traguardo
km 95,000
Nel falsopiano dopo Guia il gruppo ha solo 27" da recuperare dae cinque rimasti davanti
km 93,800
4° GPM GUIETTA - Boaro transita davanti Shkredav, a seguire gli altri tre compagni d'avventura rimasti in testa. Ma il gruppo dalle retrovie è annunciato in netto recupero, ora cronometrato a 42".
km 93,000
La fatica inizia a farsi sentire tra i battistrada. Dopo Brandle salta anche Marchetta. 
km 92,300

Altro giro, quarta scalate del Guietta. Dalla testa si stacca l'austriaco Brandle (Tyrol).

Quindi in sei restano a condurre, con Boaro (Zalf) sempre a scandire il ritmo. 

km 90,200
5° GIRO  - Continua l'azione dei magnifici sette. Sotto il traguardo il ritardo del gruppo è ora di 1'25". Pare essersi stabilizato il divario, ma la prossima scalata del Guietta potrebbe favorire qualche interessante sganciamento.
 km 88,000

Nuovo rilevamento crono. Il gruppo si porta a 1'14" dai sette battistrada.

Media generale 39,700 km/h 

 km 85,000
In discesa attraverso Follo il gruppo si riporta sugli otto inseguitori dei fuggitivi
km 79,800
3° GPM GUIETTA - Battistrada sotto il Gpm. Ricordiamo che al comando delle operazioni ci sono Boaro (Zalf), Marchetta (Brunero), Branlde e Mair (Tyrol), Roswell (Nazionale Gbr), Bedin (Cyber Team) e Shkredav (Naz. Bielorussia).
 km 78,000
Inizia per la terza volta l'assalto a Guietta.
km 76,200 4° GIRO - Sette al comando, dietro gli otto più immediati inseguitori hanno 2'03" di ritardo, il gruppo passa sotto il traguardo a 3'15".
km 72,000

Testa della corsa a Colbertaldo. Alle spalle dei sette battistrada si compatta un drappello di otto unità. Tra breve tutti i nomi.

Kumelivski (Blr), Halilaj (Boltiere), Monsalve (Mastromarco), Zanelli (Lucchini), Borella e Grillo (Promociclo), Zanco (Trevigiani), Collodel (Zalf). 

km 70,000
I sette battistrada proseguono nella loro azione al comando. Quando la corsa è a Follo a 1'40" troviamo Zanotti e Kumelivski, a 1'56" Borella e Monsalve, poi dal plotone escono in quattro.
km 68,100
A S.Stefano dal gruppo se ne vanno altri due elementi: Borella (Promociclo) e Monsalve (Mastromarco)
km 65,500
2° GPM GUIETTA  - Il bielorusso Shkredav mette la ruota davanti Bedin e Boaro. I due inseguitori hanno 2'08" di ritardo. Il gruppo in leggero recupero a 2'45".
km 64,200

A Ponte di Guia la strada riprende a salire in maniera considerevole verso Guietta.

I sette hanno 2'50" su Zanotti e Kumelivski. Gruppo ora a 3'10".

km 62,200
3° GIRO - Termina la prima tornata di 14 km ed i sette fuggitivi hanno alle loro spalle Claudio Zanotti (Boltiere F.Magni) ed il bielorusso Kumelivski. Ritardo di 2'14". Gruppo compatto a 2'55".
km 59,000
Zanotti pedala a 2'11" dai sette fuggitivi, mentre un'altra sortita si registra dalla testa del gruppo. E' il bielorusso della nazionale Maxim Kumelivski a 2'25" a prendere l'inziativa. Il gruppo ha un ritardo di 2'30".
km 58,700
Al giro di boa di Colbertaldo, dal gruppo esce solitario Claudio Zanotti (Boltiere).
km 54,000
La corsa affronta la discesa pedalabile che attraversa Fla località di Follo e porta nuovamente a Colbertaldo.
km 52,000
1° GPM GUIETTA - Boaro precede l'austriaco Mair e Bedin con gli altri quattro compagni di fuga a ruota. Fissato in  2'13" il ritardo del gruppo.
km 51,300
Mentre i soliti 7  pilotati da uno scatenato Boaro salgono verso Guia, dal gruppo nove atleti perndono un leggero margine.
km 50,300

Terminati i due giri iniziali più ampi di 24,100, l'internazionale del prosecco scattano le nove tornate finali  che prevedono la  severa salita di Guietta.

Testa della corsa a Ponte di Guia.

km 48,200

2° GIRO - I sette in fuga hanno 2'20" al passaggio sotto il traguardo sul plotone sempre compatto.

Il traguardo finale del 61^ Trofeo Banca Popolare di Vicenza è ancora molto lontano

km 46,000 Nel rettifilo in falsopiano che porta all'ultimo km i sette battistrada proseguono in doppia fila. Alle loro spalle nulla cambia.
km 44,700
A Colbertaldo sitauzione immutata. Il gruppo compatto è cronometrato a 1'50".
km 38,000
I sette fuggitivi proseguono nella loro azione. Il gruppo lascia fare.
 Intanto da circa un quarto d'ora un pallido sole ha fatto capolino.
km 36,000
La testa della corsa fa ingresso in Guia lanciatissimo in discesa.
km 34,800
GPM COMBAI  - Ancora Boaro (Zalf) davanti a tutti con Bedin (Breganze) e l'austriaco Mair a ruota. Il gruppo ha 1'38" da dover recuperare. La corsa transita davanti un folto pubblico.
km 33,000
In vista del secondo Gpm cresce il vantaggio dei fuggitivi ora definito in 1'53".
km 31,000
All'inizio della salita del Combai a Miane primo rilevamento corono per i sette battistrada: gruppo a 1'25" 
km 29,000

Nuova situazione in testa!

Boaro è raggiunto da Mair, Marchetta, Shkredav, Bedin, Roswell e Brandle.  

km 27,000
Nel tratto vallonato verso Campea altri tre ardimentosi mettono alle spalle il plotone che lascia fare. Sono Bedin (Cyber Team), il britannico della nazionale Roswell e Brandle (Tyrol)
km 26,000

All'inseguimento di Baoro verso il Cavalot escono allo scoperto in tre.

Si tratta del bielorusso Shkredav, l'austriaco Stefan Mair (Tyrol) e Marchetta (Brunero) ulrimo ad accodarsi. 

km 24,100
1° GIRO - Boaro taglia il traguardo con 18" sul gruppo compatto. E c'è già un manipolo di corridori che transita attardato
km 20,600
Flame rouge per Manuele Boaro!
km 22,000
Gran movimento in testa al gruppo che si frazione e ricompone in vista dell'ultimo km
km 19,000
Ad una maciata di km dal primo passaggio Boaro può contare su 10" di vantaggio.
km 18,500

Prosegue l'azione di Manuele Boaro che però si è visto "limato" l'esiguo vantaggio.

Ora solo 13" separano l'atleta trevigiano della Zalf dal plotone. 

km 17,800
Fine discesa a Colbertaldo: Boari sfreccia sempre solitario con 20" di margine sul gruppo tutto compatto.
km 16,000
Nel lungo tratto di discesa tecnica che attraversa Follo, Boaro conserva 27" sul plotone che procede allungatissimo.
km 13,000
E' questo un tratto della 3^ tappa Grado-Valdobbiadene del prossimo 11 maggio
km 12,000
Dopo un tratto di falsopiano comunque inpegnativo, inizia la discesa verso Guia.
km 10,700 GPM COMBAI - A Combai Boaro scollina con 28" su due atleti, il campione del mondo della mtb jr 2008 Peter Sagan (Nazionale Slovacchia) e Morenol Moser (Lucchini). Quindi due neo Under 23 escono alla caccia del coraggioso Boaro.
km 9,000
Il vincitore del Liberazione 2007 pedala solitario verso Miane  e quindi l'inizio della salita del Combai. I due bielorussi vengono riassorbiti dal plotone.
km 8,000
Al primo traguardo volante della giornata Boaro ha 15" sul tandem bielorusso. Il gruppo transita a 28".
km 6,900
Colpo di scena! Manuele Boaro decide di proseguire tutto solo.
km 6,000
Con Boaro troviamo Surhanau e Kumelivski della nazionale bielorussa
km 5,500

Ecco il primo attacco della giornata favorito dalle primissime ondulazioni

In tre escono allo scoperto. Assieme a Manuele Boaro (Zalf) anche due bielorussi.

km 3,500
Gruppo compatto verso lo strappo di Cavalot
 Un doverso ricordo va ad Gino Presti che per decenni ha raccontato dal palco l'internazionale di Col S.Martino e che dalla scorsa primavera ci ha lasciato.
km 0,00 Scatta in questo preciso istante il 61° Trofeo Banca Popolare di Vicenza che ha allineato ai nastri di partenza 189 atleti. Tra i 34 team al via spicca l'assenza del team plurivittorioso in Italia, ovvero la Bottoli del ds Mirco Rossato.
 

Due soli minuti allo start!!! Allacciare le cinture di sicurezza!!!!

Si parteeeee. 

La corsa verrà seguita dal ct Rosario Fina. 

 Oggi si apre anche il trittico dedicato alle Internazionali del Prosecco che proseguirà a Pasquetta a Villa di Cordignano con il Giro del Belvedere ed a giugno con la classica di San Vendemiano. Gare che verranno seguite come ogni anno dal live report di Ciclonews.it
 

La giornata presenta le condizioni tipiche delle classiche del nord.

Il tempo infatti a Col S.Martino non è dei migliori. Con una temperatura esterna di 15-16°C il cielo però è molto nuvoloso e minaccia pioggia!

Già qualche ora prima dello start qualche goccia di pioggia aveva bagnato la capitale del Prosecco 

 In piazza Rovere, di fronte la 53^ Mostra del Prosecco  doc, i 34 team stanno sfilando per le foto di rito ed i preliminari di partenza.
 Ore 12:00

Gentili sportivi un cordiale buongiorno vi giunge da Col S.Martino (Tv).

Fra mezz'ora circa prenderà il via il 61° Trofeo Banca Popolare di Vicenza, una delle internazionali per Uner 23 più ambite della stagione, quest'anno resa ancora più severa dagli organizzatori dell'Ac Col S.Martino diretti da Martino Puppetti.

Dopo due tornate più ampie che prevedono la scalate del Combai da Miane attraverso lo strappo del Cavalot, la corsa entrerà nel vvo con i nove giri finali con il Guietta da "spianare". In totale sono 174,200 i km che i corridori dovranno coprire. 

 

  
 

 

COMUNICATO STAMPA

Col San Martino (Treviso) - giovedì 2 aprile 2009 - E' cominciato il conto alla rovescia per la 61. edizione del Trofeo Internazionale Piva-Banca Popolare di Vicenza in programma domenica 5 aprile a Col San Martino, in provincia di Treviso. Alla gara, che rappresenta uno degi appuntamenti più ambiti della stagione primaverile riservata agli under 23, sono iscritti 209 atleti in rappresentanza di 34 sodalizi appartenenti a 11 nazioni: Kazakistan, Russia, Bielorussia, Slovacchia, Gran Bretagna, Polonia, Austria, Croazia, Slovenia, Svizzera e Italia.
All'appuntamento, che quest'anno si presenta con un percorso più selettivo rispetto alle precedenti edizioni, parteciperanno anche due squadre del Gruppo Continental (Moscow Team Colnago e Tirol Austria). Venti saranno, invece, le squadre italiane: 8 del Veneto, 4 della Lombardia, 4 della Toscana, 2 del Friuli-Venezia Giulia e 2 del Piemonte. La manifestazione sarà organizzata dall'Ac Col San Martino presieduta da Martino Puppetti.
A seguire il 61. Trofeo Internazionale Piva-Banca Popolare di Vicenza ci sarà il Commissario Tecnico della nazionale, Rosario Fina per vedere all'opera gli atleti che fanno parte della rosa della squadra azzurra in vista del Giro delle Fiandre, in programma l’11 aprile (seconda prova della Coppa delle Nazioni Uci Under 23) e della Cote Picarde del 15 aprile e ZML Tour del 18 aprile (terza e quarta prova di Coppa delle Nazioni Uci Under 23). Tra loro il siciliano di Ragusa e campione italiano Damiano Caruso portacolori della compagine toscana Mastromarco Chianti Sensi Mapooro. Il corridore del club di Lamporecchio (Pistoia) dovrà cercare di tenere sotto controllo il campione della Bielorussia, Siarhei Papok (San Marco Concrete Caneva) ed il russo Roman Maximov, vincitore dell'edizione 2008 del Trofeo Internazionale Piva-Banca Popolare di Vicenza da questa stagione in forza al Team Opplà Seano Bellissima. A contendere loro il successo tanti altri corridori in grado di puntare alla vittoria; tra loro spiccano Enrico Magazzini, Rafael Andriato De Mattos, Sacha Modolo, Marco Canola, Davide Cimolai, Stefano Pirazzi, Paolo e Stefano Locatelli.
Tra le formazioni straniere più accreditate la Radenska KD Group e la Sava Kranj-Slovenia. La competizione, come avviene ormai da anni, avrà la copertura, in tempo reale, del live report di Ciclonews.it curato da Massimo Bolognini. L'iniziativa, infatti, offrirà la possibilità ai tantissimi appassionati e tifosi che non potranno seguire dal vivo la gara di essere aggiornati, tramite Internet, minuto per minuto dell'evolversi della stessa.
La gara, che inaugurerà la 2. edizione del Trittico del Prosecco, ideato dall'On. Guido Dussin, presidente di Ciclismo di Marca, da 61 anni rappresenta l'autentico trampolino di lancio per i ciclisti che aspirano al passaggio tra i professionisti.
"Il vincitore di questa corsa - ha ricordato con un pizzico d'orgoglio Puppetti - ha il futuro assicurato nella categoria maggiore e a dimostrarlo sono i tanti nomi di prestigio annoverati nel suo albo d'oro". Il dinamico dirigente dell'Ac Col San Martino che ha rivolto un pensiero all'amico Gino Presti, tra i promotori della gara, scomparso di recente."Di sicuro - ha detto - domenica avvertiremo la sua mancanza". Il presidente ha poi illustrato le novità che caratterizzeranno il 61. Trofeo Piva-Banca Popolare di Vicenza a cominciare dal percorso che è stato cambiato con l'obiettivo di renderlo più selettiva e quindi più spettacolare e disegnato in modo da fare emergere i corridori preparati ad affrontare le lunghe distanze.

"Proprio per questo motivo e per cercare di avere un arrivo solitario - ha continuato Puppetti - abbiamo deciso di rendere più impegnativo il circuito con i nove passaggi (e non sette come avveniva in passato) del Gran Premio della Montagna di Guietta eliminando una parte del percorso pianeggiante". La gara, infatti, è stata programmata sulla distanza di 174,2 km - 51,5 km in salita, 84,2 km in discesa e 38,5 pianeggianti - comprendente due distinti circuiti: il primo di 24,1 km (da ripetere 2 volte pari a 48,2 km) comprendente il Gran Premio della Montagna sul Monte Combai (a 390 metri di altitudine) e il secondo di 14 km (da percorrere 9 volte pari a 126 km) con il Gran Premio della Montagna stabilito al Guietta (a quota 333 metri). In palio ci saranno anche i Gran Premi Cubo Ceramica, Edilsoligo (per il Gran Premio della Montagna) e il 16. Memorial dedicato agli Amici dell'Ac Col San Martino.
"Il nostro dispiacere - ha osservato Puppetti - è quello di non aver potuto accettare le iscrizioni, avvenute all'ultimo momento, di altre cinque squadre, alcune delle quali guidate da nostri amici. Lo abbiamo dovuto fare a malincuore perché il Trofeo Piva-Banca Popolare di Vicenza, nato nel 1948, non ci consente di superare il tetto massimo di iscrizioni dei concorrenti stabilito a 210". "Sono certo - ha concluso il presidente dell'Ac Col San Martino -  che questa volta contrariamente alle ultime edizioni a vincere sarà un corridore che giungerà da solo al traguardo". L'ultimo italiano a conquistare l'Internazionale di Col San Martino - la gara si è sempre svolta la prima domenica di aprile ad accezione del 2005 per la scomparsa di Papa Giovanni Paolo II - fu nel 2007 il corridore romagnolo di Sant'Angelo di Gatteo, Manuel Belletti (Trevigiani Dynamon) passato tra i professionisti alla Serramenti Diquigiovanni.
Francesco Coppola

  
 

 ISCRITTI

 

Team Hopplà Seano Bellissima       
1    Maximov Roman   
2    Ulissi Diego   
3    Magazzini Enrico   
4    Mammini Matteo   
5    Sbaragli Kristian   
6    Tosti Luca   
7    Barabesi Mattia    (Riserva)
8    Appollonio Davide    (Riserva)
9    Zamparella Marco    (Riserva)

U.C. Trevigiani       
11    Andriato De Mattos Rafael   
12    Borghesi Valentino   
13    Calderan Alessandro   
14    Mantovani Enrico   
15    Piechele Andrea   
16    Zanco Diego   
17    Coledan Marco    (Riserva)
18    Bortoletti Manuel    (Riserva)
19    Gazzara Michele    (Riserva)

Team Molino Di Ferro - Giorgione       
21    Zanin Luca   
22    Stocco Alessandro   
23    Agostini Stefano   
24    Ferraresso Daniele   
25    Gani Davide   
26    Ivanou Yauheni   
27    Bernardi Mattia    (Riserva)
28    Tarraran Luca    (Riserva)
29    Fortin Filippo    (Riserva)

Team Brisot Cardin Bibanese         
31    Martin Sergio   
32    Torresin Luca   
33    Piccin Eros   
34    Storti Riccardo   
35    Favrello Marco   
36    Berdos Oleg   
37    Rosenlund Darcy    (Riserva)
38    Lessi Stefano    (Riserva)
39    Fedrigo Leonida    (Riserva)

B.K. Loborika-Croazia       
41    Banicek Deni   
42    Durasek Kristijan   
43    Majersic Alan   
44    Perkovic Marijan   
45    Prso Aleksandar   
46    Valcic Silvano   
47    Verbanac Alen    (Riserva)
48    Zaninovic Vinko    (Riserva)

Us Boltiere Fiorenzo Magni       
51    Calzoni Giacomo   
52    Gori Francesco   
53    Lopez Gustavo Alberto   
54    Locatelli Alfio   
55    Halilaj Redi   
56    Zanotti Claudio   
57    Merante Stefano    (Riserva)
58    Magon Davide    (Riserva)

Gs Pressix Zanon Tosetto       
61    Fochesato Mirko   
62    Marcon Gianluca   
63    Stocchero Marco   
64    Vaccari Luca   
65    Zanin Andrea   
66    Lora Damiano   

G.S. Zalf Desiree Fior       
71    Modolo Sacha   
72    Brambilla Gianluca   
73    Collodel Matteo   
74    Cecchinel Giorgio   
75    Mazzi Alessandro   
76    Canola Marco   
77    Tassinari Gabriele    (Riserva)
78    Boaro Manuele    (Riserva)
79    Pasqualon Andrea    (Riserva)

U.S. F. Coppi Gazzera Videa   
   
81    Busato Matteo   
82    Ceola Mattia   
83    Martinello Nicolo'   
84    Perin Enzo   
85    Mion Alessio   
86    Da Re Davide   
87    Moresco Mattia    (Riserva)
88    Baschiera Francesco    (Riserva)
89    Marchiori Antonio    (Riserva)

Pedalando In Langa Camel Brunero       
91    Fissore Fabio   
92    Hacecky Martin   
93    Pozzo Mattia   
94    Marchetta Carmelo   
95    Cicciari Giuseppe   
96    Salvetti Tommaso   
97    Pettiti Alessandro    (Riserva)
98    Capillo Manuel    (Riserva)

Gs. S.Marco Concrete  Imet Caneva         
101    De Pollo Marco   
102    Di Pasquale Carmelo   
103    Lorenzon Marco   
104    Nichele Attilio   
105    Paoletti Andrea   
106    Papok Siarhei   
107    Dal Bello Maurizio Junior    (Riserva)
108    Grava Marco    (Riserva)

Bergamasca Colpack Denardi         
111    Di Corrado Andrea   
112    Locatelli Paolo   
113    Locatelli Stefano   
114    Salvi Efrem   
115    Aldegheri Daniele   
116    Benedetti Cesare   
117    Aldegheri Diego    (Riserva)
118    Felline Fabio    (Riserva)
119    Zilioli Gianfranco    (Riserva)

Marchiol Pasta Montegrappa   
   
121    Boem Nicola   
122    Vaccher Andrea   
123    Masiero Federico   
124    Nechita Andrei   
125    Cimolai Davide   
126    Santoro Antonio   
127    Viviani Elia    (Riserva)
128    Manarelli Carlos Alex    (Riserva)
129    Cavasin Daniele    (Riserva)

Palazzago Elledent Rad       
131    Pirazzi Stefano   
132    Pivato Patrick   
133    Pizzaballa Gabriele   
134    Ratto Daniele   
135    Sipala Paolo   
136    Urgu Matteo   
137    Kholod Dmitry    (Riserva)

Nazionale Kazakistan       
141    Kucherov Andrey   
142    Shumakov Yevgeniy   
143    Tleubayev Ruslan   
144    Ishanov Adbraimzhan   
145    Atikhanov Almzi   
146    Karassev Andrey   
147    Utegenov Baurzhan    (Riserva)
148    Merey Khakharman    (Riserva)
149    Yakubov Askar    (Riserva)

British Cycling       
151    Kennaugh Peter   
152    Dansett Alex   
153    Hampton Russell   
154    Mcevoy Jonathan   
155    Rawe Luke   
156    Fenn Andrew   
157    Ramsell Erick    (Riserva)
158    Christian Mark    (Riserva)
159    Burke Steven    (Riserva)

Radenska KD Group       
161    Tretnik Jan   
162    Kosir Nejc   
163    Bajc Andi   
164    Zun Blaz   
165    Stimulak Klemen   
166    Poljanec Erik   
167    Jenko Robert    (Riserva)
168    Mulej Gasper    (Riserva)

Sava Kranj-Slovenia       
171    Furdi Blaz   
172    Bajt Dejan   
173    Burjek Nik   
174    Bonca Blaz   
175    Rakus Nejc   

Tyrol-Team Radland Tirol   
   
181    Biasnig Thomas   
182    Brandle Dominik   
183    Mair Stefan   
184    Rinner Daniel   
185    Schoibl Mario   
186    Wohrer David   
187    Kapelier Hannes    (Riserva)
188    Krizek Matthias    (Riserva)
189    Stidl Georg    (Riserva)

National Team Slovakia       
191    Canecky Andrey   
192    Mamdar Martin   
193    Tybor Patrik   
194    Sagan Peter   
195    Vysna Matej   
196    Sagan Juraj   
197    Polcak Josef    (Riserva)
198    Masny Milos    (Riserva)
199    Faber Adenek    (Riserva)

G.S.Termopiave Mecc.2P Cassolato C.       
201    Bernardi Diego   
202    Dal Bo Rudy   
203    Greselin Roberto   
204    Rizzo Matteo   
205    Tramet Marco   
206    Bortignon Giulio Alberto   
207    Ossanna Daniele    (Riserva)
208    Defant Fabrizio    (Riserva)
209    Zanardo Michele    (Riserva)

Lucchini Arvedi Unidelta A.S.D.         
211    Facchini Patrick   
212    Lombardi Omar   
213    Moschen Emanuele   
214    Zanelli Renzo   
215    Benedetti Luca   
216    Fadini Fabio   
217    Fanelli Stiven    (Riserva)
218    Tonni Matteo    (Riserva)
219    Barbin Enrico    (Riserva)

A.S.D. - Cyber Team       
221    Daniel Stefano   
222    Favalli Nicholas   
223    Gasparin Luca   
224    Simoni Alex   
225    Bedin Mattia Costantino   
226    Tapparello Marco   
227    Baggio Luca    (Riserva)
228    Simioni Giacomo    (Riserva)
229    Guidolin Cristian    (Riserva)

MG Kvis-Norda Pacific       
231    Kwiatkowski Michal   
232    Kwiatkowski Radoslaw   
233    Gawrnski Piotr   
234    Adamkiewicz Adam   
235    Kirpsza Piotr   
236    Owsian Lukasz   
237    Ford William    (Riserva)
238    Jory Chris    (Riserva)
239    Wodecki Przemyslaw    (Riserva)

Team Belarusian Cycling Fed.       
241    Tarasau Artur   
242    Malinouski Arsiem   
243    Shkredav Kanstantin   
244    Sinelnikau Aliaksandr   
245    Kumelivski Maxim   
246    Surhanau Artur   
247    Papok Siarhei    (Riserva)
248    Lahun Yaukeni    (Riserva)
249    Brakk Aliaksandr    (Riserva)

Delio Gallina S.Inox Filcre A.S.D       
261    Belleri Nicola   
262    Chalyy Oleksiy   
263    Gatti Alberto   
264    Bignotti Roberto   
265    Ligas Matteo   
266    Amicabile Marco   
267    Colombi Simone   
268    Turaev Azamat   
269    Rebaioli Mattia   

Velo Club Mendrisio       
271    Anelli Fabio   
272    Gianetti Noè   
273    Maurer Rèmy   
274    Sardo Francesco   
275    Sartori Luca   
276    Stricker Roman   
277    Brongger Nico    (Riserva)
278    Fondrini Rudy    (Riserva)
279    Schneeberger Cristian    (Riserva)

Federazone Russia       
281    Meinikov Alexey   
282    Silin Egor   
283    Rool Evgeniy   
284    Sokolov Dmitriy   
285    Tsatevich Alexey   
286    Makarov Maxim   
287    Afekhn sergey    (Riserva)

A.G.I. Neri Nuova Comauto       
291    Balloni Alfredo   
292    Battaglini Mirko   
293    Borella Federico   
294    Durante Matteo   
295    Favilli Elia   
296    Grillo Francesco Carlo   
297    Lanotte Marco    (Riserva)
298    Tedeschi Mirko    (Riserva)

Mastromarco Chianti Sensi Mapooro       
301    Caruso Damiano   
302    Borchi Stefano   
303    Monsalve Jonnatta   
304    Puccioni Mirko   
305    Galligani Samuele   
306    Zanetti Andrea   
307    Dorio Gianluca    (Riserva)
308    Cipolla Francesco    (Riserva)
309    Sesti Marco    (Riserva)

Puris-Kamen Pazin       
 
311    Ivancic Marko   
312    Grubic Luka   
313    Mogorovic Nikola   
314    Bencic Anton   
315    Ugrinic Juraj   
316    Bajlo Daniel   
317    Saric Domagoj    (Riserva)

Moscow       
321    Kovalev Evgeny   
322    Syrisev Ilya   
323    Valynin Sergey   
324    Razumov Maksim   
325    Lozinsakiy Denis   
326    Zakirov Ildar   
327    Shcherbakov Sergey    (Riserva)
328    Shilov Sergey    (Riserva)
329    Baranov Kirill    (Riserva)

Cycling Team Friuli       
331    Fusaz Marco   
332    Grazian Christian   
333    Marcolina Piergiacomo   
334    Olivo Alan   
335    Ponta Marco   
336    Tittonel Luca   
337    Magrin Andrea    (Riserva)
338    Pontel Paul    (Riserva)

Mantovani Cycling Team Rovigo       
341    Acosta Loor Braulio Antonio   
342    Dal Santo Nicola   
343    Zardini Edoardo   
344    Rodrigues Monteiro Gideoni   
345    Bone Leon Jose Gabriel   
346    Espinoza Cazar Francisco Javier   
347    De Gaspari Federico    (Riserva)
348    Casotto Fabio    (Riserva)
349    Bilato Luca    (Riserva)

 

  
 

 

PROGRAMMA

61° TROFEO BANCA POPOLARE DI VICENZA - CL. 1.2 MU - ID 23227

Org.: Ciclistica Col San Martino - Via Fontana, 131 - 31010 - Col San Martino (TV) - Tel. 0438/987009 - Fax 0438/987002 - E-mail: accolsanmartino@libero.it

Iscrizioni: tramite bollettino di iscrizione - Composizione squadre : 4/6 atleti

Verifica licenze: domenica 5 aprile dalle ore 8.15 alle 10.00 presso i locali della scuola materna in Piazza Rovere a Col San Martino (TV)

Riunione Tecnica: alle ore 10,15 presso la sala convegni della "Mostra del Prosecco" a Col San Martino (TV)

Partenza ufficiale: ore 12.30 in Piazza Rovere a Col an Martino (TV)

Percorso: primi 2 giri Col S. Martino (Piazza Rovere), Ponte Guia, Campea, Miane, Combai (G.P.M.), Guia (Guietta), Santo Stefano, Follo, Colbertaldo, Col S. Martino; km 24,100 da ripetersi 2 volte (km 48,200) giri successivi 3° - 11° Col S. Martino (Piazza Rovere), Ponte Guia, Guia (Guietta - G.P.M.), Santo Stefano, Follo, Colbertaldo, Col S. Martino: km 14,000 da ripetersi 9 volte (km 126,000) - per un totale di Km 174,20.

Direttore di Organizzazione: Fabretto Luciano

Giuria: Presidente: Jacques Pailleux (FRA)

Componenti: Mannori Francesca, Berzacola Alessia

Giudice di Arrivo: Penati Antonio - Componente su moto: Nannini Franco.

 

 

 

COSI' NEL 2008

 

1° Roman MAXIMOV (Rus, Cycling Team Friuli)
km 177,500 in 4 ore 35'37" media 38,641
2° Mirko Battaglini (Neri Lucchini Nuova Comauto)
3° Andrey Klyuev (Rus, San Marco Concrete Caneva)
4° Enrico Zen (Filmop Sorelle Ramonda Bottoli)
5° Gianluca Brambilla (Zalf Désirée Fior)
6° Alessandro Colò (Promociclo Brunero)
7° Alessandro Mazzi (Solaris Grigolin Saclà Palazzago)
8° Ricardo Pichetta (Team Tata)
9° Damiano Caruso (Mastromarco Chianti Sensi)
10° Andrea Piechele (Trevigiani Dyanamon)
11° Marcello Pavarin (Filmop Sorelle Ramonda Parolin)
12° Roberto Cesaro (Cargo Compas)
13° Stefano Agostini (Molino di Ferro Vangi)
14° Matteo Ligas (Pagnoncelli Mgc Perrel)
15° Giuseppe Ascione (Promociclo Brunero)
16° Manuele Caddeo (Mastromarco Chianti Sensi)
17° Federico Rocchetti (Pagnoncelli Ngc Perrel)
18° Paolo Locatelli (Bergamasca De Nardi)
19° Tomas Mice (Lietuvos Dviraciu)
20°  Thomas Tiozzo (Trevigiani Dynamon)
Iscritti 183, partenti 175, arrivati 49

 

Rileggi diretta live

 

 

COSI' NEL 2007

 

1. Manuel BELLETTI (Trevigiani Dynamon Carraro)
km 170,300 in 4 ore 25' 08" media 38,539
2. Grega Bole (Slo, Kk Sava Kranj)
3. Alessandro Colò (Promociclo)
4. Evgeny Rashenko (Rus, Euro Bike Oliviero)
5. Stefano Basso (Marchiol Famila Ima Liquigas Site)
6. Luca Zanderigo (Filmop Sorelle Ramonda Parolin)
7. Cristiano Monguzzi (Cremonese Arvedi Unidelta)
8. Giuseppe Ascione (Promo Ciclo)
9. Damiano Caruso (Mastromarco)
10. Americo Novembrini (Massi Team)
11. Mirko Selvaggi (Mastromarco)
12. Alessandro Bisolti (Palazzago Saclà Majet) a 10"
13. Stefano Daniel (Molino di Ferro Giorgione) a 26"
14. Daniele Perinetto (Team Tata)
15. Jhonne Walker (Australian National Team)
16. Paolo Corrà (Permac Cardin Bibanese)
17. Salvatore Mancuso (Cremonese Arvedi Unidelta)
18. Vid Ogris (Slo. Kk Radenska Powerbar)
19. Roman Kireyev (Fed. Ciclistica Kazakistan)
20. Sacha Modolo (Zalf Désirée Fior)
21. Vitaly Buts (Ukr, Pagnoncelli Ngc Perrel)
22. Luca Barla (Bergamasca 1902)
23. Marco Vivian (Trevigiani Dynamon Carraro)
24. Sergey Renev (Fed. Ciclistica Kazakistan)
25. Andrey Zeits (Fed. Ciclistica Kazakistan)
Partenti 181, arrivati 52

 

Rileggi diretta live

 

 

COSI' NEL 2006

 

1° Ermanno Capelli (Ita) Unidelta Gls Garda
km 170,300 in 4 ore 35'58" media 37,026 km/h
2° Jan Almblad (Dan) Uc Trevigiani Dynamon a 34"
3° Manuel Belletti (Ita) Uc Trevigiani Dynamon
4° Marco Baro (Ita) Palazzago Saclà Maiet Colnago
5° Simone Ponzi (Ita) Zalf Désirée Fior
6° Alessandro Bazzana (Ita) Zalf Désirée Fior
7° Francesco Gavazzi (Ita) Unidelta Gls Garda
8° Yann Huguet (Fra) Amical Vc Aixois
9° Martin Velius (Svk) Slovakia Cycling Federation
10° Diego Cargnelutti (Ita) Permac Brisot Bibanese
11° Luca D'Osvaldi (Ita) Marchiol Ima Famila Liquigas
12° Fabio Taborre (Ita) Aran World Cantina Tollo
13° Mario Redaelli (Ita) Team Aurora Named Tad
14° Robert Kiserlovksi Cro) Kk Adria Mobil
15° Edoardo Girardi (Ita) Filmop Sorelle Ramonda Parolin
16° Gasper Svab (Slo) Kk Sava Kranj
17° Joze Senekovic (Slo) Kk Adria Mobil
18° Luca Zanderigo (Ita) Filmop Sorelle Ramonda Parolin
19° Mirko Selvaggi (Ita) Embassy Cargo Ped. Larigiano
20° Jure Zagar (Slo) Kk Adria Mobil

 

Rileggi diretta live